in

Nissan a supporto della popolazione ucraina: pronti 2,5 milioni di euro

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nissan Motor ha istituito un fondo da 2,5 milioni (Nissan Cares) pronto a essere impiegato a supporto della popolazione ucraina colpita dalle conseguenze della guerra. Di questi 2,5 milioni, 1 sarà destinato alla Croce Rossa e alle altre organizzazioni no profit. I rimanenti 1,5 milioni, invece, saranno destinati ai dipendenti Nissan e alle loro famiglie della regione.

Soldi sicuramente utili a coprire i costi di trasferimento per gli sfollati, per le spese mediche e, specialmente, le necessità dei più piccoli. I dipendenti Nissan e i partner che lo desiderano potranno contribuire direttamente al fondo speciale Nissan Cares con donazioni monetarie o donazione di beni come cibo e vestiti.

Il CEO di Nissan, Makoto Uchida, ha dichiarato: “La tragedia Ucraina sta colpendo ampie fasce della popolazione, compresi i membri della nostra stessa famiglia Nissan. Abbiamo creato il fondo Nissan Cares per dare loro un aiuto e contribuire agli sforzi internazionali per rispondere a questa immensa crisi umanitaria“.

Nel contempo, è stata bloccata l’esportazione di veicoli del Marchio giapponese in Russia. A breve verrà anche annunciata la sospensione della produzione nello stabilimento Nissan di San Pietroburgo quale viatico delle sanzioni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Nuova Flotta Helbiz a Milano_3

    Dopo Torino, Helbiz rinnova la flotta di monopattini anche a Milano

    Ritorna il pulmino Volkswagen: ecco l’ID. Buzz, il nuovo Bulli elettrico