in

Nuova Kia Sportage 2014: prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti

Kia Sportage si rinnova, si “rifà il trucco”. Il modello più apprezzato e rappresentativo nella storia di Kia torna alla ribalta del mercato C-SUV con una nuova generazione migliorata sotto tutti gli aspetti: estetica, finiture, dotazioni e, soprattutto, offerta di motorizzazioni. Andiamo con ordine.

Design

L’estetica beneficia della nuova griglia frontale, delle nuove luci posteriori a LED (di serie sulla versione top di gamma), degli inediti cerchi in lega da 17 e 18 pollici e della nuova antenna “shark fin” sul tetto (a seconda delle versioni). La struttura tridimensionale a nido d’ape della griglia frontale esalta il design della mascherina a naso di tigre – l’ormai celebre “Tiger nose” – mentre la struttura a LED conferisce profondità ai gruppi ottici posteriori.

Con questa serie di interventi, la silhouette della Sportage si ammoderna ulteriormente e il look complessivo ne beneficia portando questa vettura ad un livello ancora più premium, con l’obiettivo di classificarsi tra le prime del segmento per quanto riguarda lusso e design.

Interni

Sportage 2014 02

All’interno i miglioramenti riguardano l’uso esteso di materiali soft-touch nella plancia e nella parte superiore dei pannelli porta, mentre, nella versione top, esordisce un’inedita selleria in pelle chiara.

La Sportage 2014 rinnova anche il cruscotto Supervision Cluster (disponibile a seconda delle versioni) che integra un display TFT da 4,2 pollici rendendo più completa, chiara e intuitiva la lettura delle informazioni. Quest’ultimo va ad aggiungersi allo schermo LCD a colori da 4,3 pollici posizionato al centro della plancia e dotato di tecnologia touchscreen dedicato alle funzioni del Kia Media Box (Optional Il Kia Navigation System con schermo da 7”) e della telecamera posteriore in retromarcia.

Per raggiungere lo stato di SUV premium, oltre a design e tecnologia, è necessaria una buona dose di comfort. In Kia hanno adottato un nuovo parabrezza isolante con struttura sandwich, dove un film antivibrazioni è inserito fra gli strati di vetro in modo da ridurre la rumorosità meccanica e aerodinamica. Raggiunta una silenziosità superiore, si fa molto apprezzare anche il sistema audio Infinity Premium Sound System che dispone di amplificatore separato e 7 altoparlanti (2 tweeter, 4 midrange e un subwoofer) messi a punto per ottenere il massimo di qualità sonora all’interno dell’abitacolo.

Alla guida dell’EcoGPL da 135 cavalli

Sportage 2014 03

Forte di una collaborazione con gli specialisti di BRC Gas Equipment e con una serie di modelli speciali realizzati in Corea, Kia ha potuto portare per prima sul mercato la soluzione avanzata dell’iniezione diretta di gas LDI (LPG Direct Injection), una tecnologia che migliora ulteriormente l’efficienza.

La base di partenza è il motore 1.6 GDI da 135 CV a iniezione diretta di benzina che è stato opportunamente modificato nell’impianto di alimentazione, mantenendo inalterato lo schema degli iniettori in camera di combustione. Con l’impianto LDI il GPL viene iniettato direttamente in ciascun cilindro dai singoli iniettori allo stato liquido, esattamente come avviene per la benzina. Con questa soluzione si concretizzano diversi vantaggi, come la possibilità di avviare il motore a freddo direttamente a GPL e diminuire le emissioni di particolato oltre a quelle di CO2.

La differenza con il modello a benzina non si sente, le prestazioni, infatti, non risentono della doppia alimentazione, la vettura si fa trovare sempre pronta, anche se, ovviamente, l’allungo non regala grandi emozioni. I consumi aumentano del 20% circa (ciclo combinato: benzina 6,8 l/100km – GPL 8,8 l/100km), a fronte però del netto guadagno nel rifornirsi con il GPL.

Sportage 2014 04

Motori e allestimenti

La gamma Sportage 2014 è stata sviluppata in modo da ampliare ulteriormente l’offerta di versioni adatte a una clientela in continua espansione, come quella dei SUV-Crossover. Per questo motivo sono state create due “famiglie” separate: una è la due ruote motrici che punta a rappresentare il crossover con il miglior rapporto prezzo/prodotto, l’altra è quella a quattro ruote motrici che esprime tutte le potenzialità della Sportage sul piano della tecnologia e delle prestazioni.

Le 2WD sono offerte nelle versioni Active, Cool e Class, con tre motorizzazioni: 1.6 GDI a benzina a iniezione diretta, 1.6 EcoGPL e 1.7 CRDi diesel.

Le versioni AWD, con trazione integrale a controllo elettronico, sono identificate dal brand REBEL con tre allestimenti per tre clienti diversi: Pure, Feel e R Rebel. In questo caso l’unica motorizzazione è il noto e apprezzato diesel 2.0 CRDi nelle versioni da 136 e 184 CV di potenza, sia con cambio manuale, sia automatico.

Molta attenzione è stata dedicata anche alle possibilità di personalizzazione per la Sportage 2014, infatti, Kia propone tre nuove tinte per la verniciatura standard (Premium White perlato, Pegasos Silver e Space Blu) e come optional ulteriori 5 finiture opache (Military Skin, Ocean Skin, Black Skin, Passion Skin e Royal Purple Skin) ottenute con il processo della pellicolatura (wrapping), realizzata direttamente dalla Casa coreana.

Prezzi e concorrenti

Sportage 2014 05

La Kia Sportage 2014 parte da 20.250€ per la versione 2WD 1.6 GDi da 135 CV in allestimento base, Active. Per quanto riguarda GPL e Diesel (1.7 CRDi da 115 CV) della gamma 2WD, il prezzo di partenza è uguale e corrisponde a 22.750€. Ogni volta che si sale di allestimento il prezzo sale a sua volta di 1.500€.

La Sportage a trazione integrale, invece, è disponibile solo nella versione diesel 2.0 da 136 e 184 CV e parte da 27.250€ per la meno potente in allestimento Pure e arriva a 36.250€ della più potente R Rebel.

Il SUV-Crossover è un segmento molto combattuto, e la Kia Sportage ha già dimostrato di saper primeggiare, classificandosi tra le prime per quantità di vendite nel 2013. L’avversario principale è il Nissan Qashqai, ma non solo, anche Dacia Duster (GPL), Opel Mokka (GPL), Nissan Juke (GPL), Subaru Forester (GPL), Audi Q3, VW Tiguan, Ford Kuga e, benchmark del “premium”, Range Rover Evoque.

L’obiettivo è quello di riconfermarsi ad alti livelli con numeri che si aggirano intorno alle 11.000 unità annue, comprendenti circa 1.500 Sportage EcoGPL.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

FCA Piano industriale: i nuovi modelli Maserati

Vita da pilota – Autoappassionati in gara: presentata la nuova livrea in un test pregara