Una storia iniziata 75 anni fa, quella delle Gran Turismo Maserati. La prima è stata la A6 1500, l’ultima è la nuova Maserati GranTurismo che per la prima volta si presenta anche nell’inedita veste di sportiva elettrica dalle alte se non altissime prestazioni. Da una parte ci sono le termiche, entrambe dotate del V6 Nettuno Twin Turbo: la Modena ha 490 CV, la Trofeo 550 CV. Poi c’è la Folgore, elettrica che segna il debutto ufficiale della prima vettura BEV con il Tridente, e il badge omonimo, in bella vista sulla carrozzeria. Qui i cavalli diventano 1.200 cavalli, frutto del lavoro d’orchestra di ben tre motori elettrici da 300 kW. 

Elettrica o meno, la Maserati GranTurismo 2023 è partita dal più classico dei fogli bianchi il che significa una piattaforma completamente nuova che si basa sull’uso di materiali leggeri come l’alluminio e il magnesio. Nulla sarebbe però la stessa cosa sulla nuova Maserati GranTurismo 2023 senza il master controller VDCM (Vehicle Domain Control Module) deputato a controllare a 360° i più importanti sistemi vettura, tra cui il nuovo sistema di infotainment MIA (Maserati Intelligent Assistant).

Scopriamo, quindi, il listino prezzi, le dimensioni, gli interni e i motori della nuova Maserati GranTurismo 2023.

Listino prezzi Maserati GranTurismo 2023

Disponibile al lancio nella versione Launch Edition PrimaSerie 75th Anniversary, una full optional dai contenuti esclusivi, sappiamo che i prezzi della Maserati GranTurismo 2023 sarà compreso in una forbice compresa tra i 175.000 e i 220.000 euro. In questo “delta prezzo” sono comprese sia le due versioni della GranTurismo termica (la Modena partirà da 175.000 euro, la Trofeo da 200.000 euro) sia la versione Folgore; quest’ultima, nonostante la maggior potenza sprigionata dai motori elettrici, avrà euro più euro meno lo stesso prezzo della versione Trofeo, dando la possibilità ai clienti Maserati di scegliere se mettersi al volante dell’elettrica o della versione benzina senza perdere troppo tempo con la calcolatrice.

I prezzi della Maserati GranTurismo 2023, che abbiamo detto essere in grado di sfiorare i 220.000 euro, tengono conto anche della lista optional che, nel momento in cui scriviamo, non possiamo analizzare nel dettaglio. Come accade per la MC20 o per Grecale, già disponibili alla vendita, si tratta dei vari pacchetti in carbonio per esterni e interni a incidere sul prezzo, così come dei più classici optional che vanno dalla scelta delle vernici alle varie tipologie di cerchi. Lo dimostrano i sei colori disponibili al lancio (Grigio Maratea, Grigio Maratea Matte, Bianco, Nero Ribelle, Blu Emozione, Blu Nobile) e le quattro tipologie di cerchi dietro le quali le pinze freno possono essere di sette colorazioni distinte (Nero, Nero opaco, Rosso, Giallo, Blu, Rosso opaco e Rame opaco scuro, quest’ultima specifica per GranTurismo Folgore).

Per quanto riguarda i singoli allestimenti, questa è la gamma Maserati GranTurismo 2023:

  • Modena: cerchi da 20″ all’anteriore, da 21″ al posteriore, calandra anteriore con listelli nero lucido e cornice cromata, tonalità usata anche le maniglie, per la cornice dei cristalli e per i terminali di scarico. Il colore di lancio è il Grigio Cangiante.
  • Trofeo: presenza di vari inserti in fibra di carbonio, pelle traforata all’interno con impunture Chevron a contrasto (gialle, rosse o grigie) o sellerie rosse o Ice, con impunture tono su tono. Sono specifici gli splitter e le minigonne, mentre il colore di lancio è il Rosso GranTurismo (foto di copertina).
  • Folgore: utilizzo di materiale sostenibile come l’Econyl, tonalità chiara (Ice/Denim) o la tonalità scura (rivestimenti neri e cuciture a contrasto color rame) per gli interni. Cerchi aerodinamici così come altre parti della vettura che aumentano l’efficienza della vettura del 7% rispetto alle termiche.

Quando esce la nuova Maserati GranTurismo? La nuova Maserati GranTurismo esordirà nel primo quadrimestre 2023 con prezzi compresi tra 175.000 e 220.000 euro. 

