domenica, 24 settembre 2017 - 8:47
Home / Notizie / Novità / Nuova Audi A8, l’ammiraglia proiettata nel futuro
Nuova Audi A8

Nuova Audi A8, l’ammiraglia proiettata nel futuro

Tempo di lettura: 5 minuti

È stata presentata oggi, in occasione dell’Audi Summit di Barcellona, la nuova Audi A8, l’ammiraglia che si presenta ricca di novità e con un decisa dimostrazione pratica del motto dei quattro anelli, “All’avanguardia della tecnica”.

Nuovo sull’ammiraglia della Casa di Ingoldstadt è il linguaggio stilistico, specialmente all’interno dove spariscono gli “obsoleti” pulsanti, così come evidente è il passo avanti fatto verso una guida sempre più automatizzata. Sono infatti già stati annunciati i prossimi sistemi che Audi svilupperà nel corso del 2018: Park Pilot, Garage Pilot e Traffic Jam Pilot.

Nuova Audi A8 rinnova il look del brand

Nuova Audi A8 segna l’inizio di una nuova era del design per l’intera produzione dei quattro anelli. Solo l’ormai celebre griglia single frame “resiste” al cambiamento, tutto il resto è nuovo: parlano da sole le proporzioni equilibrate del nuovo modello, anche sulla A8 L con un passo più lungo di 13 centimetri, in grado di esprimere eleganza e sportività. Il profilo muscoloso dei  passaruota evidenzia la presenza della trazione quattro, a supporto dell’unità propulsiva. Nuovi anche i proiettori con l’arrivo dei LED Matrix HD con luce laser all’anteriore e degli OLED al posteriore.

Un salotto su misura

Crescono in lunghezza la nuova Audi A8 (5,17 metri) e con essa cresce anche lo spazio a bordo, per il massimo confort dei business man. Gli ingegneri Audi hanno poi ricavato una vera e propria poltrona ricavata dal posteriore di destra, in grado, sulla A8 L, di offrire numerose possibilità di personalizzazione. Il passeggero può farsi riscaldare e massaggiare a più livelli le piante dei piedi appoggiandole allo schienale del sedile del passeggero anteriore. L’offerta di equipaggiamenti e materiali è ampia e diversificata, ad ogni dettaglio viene dedicato il massimo livello di perfezione artigianale, dalla punzonatura dei rivestimenti dei sedili alle alette controllabili elettricamente delle bocchette dell’aria.

Nuova Audi A8

I passeggeri posteriori hanno poi a disposizione numerose funzioni quali l’illuminazione ambiente, le nuove luci di lettura Matrix HD e il sedile massaggiante, tutte controllabili mediante una  unità di comando individuale posta tra i due sedili a mò di tablet, oltre ad avere la possibilità di fare telefonate private con il Rear Seat Remote con display OLED, grande quanto uno smartphone, ed estraibile dall’appoggiabraccia centrale dove è alloggiato.

Sulla nuova Audi A8 rimane l’essenziale, nella sua forma più tecnologica. Con un concetto di comando radicalmente nuovo, Audi trasferisce il suo know-how nell’era digitale, rinunciando alla manopola del sistema infotainment ancora in voga sui modelli delle serie inferiori. La plancia risulta così libera da tasti ed interruttori per dare spazio al centro ad un display touch da 10,1 pollici praticamente nascosto dal look del pannello in nero all’interno della cornice in nero lucido.

Nuova Audi A8 L

Sull’ampio display il guidatore può comandare l’infotainment con il semplice tocco di un dito. Un secondo display touch integrato nella consolle del tunnel centrale consente di accedere alle funzioni comfort e di climatizzazione, oltre all’opzione di inserimento di testo. Il mix tra un feedback acustico e tattile, consente di controllare il nuovo sistema MMI touch response in modo particolarmente sicuro, intuitivo e veloce.

Nuova Audi A8: l’auto che ascolta

Grazie al nuovo comando vocale naturale il conducente sulla nuova Audi A8 è in grado di attivare numerose funzioni. Le informazioni relative a destinazioni e media sono disponibili a bordo oppure vengono inviate tramite il cloud a velocità LTE. L’offerta ampiamente diversificata di Audi connect comprende, oltre ad informazioni su segnaletica e possibili pericoli, anche innovativi servizi Car-to-X che si avvalgono dell’intelligenza collettiva della flotta Audi.

