Hyundai Bayon 2022

Hyundai Bayon 2021

La nuova Hyundai Bayon 2022 è la risposta della Casa coreana alle richieste di un mercato europeo sempre più interessato ai crossover. Il SUV di segmento B offre una buona abitabilità interna all’abitacolo, mantenendo delle dimensioni esterne contenute, adatte ad un utilizzo principalmente urbano. Presente all’appello un’ampia gamma di funzioni intelligenti di sicurezza e connettività che permette alla Bayon di difendersi bene nei confronti dei competitors di marchi più blasonati.

Interessante la possibilità di scegliere un powertrain mild hybrid, che promette ridotte emissioni con la possibilità di veleggiare quando non è richiesta potenza al motore; new entry 2022 è, invece, il motore GPL, ancora autore di numeri importanti in questa fascia di mercato. Piccola curiosità: il nome Bayon trae ispirazione dalla città di Bayonne, capoluogo dei Paesi Baschi Francesi.

Vediamo, quindi, le dimensioni, i prezzi, gli interni e altre informazioni utili sulla nuova Hyundai Bayon 2022.

Prezzi Hyundai Bayon 2022

Il listino prezzi della Hyundai Bayon 2022 parte da 19.750 euro per il primo allestimento XLine con il motore d’ingresso 1.2 MPI MT da 84 CV. Il prezzo sale a 22.000 euro per l’allestimento più ricco XClass, mentre partono da 22.150 euro i prezzi della Hyundai Bayon 2022 con il motore mild hybrid 48 Volt con cambio manaule. Nello specifico, sono 22.150 euro per il 1.0 T-GDI 48 V iMT da 100 CV (24.400 euro nell’allestimento più ricco), mentre la top di gamma è la Hyundai Bayon 1.0 T-GDI 48 Volt con il cambio automatico DCT da 25.850 euro.

Per quanto riguarda la Hyundai Bayon GPL 2022 da 82 CV, i prezzi partono 20.000 euro con l’allestimento entry level XTech, proposto solo con questa motorizzazione. La Bayon GPL XLine costa 21.750 euro, sempre e solo con cambio manuale. Quanto costa la Hyundai Bayon GPL? Il prezzo parte da 20.000 euro per il primo allestimento XTech.

L’allestimento d’ingresso XTech propone ABS, 6 airbag, freni anteriori e posteriori a disco, vari sistemi di assistenza alla guida della famiglia Hyundai Smart Sense, tra cui l’utilissimo Rear Seat Alert, così come la telecamera frontale anti-collisione, il sistema di mantenimento attivo della corsia e del rilevamento della stanchezza del conducente. Sono di serie anche le luci diurne a LED, il clima manuale, i sedili posteriori abbattibili (60:40), la radio con display monocromatico, il Bluetooth e una presa USB solo nella fila anteriore.

L’allestimento intermedio XLine, comprende buona parte dei sistemi di assistenza alla guida della famiglia SmartSense (Rear Seat Alert, utile a ricordare la presenza di bambini/animali sui sedili posteriori, sistema di gestione automatica dei fari abbaglianti, sistema di mantenimento attivo della corsia, sistema di riconoscimento dei limiti di velocità, sistema di rilevamento della stanchezza del conducente), cerchi in lega da 16″, luci diurne a LED, clima manuale, quadro strumenti digitale 10,25″, Cruise Control, schienali seconda fila abbattibile 60:40, sensori parcheggio anteriori e posteriori, retrocamera, porta USB per la ricarica, touchscreen da 8″ con connettività wireless per Apple CarPlay/Android Auto, caricatore wireless per smartphone.

La top di gamma XClass aggiunge ulteriori sistemi di assistenza alla guida, talvolta solo in presenza del cambio automatico (come il Rear Cross Traffic Collision Avoidance), i cerchi in lega da 17″, fari anteriori Full LED, fari posteriori a LED, vetri posteriori oscurati, clima automatico monozona, sensore pioggia, presa USB-A per la fila posteriore.

 

ModelloCilindrataPotenzaPrezzo
  • 1.2 MPI MT XLine benzina1.2 cc84 CV19.750 euro
  • 1.2 MPI MT XClass benzina1.2 cc84 CV22.000 euro
  • 1.0 T-GDI 48V iMT XLine benzina mild hybrid1.0 cc100 CV22.150 euro
  • 1.0 T-GDI 48V iMT XClass benzina mild hybrid1.0 cc100 CV24.400 euro
  • 1.0 T-GDI 48V DCT XClass benzina mild hybrid1.0 cc100 CV25.850 euro
  • 1.2 GPL MT XTech benzina GPL1.2 cc82 CV20.000 euro
  • 1.2 GPL MT XLine benzina GPL1.2 cc82 CV21.750 euro

Motori Hyundai Bayon 2021

Per quanto riguarda la gamma motori, la Hyundai Bayon 2022 propone un 3 cilindri 1.0 T-GDi turbo benzina che può essere abbinato ad un’unità elettrica 48 V e genera potenze di 100 o 120 CV, e un 4 cilindri 1.2 MPi da 84 CV. Le trasmissioni disponibili sono un 5 rapporti manuale per il 4 cilindri, mentre per il 3 cilindri sono disponibili un 6 rapporti manuale oppure un automatico DCT 7 rapporti.

Per quanto riguarda le varianti elettrificate, è disponibile il cambio manuale iMT che disaccoppia il motore dalla trasmissione quando il guidatore rilascia l’acceleratore, consentendo al veicolo di veleggiare, riducendo il consumo di carburante. Questa funzionalità può essere settata su due livelli: nel primo il motore rimane acceso al minimo, mentre nel secondo il motore viene completamente spento.

