martedì, 17 luglio 2018 - 13:38
Home / Archivio / Novità in Casa Honda per il CR-V 2015
Autoappassionati

Novità in Casa Honda per il CR-V 2015

Tempo di lettura: 2 minuti.

Il compact crossover (SUV) di segmento D prodotto dalla casa automobilistica giapponese Honda si rinnova in vista del 2015 presentando un nuovo propulsore, avanzati sistemi tecnologici e un design notevolmente migliorato.

Disponibile a partire dalla primavera del 2015, il CR-V è stato modificato nel design per offrire un carattere più deciso e sportivo che riflette lo stile unico di Honda. I cambiamenti più importanti riguardano la mascherina anteriore, con i gruppi ottici ridisegnati che confluiscono nella nuova griglia.

Inoltre, il nuovo paraurti e la fascia di protezione attribuiscono al CR-V un aspetto più ampio ed evocano maggiore stabilità, abbassando il centro visivo di gravità. Infine, nella parte posteriore, le luci a LED presentano un nuovo stile che offre alla vettura un aspetto più fluido e tridimensionale.

Anche gli interni hanno beneficiato del restyling con lo scopo di creare maggiore eleganza e maggiore funzionalità. Lo scopo è stato raggiunto per mezzo di inserti cromati che corrono lungo il cruscotto e grazie all’uso di materiali di alta qualità.

In definitiva il nuovo design, sia per gli interni che per l’esterno, conferisce alla versione 2015 del CR-V una migliore presenza su strada ed un aspetto più sofisticato.

Sotto il cofano della versione a trazione integrale troviamo ora il nuovo motore diesel i-DTEC a quattro cilindri da 1,6 litri, appartenente alla Earth Dreams Technology di Honda, che offre una potenza notevolmente superiore alla versione precedente, con 160 CV e 350 Nm di coppia.

Il motore può essere abbinato a due cambi: un cambio manuale a sei rapporti con emissioni di CO2 inferiori a 130g/km, ai vertici della sua categoria, oppure, per sfruttare al massimo l’efficienza del motore, un cambio automatico a nove rapporti. Se abbinato al cambio a nove rapporti il CR-V emette meno di 135 g/km di CO2 con una significativa riduzione del 20% rispetto al precedente cambio automatico a cinque rapporti.

Optando invece per la versione a trazione anteriore troveremo sotto il cofano un motore diesel i-DTEC da 1,6 litri con 120 CV ed emissioni ridotte fino a 115 g/km abbinato al cambio manuale. Infine il motore a benzina i-VTEC da 2,0 litri è sempre disponibile, con una potenza di 155 CV ed è conforme alla normativa Euro6.

Dal 2015 troveremo, di serie su tutta la gamma, una delle prime applicazioni del sistema Honda Connect, il nuovo sistema di intrattenimento e di informazione ideato da Honda e completamente basato su app. Il sistema innovativo offre una maggiore connettività su strada, con una vasta gamma di funzioni presentate su uno schermo al tatto da 7 pollici.

Honda Connect offre agli occupanti dei sedili anteriori l’accesso rapido a tantissime funzionalità tra cui: informazioni sul veicolo, telecamera posteriore di assistenza al parcheggio, musica e connettività Bluetooth per i telefoni e abilitazione per la tecnologia MirrorLink.

Le funzioni del nuovo sistema comprendono l’accesso internet, nove app preinstallate, nonché l’accesso a Honda App Center, navigazione satellitare Garmin opzionale, display audio, AM/FM/DAB e Internet Radio, interfaccia telefono e connettività Bluetooth.

Infine, presenta una telecamera posteriore di assistenza al parcheggio con linee guida dinamiche, e una gamma di informazioni sul veicolo, come ad esempio il contachilometri parziale, il consumo di carburante e il tempo di percorrenza.

 

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something