in

Nuova Citroen C3: incentivi all’acquisto grazie alle sue motorizzazioni

citroen c3 2020
Tempo di lettura: < 1 minuto

Nuova Citroen C3 beneficia degli ecoincentivi statali previsti dal Decreto-Legge “Agosto” grazie ai suoi motori efficienti e di nuova generazione, adatti anche ai neopatentati. 

Le nuove disposizioni in materia di ecobonus e trasporto hanno apportato diverse novità. Tra queste l’aumento da 3 a 4 del numero di fasce di emissioni di CO2. La precedente fascia 61-110 g/km è stata suddivisa in due diverse fasce: 61-90 e 90-110.  

Nuova C3 Diesel rientra nella prima delle due

La nuova Citroen C3 rientra nella fascia di emissione di 61-90 g/km e per questo gode di un bonus pari a 1.750 euro a fronte di rottamazione, 1000 in assenza di rottamazione. Il nuovo motore Diesel BlueHDi 100 S&S abbinato al cambio manuale a 5 rapporti è in linea con la normativa Euro 6.2 ed è ideale per percorrere lunghe distanze grazie anche al suo sistema antinquinamento che riduce i fattori inquinanti, limita le emissioni di CO” e di conseguenza anche i consumi

Nuova C3 benzina rientra nella seconda fascia delle due

Citroen C3 con alimentazione a benzina, rientra nella fascia di emissione 91-110 g/km. La motorizzazione PureTech a 3 cilindri è stata realizzata appositamente per allinearsi alle normative antinquinamento sulle emissioni di CO2. Il motore PureTech 83 S&S, inoltre, è omologato anche per i neopatentati.

La nuova Citroen C3 è già ordinabile in Italia e sarà disponibile nelle concessionarie Citroen a partire da settembre

Dì la tua

multe

Violazioni del Codice della Strada: dati poco rassicuranti, servono più controlli

Auto da investimento: Citroen Saxo VTS, la piccola francese pepata