in

Nuova Audi A5: arriva la cabriolet

Tempo di lettura: 3 minuti

Con il debutto della nuova Audi A5 Cabriolet si completa la nuova generazione della famiglia A5, con nuove motorizzazioni e dimensioni leggermente più lunghe del modello precedente.

Nella progettazione della nuova Audi A5 Cabriolet della Casa di Ingolstadt si sono ispirati alle linee già filanti della versione coupè. Il lunotto più piatto sottolinea la vocazione sportiva della cabrio, ora più lunga di 47 mm rispetto al modello precedente. La capote è in tessuto ed è stata messa a punto per massimizzare l’insonorizzazione e si apre in 15 secondi fino ad una velocità di 50 km/h.

Sul frontale spicca la griglia single frame ormai marchio di fabbrica delle vetture dei quattro anelli, mentre caratteristica e di nuova concezione è la terza luce freno elegantemente integrata nella modanatura della copertura della capote. Anche la A5 cabrio è dotata dei proiettori a LED o a LED Audi Matrix con indicatori di direzione dinamici anteriori e posteriori, fornibili a richiesta.

Il passo di 2.765 mm è già di per sé una buona base per la sportività che la nuova Audi A5 cabrio esprime sull’asfalto. All’anteriore è montato un assale a cinque bracci ulteriormente ottimizzato, mentre al posteriore una struttura a cinque bracci sostituisce la versione a bracci trapezoidali del modello precedente. A richiesta sono disponibili ammortizzatori adattivi e sterzo dinamico mentre di serie i comandi dell’Audi drive select permettono di adattare la guida alle necessità del conducente. A livello telaistico passi importanti sono stati fatti sul fronte della resistenza alla torsione, ora del 40 % ridotta rispetto al modello precedente grazie all’uso sapiente di un mix di materiali leggeri. Anche il peso è stato ridotto di 40 kg e la vettura pesa complessivamente 1.690 kg.

Per la nuova Audi A5 Cabriolet saranno inizialmente disponibili tre motori: 2.0 TFSI da 252 CV, 2.0 TDI da 190 CV e 3.0 TDI da 218 CV. Dopo il lancio sul mercato seguiranno un 2.0 TFSI da 190 CV e un 3.0 TDI da 286 CV. Rispetto al modello precedente questi motori offrono un incremento della potenza fino al 17% a fronte di una riduzione dei consumi che arriva al 22%. Cambio manuale a sei marce, cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti oppure tiptronic a otto rapporti: ciascuna motorizzazione ha una tecnologia su misura per la trasmissione. La trazione di serie è anteriore, a richiesta è disponibile la trazione quattro, di serie con il motore 3.0 TDI da 286 CV.

Le dimensioni maggiori, il passo aumentato di 14 millimetri e i sedili più compatti aumentano lo spazio a disposizione del conducente e dei passeggeri. La larghezza al livello delle spalle è aumentata di 26 millimetri nella fila anteriore mentre nei sedili posteriori lo spazio per le ginocchia è maggiore di 18 millimetri. Lo sviluppo orizzontale della plancia e la fascia continua di bocchette accentuano la sensazione di spaziosità interna. Materiali di pregio, colori diversi e un’eccellente qualità delle lavorazioni creano un ambiente particolarmente piacevole, sottolineandone il carattere premium. A richiesta gli interni possono essere illuminati dalla luce diffusa nell’abitacolo in 30 tonalità regolabili.

La massima capacità di carico possibile (380 litri) è garantita grazie al ribassamento del vano capote quando quest’ultima è aperta e viceversa. Il portellone posteriore sul nuovo modello si apre con telecomando o con un pulsante posto direttamente sulla portiera del conducente. Sarà disponibile anche l’apertura con il movimento del piede, ormai un must su molti modelli di questo tipo di segmento.

Grazie al nuovo concept di visualizzazione e azionamento dei comandi del sistema MMI, che comprende anche la ricerca a testo libero, il conducente può gestire tutte le funzioni in modo semplice e intuitivo. I microfoni integrati nelle cinture di sicurezza di serie per conducente e passeggero anteriore migliorano la qualità della voce anche a capote aperta. In alternativa alla strumentazione analogica c’è l’Audi virtual cockpit con diverse opzioni di visualizzazione. Grazie alla sua elevata risoluzione il grande schermo TFT da 12,3” offre una grafica particolareggiata. L’head-up display, fornibile a richiesta, proietta tutte le informazioni di interesse, in forma di simboli e cifre di immediata comprensione, sul parabrezza nel campo visivo diretto del conducente. In questo modo lo sguardo può restare costantemente fisso sulla strada. Al top dell’offerta infotainment il sistema di navigazione MMI plus con MMI touch si colloca al top dell’offerta di infotainment.

Dì la tua

Opel fa rivivere il marchio Loryc

Goodyear portavoce di una ricerca sulla guida autonoma