in

Noble M500, tutto ciò che sappiamo della supercar analogica e senza filtri

Tempo di lettura: 4 minuti

Noble M500, tutti i dettagli della nuova supercar inglese: 550 CV, cambio manuale e 1.250 kg

Negli ultimi 5 anni, Leicester è passata in un lampo da una città operaia inglese poco conosciuta fuori dai confini britannici a centro sulla bocca di tutti. Il merito è certamente dell’impresa compiuta dalla squadra di calcio della città, il Leicester City, che nella stagione 2015-16 si è laureata contro ogni pronostico Campione di Inghilterra. Per gli appassionati di motori, però, Leicester era già nota per una piccola Casa che punta tutto su leggerezza e sportività: Noble. A 12 anni dall’ultima Noble, la M600, la Casa inglese del Leicestershire è tornata con una nuova, estrema supercar, la Noble M500. Nonostante prenda alcuni dettagli tecnici dalla più potente M600, la Noble M500 è il primo nuovo modello in oltre un decennio per la Casa. Con lei, Noble spera di stupire il mondo come fece nel 2010 con la sua incredibile M600.

Noble M500: acciaio e fibra di vetro per un peso piuma e linee da McLaren

La nuova Noble M500 è il frutto di un’azienda completamente artigianale. Ogni vettura è infatti realizzata a mano da una manciata di persone nel cuore delle Midlands inglesi. Questo fa subito capire come Noble sia una piccolissima realtà rispetto ai grandi nomi dell’automobilismo mondiale come Porsche, Mercedes o McLaren. Nonostante questo, però, la precedente M600, con il suo V8 biturbo di origine Volvo e sviluppato da Yamaha da 650 CV, l’assenza di elettronica e una guidabilità eccezionale aveva stupito il mondo, facendole guadagnare le luci della ribalta. Oggi, Noble produce ancora la M600, cavallo di battaglia della Casa inglese. Noble ha però deciso di affiancarle una nuova supercar un po’ meno “pericolosa”, la Noble M500.

Il team di Noble sta lavorando a questo progetto da oltre 4 anni. Il primo prototipo di M500 è stato infatti presentato al Goodwood Festival of Speed del 2018, ma solo oggi è vicino alla commercializzazione. Nonostante la potenza sia leggermente più bassa, come vedremo tra poco, Noble ha trasferito nella M500 tutte le caratteristiche che hanno reso grande la M600, a partire dal telaio. La struttura tubolare in acciaio è infatti al 70% identica alla M600, con le restanti parti migliorate e perfezionate. Questo fa ben sperare in termini di guidabilità: questa condivisione dovrebbe riportare l’incredibile dinamica di guida di M600 anche nella sua sorellina minore. Noble M500 si siede infatti un gradino sotto la temibile sorellona, rispetto alla quale differisce anche per la carrozzeria.

Mentre i pannelli esterni di M600 sono infatti realizzati in fibra di carbonio, la nuova Noble M500 torna alle origini delle sportive inglesi, e punta sulla cara, vecchia fibra di vetro. Le linee, invece, sono decisamente differenti rispetto alla sorellona. Noble M500 è più moderna, forse un po’ meno originale della M600 ma gradevole e molto aggressiva. Il frontale ricorda quello di alcune McLaren, mentre i fari anteriori strizzano l’occhio alla nuova Corvette C8. Lateralmente, il profilo a C si ispira un po’ a Bugatti, principalmente alla Chiron, mentre in coda i designer Noble hanno realizzato un posteriore personale e molto aggressivo, con gli scarichi laterali incastonati all’interno dei paraurti posteriori.