Un’ulteriore innovazione è la navigazione, ottimizzata sotto molti punti di vista, che apprende in autonomia sulla base di itinerari già percorsi, ed offre quindi al conducente proposte alternative intelligenti. La mappa integra inoltre modelli in 3D estremamente dettagliati delle principali metropoli europee.

Anteprima mondiale: una nuova frontiera per la guida autonoma

Audi A8 è la prima auto di serie al mondo sviluppata per una guida altamente automatizzata. Per esempio, ad assumersi il compito di guidare, su autostrade e strade nazionali con corsie di marcia separate da una barriera, nel traffico congestionato fino a 60 km/h, è Audi AI Traffic Jam Pilot, un sistema che si attiva con il tasto AI sulla consolle centrale. Non appena il sistema raggiunge i propri limiti richiede immediatamente al conducente di riprendere la guida.

Dal punto di vista tecnico il Traffic Jam Pilot rappresenta una vera e propria rivoluzione contro il traffico: durante la guida autonoma, per la prima volta un sistema di assistenza alla guida (zFAS) centrale calcola costantemente un’immagine dell’area intorno all’auto combinando i dati inviati dai sensori. Oltre ai sensori radar, ad una telecamera anteriore e ai sensori a ultrasuoni Audi è la prima Casa automobilistica ad utilizzare anche uno scanner laser.

Audi AI Remote Park Pilot e Audi AI Remote Garage controllano autonomamente A8 sotto la supervisione del conducente per parcheggiarla, dentro  uno spazio o in  un garage. Non è tuttavia necessaria la presenza del conducente a bordo della vettura: infatti il sistema può essere attivato da remoto tramite smartphone grazie alla nuova myAudi App.

Passi avanti sull’assetto

Le novità non potevano non riguardare l’assetto: lo sterzo è il non plus ultra che si possa trovare su un modello Audi, con la demoltiplicazione sull’assale anteriore che varia a seconda della velocità, mentre le ruote posteriori sterzano di alcuni gradi nel senso opposto oppure nello stesso senso a seconda della velocità. Il differenziale sportivo rende l’handling ancora più dinamico e preciso, ripartendo attivamente la coppia tra le ruote posteriori e andando ad implementare la trazione integrale permanente quattro, di serie su nuova A8.

La seconda innovazione tecnologia, le sospensioni attive Audi AI, consiste in un sistema di sospensioni completamente attivo. A seconda delle preferenze del conducente e delle condizioni di marcia, questo sistema è in grado di alzare o di abbassare ogni ruota separatamente mediante attuatori elettrici. Questa flessibilità permette alle caratteristiche di marcia di spaziare dal morbido comfort di una classica berlina di lusso alla dinamica di un’auto sportiva. In combinazione con il pre sense 360°  in caso di rischio di collisione laterale l’auto viene alzata, riducendo le eventuali conseguenze di un impatto per i passeggeri.

Mild-hybrid ed e-tron: la trazione

Nuova Audi A8

Nuova A8 debutta sul mercato tedesco con due potenti motori turbo V6 ulteriormente ottimizzati, un 3.0 TDI e un 3.0 TFSI. Il propulsore Diesel eroga 286 CV, quello a benzina 340 CV. Due otto cilindri, un 4.0 TDI da 435 CV e un 4.0 TFSI da 460 CV, arriveranno in seguito. L’esclusiva motorizzazione top di gamma sarà però il W12 con cilindrata di 6,0 litri.

La tecnologia mild-hybrid (MHEV, mild hybrid electric vehicle) consente la marcia per inerzia (coasting) a motore spento e provvede a un riavvio all’insegna del comfort. Ai motori è  inoltre abbinata una funzione start/stop più ampia e di un sistema ad elevato recupero di energia fino a 12 kW. Complessivamente queste misure sono in grado di ridurre ulteriormente i consumi degli efficienti motori fino a 0,7 litri per 100 chilometri in condizioni di marcia reali.

In un momento successivo verrà introdotta A8 L e-tron quattro con la potente propulsione ibrida plug-in: il 3.0 TFSI e l’efficiente motore elettrico erogheranno una potenza di sistema in grado di raggiungere i 449 CV, con una coppia monstre di 700 Nm. Chi comprerà la A8 L e-tron riceverà poi la piattaforma da installare nel proprio garage in grado di sfruttare la tecnologia Audi Wireless Change, per la ricarica ad induzione.

« 1 di 2 »

.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Free2Move

Groupe PSA lancia in Italia Free2Move Lease, il noleggio a lungo termine multimarca

Tempo di lettura: 2 minutiForte di un 2017, fino a questo momento, da record in Italia (+ 15,9% rispetto …