martedì, 11 dicembre 2018 - 16:20
Home / Notizie / Anteprime / Nuova Audi SQ2: il crossover dei quattro anelli con qualche cavallo in più
Nuova Audi SQ2

Nuova Audi SQ2: il crossover dei quattro anelli con qualche cavallo in più

Tempo di lettura: 2 minuti.

Anteprima mondiale per la nuova Audi SQ2 al Salone dell’automobile di Parigi 2018. Dopo le varie versioni di SUV Audi potenziati, ecco l’ultima arrivata. Per lei la Casa dei quattro anelli ha scelto 300 CV tondi tondi che le consentono di scattare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e di raggiungere una velocità massima di 250 km/h.

Tutto grazie al 2.0 TFSI realizzato appositamente da Audi a Győr, Ungheria; Il quadricilindrico TFSI di 1.984 cc raggiunge un regime massimo di 6.500 giri/min e viene combinato al doppia frizione S tronic a 7 rapporti. L’impianto di scarico è invece ottimizzato per non solo fare rumore ma soprattutto per favorire il giusto flusso dei gas attraverso tutto il propulsore, fino al contatto con l’aria sul lato B. La sovralimentazione raggiunge la pressione massima di 1,4 bar.

Con un occhiolino all’ecologia, il sistema start-stop, nella modalità efficiency, lavora già da 7 km/h. Non poteva mancare la trazione integrale quattro, come su tutte le SQ, dove il cuore del sistema è la frizione a lamelle idraulica a monte dell’assale posteriore, regolata elettronicamente, che ripartisce in modo variabile la coppia tra gli assali. Qualora si verifichi una perdita d’aderenza all’avantreno, la frizione a lamelle trasferisce in pochi millisecondi sino al 100% della coppia al retrotreno.

Rispetto alla normale Q2 la nuova Audi SQ2 è ribassata di 20 mm mentre lo sterzo fornisce ulteriore conforto alla guida sportiva essendo stato interessato da diverse modifiche che ne migliorano la reattività e l’indurimento al crescere della velocità.

Audi Q2 VS Audi SQ2: cosa cambia fuori?

Il carattere di nuova SQ2 è sottolineato da otto listelli che suddividono l’ampia griglia ottagonale single frame. Lo splitter anteriore raccorda le generose prese d’aria, rimarcando l’impronta a terra dell’auto. Ai listelli sottoporta maggiorati si accompagnano elementi distintivi quali le calotte dei retrovisori laterali in look alluminio, l’esteso spoiler al tetto e l’estrattore che ospita quattro terminali di scarico.

La gamma colori di SQ2 include la tinta bianco Ibis, di serie, e le varianti opzionali giallo Vegas, blu Ara, grigio Daytona, argento floret, bianco ghiaccio, arancione corallo, grigio Quantum, nero Mythos e rosso tango.

Nuova Audi SQ2 adotta di serie cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici 235/45. A richiesta sono disponibili ruote da 19 pollici con coperture 235/40. L’impianto frenante si avvale di dischi anteriori da 340 mm di diametro e posteriori da 310 mm con pinze – a richiesta di colore rosso – corredate del logo S.

Dentro la dotazione di serie include i sedili sportivi (anche Alcantara o pelle Nappa), il bracciolo centrale anteriore, il climatizzatore automatico, il volante multifunzione – corredabile dei paddle della trasmissione S tronic – e la strumentazione a colori. L’inserto decorativo lungo il quadro strumenti è realizzato in alluminio spazzolato opaco, mentre la pedaliera e il battitacco sono in acciaio inox. Il monitor MMI (di serie) e il display della strumentazione, o l’Audi virtual cockpit, sono caratterizzati da una grafica dedicata all’accensione del propulsore.

 

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Skoda Scala

Skoda Scala: prime informazioni sulla nuova berlina compatta

Quando si parla di berline, compatte o meno,  è facile pensare a nomi come Polo, …