Motori Maserati GranTurismo 2022

Parlando dei motori della Maserati GranTurismo, bisogna distinguere tra termico ed elettrico. Partiamo dal termico, dove diventa subito grande protagonista con il V6 Nettuno Twin Turbo già utilizzato dalla MC20 al massimo delle sue potenzialità. Dotato della stessa tecnologia di combustione a precamera, brevettata dal Tridente, presenta al contrario una differenza rispetto al tre litri della MC20: il carter non è più a secco bensì a umido. La trazione è sempre integrale mentre la potenza varia tra i 490 CV della Modena ai 550 CV della Trofeo.

Un motore in parte già conosciuto, con le sue tecnologie inedite che rendono la nuova GranTurismo molto più evoluta rispetto al passato, per buona pace di chi ancora la associa al “vecchio” motore V8 di derivazione Ferrari dalle ben note sonorità. Sonorità che spariscono, o quanto meno si evolvono non per forza in peggio, con la nuova Folgore. Qui i propulsori diventano tre e nell’attacco a tre punte della nuova gamma GranTurismo proprio l’elettrica si prende il primo gradino del podio. Uno in posizione anteriore, due in posizione posteriore per una potenza di picco pari a 1.200 CV. I due posteriori sono deputati a dare trazione, senza connessione alcuna, alle retrotreno (Torque-Vectoring). La batteria conta su una capacità netta di 92,5 kWh e permette di erogare una potenza di circa 760 CV. La sua forma, a T, ha permesso di mantenere basse le sedute anteriori e di contenere l’altezza della carrozzeria.

Per quanto riguarda il suono, gli ingegneri hanno lavorato per una “Sound Experience” capace quanto meno di provocare stupore negli occupanti della GranTurismo 2023, mentre più tecnicamente la batteria si carica fino a 270 kW in corrente continua (100 chilometri caricati in cinque minuti) e fino a 22 kW in corrente alternata.

Motore0-100 Km/hVelocità MassimaCoppia Massima
  • 3.0 Twin Turbo AWD 490 CV3,9 secondi302 km/h600 Nm @3.000 giri/min
  • 3.0 Twin Turbo AWD 550 CV3,5 secondi320 km/h650 Nm @3.000 giri/min
  • Folgore2,7 secondi330 km/h1.350 Nm

Dimensioni Maserati GranTurismo 2023

Le dimensioni della Maserati GranTurismo 2023 sono le seguenti:

  • Lunghezza: 4,95-4,96 metri
  • Larghezza: 1,95 metri
  • Altezza: 1,35 metri
  • Passo: 2,92 metri
  • Capacità bagagliaio (310 litri, 270 litri la Folgore)

Lo stile della Maserati GranTurismo 2023 trova grandi influenze dalla MC20, la supercar che ha dato nuovo corso alla storia della Casa modenese. La fanaleria verticale, dentro la quale si erge la nuova firma luminosa, la voluminosa calandra, in parte chiusa sulla Folgore, sono le parti che più accomunano la GranTurismo 2023 alla MC20, mentre il posteriore si caratterizza per i nuovi fanali dallo stile in parte classico (con la forma a boomerang) in parte nuovo con la forma ad arpione. Tecnologia Full LED davanti e indietro, per un look sicuramente d’impatto. L’effetto wow è garantito dall’accensione automatica delle luci che avviene quando le chiavi vengono rilevate a meno di tre metri dall’auto. Quando si passa la “barriera” del metro, si sbloccano le portiere e si può entrare in abitacolo. 

A caratterizzare non tanto le dimensioni della Maserati GranTurismo 2023 quanto le sue doti telaistiche è il cofango. Questo termine deriva dall’unione, non solo letterale, delle parole cofano e parafango, elementi che vengono integrate in un un unico componente sulla vettura. Si tratta di un elemento dotato di una superficie di oltre 3 mq.

Interni Maserati GranTurismo 2023

Gli interni della Maserati GranTurismo 2023 si ispirano sia ai dettami stilistici portati al debutto con il lancio prima di MC20 poi di Grecale. L’abitacolo è dichiaratamente full digital ed estremamente pulito. Là dove sorgeva la leva del cambio sulla vecchia GranTurismo ora sorge più spazio per i vani portaoggetti, ovviamente nascosti alla vista, così da avere un tunnel centrale che celebra formalmente la presenza di materiali di alta qualità. Gli stilisti si sono concentrati sulla divisione tra una parte superiore della plancia molto leggera sovrapposta a quella inferiore, a sua volta valorizzata in base al singolo allestimento. I sedili in tutti i casi integrano i poggiatesta, stesso discorso sulla seconda fila dove i sedili sono sempre due, ottimizzati per il comfort dei passeggeri. 