La meccanica di Noble M500: 3.5 V6 EcoBoost da 550 CV, cambio manuale e neanche ABS e Airbag

L’impiego della fibra di vetro e di un telaio tubolare in acciaio potranno sembrare delle soluzioni un po’ fuori moda nell’era delle vasche in fibra di carbonio e trovate tecniche ipertecnologiche. E un po’ è vero, ma proprio perché è questo l’obiettivo di Noble con M500: costruire una supercar analogica, old school, che sappia ancora emozionare davvero. Non per niente l’obiettivo principale per gli artigiani del Leicestershire sarà quello di renderla leggerissima. Nonostante non rinunci ad un interno curato e piuttosto dotato con infotainment moderno, clima automatico e tutto ciò che serve su un’auto del 2022, il peso di Noble M500 è inferiore ai 1.300 kg. Per intenderci, la splendida Porsche 911 GT3 della serie 992 supera di slancio i 1.450 kg in ordine di marcia.

A spingere questo (poco) peso ci penserà un motore che ha bisogno di ben poche presentazioni. Sotto il cofano di Noble M500, in posizione centrale-posteriore, troviamo infatti il 3.5 V6 biturbo Ford EcoBoost, lo stesso della Ford GT ed F-150 Raptor. Si tratta di un motore di livello assoluto, che su Noble M500 sarà tarato per erogare 550/560 CV. Unapotenza inferiore ai 660 CV visti su Ford GT, ma decisamente sufficiente per garantire prestazioni da urlo alla sportiva britannica. La trazione è ovviamente posteriore, e sull’asse dietro il motore troviamo anche un bel differenziale autobloccante meccanico.

Questo però non è l’unico componente vecchia scuola, anzi, è in ottima compagnia. Noble M500 è infatti dotata di un commovente cambio manuale a 6 marce con leva ad H, proprio come ai vecchi tempi. In più, come da tradizione Noble, qui non c’è traccia di elettronica o di sistemi di sicurezza. Secondo la Casa fondata nel 1999 da Lee Noble, infatti, “meno filtri ci sono tra auto e guidatore, meglio è”. Su Noble M500 mancano quindi frenata automatica di emergenza e Cruise Control, ma sono assenti anche controllo di trazione, ABS e persino gli Airbag. L’unica concessione alla modernità è la presenza del servosterzo.

Quanto costerà Noble M500? L’obiettivo è rivaleggiare con le Porsche 911 GT3

Noble M500 è quindi un’automobile nuova che vuole riportare su strada quelle sensazioni tipiche delle supercar anni ’90. Sarà quindi un vero e proprio sogno a quattro ruote per gli appassionati di Youngtimer e di vetture sportive di 20-30 anni, che presto dovrebbe poter calcare l’asfalto. Al momento, infatti, Noble M500 è in fase di avanzatissimo sviluppo, ma non è ancora pronto per il debutto commerciale. Secondo Noble, M500 arriverà sul mercato domestico britannico durante il 2022, con i piani di esportazione in Europa che partiranno verso la fine dell’anno.

E quanto costerà Noble M500? Nonostante siano lontani i tempi dei prezzi stracciati della Noble M12 dei primi anni ’00, offerta a 50.000 sterline, il suo listino dovrebbe rimanere relativamente concorrenziale. Secondo le indiscrezioni da Oltremanica, la “piccola” di Casa Noble dovrebbe aggirarsi intorno alle 140.000 sterline, circa 165.000 euro. Un prezzo che la pone un gradino sotto la M600 e di circa 10/20.000 sterline più in basso ripsetto alle altre Supercar con potenza sotto i 600 CV, come Porsche 911 Turbo e GT3. E per Noble sarà proprio la 911 la rivale principale, e i clienti di Zuffenhausen saranno quelli verso i quali Noble spera di fare più breccia. Rispetto ad una GT3, Noble M500 è leggermente più potente e più leggera, più pura ed essenziale e costa 15.000 euro in meno. Riuscirà a convincere i facoltosi clienti a suon di guida pura, leggerezza e senza alcun filtro?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    lamborghini huracan sterrato

    Lamborghini Huracan Sterrato: le foto spia non mentono, il debutto si avvicina

    De Tomaso P72 front

    La produzione della De Tomaso P72 sarà vicino al Nürburgring