in

Nuova Mercedes-Benz CLS: mostrata a Goodwood

Tempo di lettura: 3 minuti

Mercedes-Benz ha completamente rivisitato i Coupé a quattro porte CLS e CLS Shooting Brake. Queste due icone del design si presentano oggi con un frontale ancora più emozionante e dinamico.

Gli interni, si arricchiscono di nuovi dettagli frutto di una manifattura artigianale che riesce a coniugare il concetto di modern luxury ad una rinnovata sportività. Inoltre, questi modelli introducono svariate innovazioni tecniche esemplari. I fari MULTIBEAM LED aprono nuove dimensioni nella tecnica di illuminazione, grazie ai moduli a LED di precisione ad alta risoluzione sono in grado di illuminare automaticamente la strada sempre nel modo ottimale, in ogni situazione del traffico. Altrettanto all’avanguardia sono il cambio automatico a nove marce 9G-TRONIC, i nuovi e potenti motori, i sistemi di sicurezza e assistenza alla guida intelligenti ed interconnessi e il moderno sistema di infotainment. Potenze da record per le versioni AMG CLS 63 AMG Coupé e Shooting Brake con valori massimi fino a 430 kW (585 CV). Su tutti i modelli sono presenti i nuovi e molteplici servizi online di Mercedes connect me.

CLS 250 BlueTEC designo diamantweiss bright 6Dieci anni fa, con CLS, Mercedes-Benz ha fondato il segmento dei coupé a quattro porte, confermando il suo ruolo di leader nel design automobilistico. La CLS coniugava per la prima volta eleganza e dinamismo di un coupé con il comfort e la funzionalità di una berlina. Inoltre era la prima vettura ad offrire di serie i dinamici fari LED High Performance, diventando così un’icona in fatto di illuminazione. Nel 2012 Mercedes-Benz ha rinnovato il successo della CLS con la CLS Shooting Brake. Attraverso questa cinque porte sportiva, il marchio Premium di Stoccarda ha nuovamente dimostrato tutta la sua creatività progettuale. Con la straordinaria forma di una sportiva a cinque posti e un ampio portellone posteriore, la CLS Shooting Brake si presenta come un’accattivante compagna di viaggio per persone attive che non seguono le mode, che amano viaggiare con stile, senza rinunciare alla sportività ed alla capacità di carico. Con la Shooting Brake, Mercedes-Benz, ha ampliato il proprio ventaglio di vetture di lusso innovative. Sia la CLS Coupé che la Shooting Brake si sono affermate da tempo come icone di stile con un particolare fascino, e rimarranno anche in futuro modelli d’eccezione nel loro segmento.

CLS 250 BlueTEC designo diamantweiss bright 22Thomas Weber, membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG e responsabile del Settore Ricerca del Gruppo e del Settore Progettazione e Sviluppo di Mercedes-Benz Cars, commenta così: “Con la CLS Coupé e la Shooting Brake abbiamo creato delle icone di design che, anche nelle ultime versioni, continuano a suscitare emozioni attraverso le loro linee dinamiche. Grazie a nuovi dettagli high-tech, come gli innovativi fari MULTIBEAM LED che aprono un nuovo capitolo nella tecnica di illuminazione, il cambio automatico a nove marce o il moderno sistema multimediale, entrambi i modelli si pongono nuovamente in una posizione di spicco nel campo della tecnica.”
L’affascinante design di CLS, con le sue seducenti proporzioni, è stato adattato alle esigenze dell’alta tecnologia. Come sempre la vettura attira lo sguardo con il cofano motore allungato, il profilo basso dei finestrini laterali privi di cornice, e il tetto dinamicamente inclinato verso la coda. La CLS Shooting Brake, con l’esclusiva linea del tetto che si prolunga fino alla coda in un arco piatto e cinque porte, offre in più 1.550 litri di capacità di carico per i bagagli o attrezzature per lo sport e il tempo libero.

Nel complesso, il design della nuova generazione di modelli CLS Coupé e Shooting Brake si presenta ancora più dinamico, grazie ad una nuova ed espressiva mascherina del radiatore Matrix, un incisivo paraurti anteriore con grandi prese d’aria, i fari MULTIBEAM LED ed i nuovi gruppi ottici posteriori scuri con sistema di attenuazione dell’intensità luminosa.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Porsche Italia partner de i “Nastri d’Argento” 2014

Torino-Martorell con Leon Cupra: ultimo atto, scegli tu dove andare a Barcellona