A colpire nella vista d’insieme degli interni della Maserati GranTurismo 2023 è il volante multifunzione: presenti da una parte il pulsante Start/Stop e dall’altra le cosiddette Drive Modes Control. Due le colorazioni: Nero per Modena e Trofeo e Denim per la Folgore. Solo per la Trofeo il cliente Maserati troverà elementi laterali in pelle traforata e il pulsante di accensione nella colorazione blu. Di serie, invece, i paddle di tutte le tipologie di volante sono in alluminio scuro satinato.

Sono quindi quattro le modalità di guida selezionabili (Comfort, GT, Sport, Corsa) cui si aggiunge l’ESC-Off dove viene esclusa l’assistenza elettronica. Al centro del pulsante dedicato, uno specifico tasto permette di settare la rigidità delle sospensioni. Modalità che cambiano con la Folgore: Max Range, GT, Sport e Corsa. Detto delle ultime, la prima è invece specifica per la versione elettrica della Maserati GranTurismo e permette di entrare nella modalità energy saving (velocità massima limitata a 130 km/h e climatizzazione limitata).

Altro aspetto da non dimenticare degli interni della Maserati GranTurismo 2023 è il nuovo digital cockpit: quadro strumenti da 12,2″ (quattro le schermate: Classic, Evolved, Relaxed e Corsa), display centrale da 12,3″ e comfort display, come su Grecale, da 8,8″. Nuovi anche i comandi gestuali rapidi, per la prima volta su una Maserati, così come sono presenti Wireless CarPlay, Android Auto e Baidu CarLife, con la possibilità di connettere simultaneamente fino a due device.

Nuovo è anche l’Head-up display configurabile, che minimizza le distrazioni al volante. Da Grecale deriva anche il Maserati Digital Clock con le sue quattro configurazioni (bussola, misuratore della forza G, acceleratore e cronometro). Tutto il digital cockpit che caratterizza gli interni della Maserati GranTurismo 2023 si può attivare al comando “Hey Maserati”. Infine, è digitale anche lo specchietto retrovisore, o meglio può diventarlo con l’ausilio della telecamera posteriore.

Opinioni Maserati GranTurismo 2023 - Prova su strada

Tutta nuova, per la prima volta anche elettrica. Maserati GranTurismo 2023 si presenta così e segna il terzo passo della rinascita del Tridente dopo la presentazione, ormai due anni fa, prima di MC20 poi di Grecale. La nuova GranTurismo la vedremo, e potremo provarla, solo a partire dal 2023, ma intanto sappiamo le sue dimensioni, come è fatta dentro e che motori monta. Proprio su questo punto, gli ingegneri Maserati sono stati bravi ad adattare il loro gioiello, il V6 Nettuno, a un uso meno estremo di quello richiesto dal calibro di una supercar come la MC20. 490 i CV “estratti” dal sei cilindri modenese per la versione omonima della GranTurismo, la Modena, e 550 quelli per la Trofeo. Comportamento su strada ottimizzato a 360° e trazione integrale sempre presente, con tutto quello che può concedere l’elettronica in termini di puro piacere di guida.

Se invece si guarda alla novità assoluta, la Maserati GranTurismo Folgore, questa è la prima GranTurismo senza motore termico e, per inciso, la prima Maserati della storia full electric. Anche il Tridente si è gettato ormai anima e corpo nella strategia di elettrificazione annunciandone tappe e modelli, e lei è solo la prima di una lunga serie. Con 1.200 CV di potenza di picco, 100 chilometri di autonomia ricaricabili in appena 5 minuti dalle colonnine ultrafast e tanta esuberanza, si può dire che il primo passo in questa nuova era sembra essere stato azzeccato ancor prima della prova dei fatti.

Non dimentichiamoci la sicurezza, altro aspetto imprescindibile nella progettazione di un’auto al giorno d’oggi, quasi al pari della tanto vituperata elettrificazione a più livelli. Tra le principali novità il Maserati Active Driving Assist, il Dynamic Road View, il Rear Emergency Braking, il Surround View Camera 2D e il Virtual Wall. Lato elettrico, con tutti questi ADAS confermati, c’è da parlare del sistema EV Routing 2.0, capace di pianificare un viaggio consigliando le soste necessarie e i tempi per le ricariche. Infine, Alexa Home to Vehicle, dove comodamente dal divano si può inviare alla vettura posteggiata il prossimo percorso, chiederne l’autonomia o, ancora, la pressione degli pneumatici.