sabato, 17 Agosto 2019 - 15:14
Home / Notizie / Novità / Nuova Audi TT RS: due carrozzerie, unico DNA ancora più sportivo
nuova Audi TT RS

Nuova Audi TT RS: due carrozzerie, unico DNA ancora più sportivo

Tempo di lettura: 2 minuti.

Porta la firma di Audi Sport il leggero restyling cui è stata sottoposta la nuova Audi TT RS, nel ventennale dell’arrivo del modello di Ingoldstadt, il cui futuro appare incerto. Per il momento, il modello di punta della gamma TT riceve, sia per la Coupé sia per la Cabrio, un look ancora più sportivo, specie sul frontale, mentre rimane invariata la meccanica, con il 5 cilindri 2.5 TFSI da 400 CV sotto il cofano capace di scattare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi.

Nel 2018, per il nono anno consecutivo, la giuria del premio “International Engine of the Year” ha assegnato al motore Audi 2.5 TFSI il titolo di miglior propulsore nella categoria da 2 a 2,5 litri. Forte di una cilindrata di 2.480 cc, l’unità sovralimentata dei quattro anelli eroga una coppia massima di 480 Nm da 1.950 a 5.850 giri/min. La velocità massima di TT RS è autolimitata a 250 km/h o, a richiesta, a 280 km/h. Nuove anche le sospensioni, alla base dell’handling migliorato, con la disponibilità di montare le sospensioni RS plus (ammortizzatori adattivi magnetoreologici), la cui taratura è legata alle impostazioni del controllo della dinamica di marcia Audi drive select.

Dicevamo del design…

Il frontale della nuova Audi TT RS è stato integralmente ridisegnato così come il posteriore. Le prese d’aria sono state ingrandite e ora sono frazionate mediante listelli verticali dedicati. I radiatori supplementari sono collocati alle spalle dell’evocativa griglia RS a nido d’ape. Sul frontale compare un nuovo splitter a tutta larghezza che aiuta a deviare l’aria dove serve; quest’ultimo può essere verniciato in alluminio opaco o nero lucido, mentre in carbon look possono essere le calotte dei retrovisori.

audi tt rs
La nuova Audi TT RS 2019 in livrea Turbo Blue

Al retrotreno, catalizza l’attenzione il nuovo alettone fisso con inediti profili laterali. Una soluzione che gioca a favore della raffinata aerodinamica della vettura al pari dei listelli verticali che convogliano i flussi attraverso l’estrattore RS. Completano il look del posteriore due ampi terminali di scarico ovali. Per i gruppi ottici, LED di serie davanti e dietro e LED Matrix a richiesta, con gestione attiva degli abbaglianti. Disponibili anche gli OLED Matrix dal design 3D.

Audi TT RS è disponibile in 8 colori, inclusi il verde Kyalami, un’esclusiva, e i nuovi arancio pulse e blu turbo. A richiesta, i pacchetti estetici alluminio opaco e nero lucido caratterizzano lo splitter e l’alettone. Il pack nero lucido, nello specifico, si estende agli anelli Audi e al logo TT RS sia all’avantreno sia al retrotreno. Di serie, TT RS Roadster è caratterizzata da rivestimenti interni neri.

audi tt rs
La versione Cabrio in Nardò gray

Dentro il leggero restyling di Audi TT RS si commenta con l’ampio utilizzo di Alcantara e della massiccia presenza di loghi RS sparsi un po’ ovunque (schienali, volante, battitacco e pomello del cambio doppia frizione S Tronic). L’Audi Virtual Cockpit riceve l’interfaccia RS con ulteriori informazioni relativi alle performance della vettura. Usando le palette dietro il volante, inoltre, le luci di cambiata suggeriscono il momento perfetto per la cambiata.

Nuova TT RS Coupé sarà disponibile, da tradizione nelle varianti Coupé e Roadster, nel corso della primavera.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

T-Roc Cabrio

Volkswagen T-Roc Cabrio: il crossover a cielo aperto

Nonostante l’appuntamento con il pubblico sia fissato per il Salone di Francoforte 2019, la Volkswagen …