La nuova Bayon dispone della tecnologia Hyundai Continuously Variable Valve Duration (CVVD), che regola la durata dell’apertura e della chiusura delle valvole in base alle condizioni di guida, ottimizzando così prestazioni ed emissioni. Il motore T-GDi, con e senza 48V, è inoltre dotato di tre modalità di guida: Eco, Normal e Sport. Non manca la funzione Rev Matching, principalmente dedicata ai modelli Hyundai ad alte prestazioni, che sincronizza il motore all’albero di trasmissione, consentendo scalate più fluide o più sportive.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • 1.2 cc MPi 84 CV13.5 secondi165 km/h120 Nm @4.200 giri/min
  • 1.0 cc T-GDi 100 CV 48V iMT10.7 secondi183 km/h175 Nm @1.500-4.000 giri/min
  • 1.0 cc T-GDi 100 CV 48V DCT11.7 secondi180 km/h175 Nm @1.500-4.000 giri/min
  • 1.2 cc GPL MT13,5 secondi165 km/h120 Nm @4.200 giri/min

Dimensioni Hyundai Bayon 2022

Le dimensioni della Hyundai Bayon 2022 la posizionano perfettamente all’interno del segmento B. In lunghezza il B-SUV misura 4,18 metri, 1,78 in larghezza e 1,49 in altezza. Le proporzioni da crossover sono confermate dall’altezza da terra che arriva fino a 183 mm. Il passo di 2,58 metri lascia sufficiente spazio per cinque occupanti, con 1,07 metri di spazio per le gambe dei passeggeri anteriori e 0,88 metri per quelle dei passeggeri posteriori. Un ottimo risultato raggiunto per quanto riguarda il vano bagagli che, con i suoi 411 litri, raggiunge i vertici del segmento. In presenza del motore ibrido, però, si perdono circa 100 litri, a causa della presenza della batteria sotto il piano di carico.

A livello estetico, il design propone un aspetto high-tech con linee che sviluppano un look filante. I proiettori ottici anteriori sono sdoppiati e ricordano quelli della nuova Hyundai Tucson. La grande griglia anteriore si apre verso il basso rafforzando la presenza su strada del modello. In vista laterale, rubano la scena le tante nervature che donano un aspetto cuneiforme molto futuristico. I cerchi non vantano grandi dimensioni, sono disponibili cerchi in acciaio da 15 pollici o in lega da 16 o 17 pollici. Il posteriore sfoggia un design singolare, con curvature vivaci che aumentano visivamente i volumi, e delle luci a forma di freccia unite da una striscia led che genera una sensazione di maggiore larghezza.

Sono disponibili nove colori per gli esterni, incluso l’inedito colore di lancio, Mangrove Green. Inoltre, diverse colorazioni sono abbinabili il tetto bicolore in Phantom Black.

Interni Hyundai Bayon 2022

Gli interni della Hyundai Bayon 2022 rispecchiano il carattere tecnologico degli esterni. Nelle versioni più accessoriate, al centro della plancia si fa spazio il display touchscreen da 10,25 pollici, mentre di serie come accesso alla gamma è previsto uno schermo da 8 pollici. Anche il quadro strumenti è totalmente digitale e, anch’esso, vanta delle dimensioni di 10,25 pollici. Sono disponibili i protocolli Apple CarPlay e Android Auto in modalità wireless (solo con lo schermo di serie da 8″, per il 10,25″ serve ancora il cavetto). Completano il pacchetto il pad di ricarica wireless, l’impianto stereo Bose e tre porte USB.

Come su altre vetture del Marchio, anche Bayon ospita le tecnologie connesse Hyundai Bluelink che permettono una compatibilità maggiore all’interno dell’abitacolo e il controllo da remoto dell’auto attraverso smartphone. Le capacità del bagagliaio si attestano su valori vicino ai 400 litri, in base alla motorizzazione: 393 litri la capacità minima della Bayon GPL, 1.287 litri la massima con gli schienali abbattuti. Il vertice si raggiunge con il 1.2 benzina aspirato (411 litri la minima, 1.205 litri la massima), in negativo la versione mild hybrid (321/1.115).

Opinioni Hyundai Bayon 2022 – Prova su strada

La Hyundai Bayon 2022 è un B-SUV che si propone un’ottima soluzione per chi necessita di spazio ma utilizza l’auto in ambiente pressoché urbano. Le sue dimensioni, infatti, sono inferiori ai 4,20 metri e permettono un’ottima agilità negli spazi stretti. Tuttavia, anche in autostrada o strade extraurbane questo crossover non si fa trovare impreparato grazie a un importante equipaggiamento in termini di tecnologia e sicurezza attiva. Tra i diversi sistemi di ausilio alla guida, possiamo citare il mantenimento attivo dell’auto in carreggiata, il cruise control adattivo che varia la velocità con una funzione di geolocalizzazione, l’assistente all’uscita dai parcheggi in retromarcia, il Park Assist e l’High Beam Assist.

La gamma motori della nuova Hyundai Bayon si compone di due unità, da 3 o 4 cilindri, entrambe benzina con potenze che oscillano tra gli 84 e i 120 CV. Per il propulsore 3 cilindri è disponibile l’accoppiamento con la tecnologia mild hybrid 48 V. Il quattro cilindri è disponibile, da inizio 2022, anche in versione GPL con 82 CV e consumi WLTP combinanti nell’ordine dei 5,4-5,7 l/100 km (benzina) e 6,9-7,2 l/100 km (GPL).

La Hyundai Bayon 2022, in conclusione, si costruisce il suo spazio all’interno dell’affollatissimo segmento dei SUV compatti, proponendo un design vivace, un’interessante gamma motori e, soprattutto, un grande contributo di tecnologia.

Prova su strada in anteprima – Hyundai Bayon 1.0 T-GDi 100 CV 48 Volt