mercoledì, 24 gennaio 2018 - 10:34
Home / Nuova Mini John Cooper Works | Salone di Ginevra 2015

Nuova Mini John Cooper Works | Salone di Ginevra 2015

Tempo di lettura: 1 minuto. 

Anche questa volta il logo John Cooper Works su un modello MINI annuncia in modo inconfondibile un divertimento di guida estremo anche nell’uso giornaliero.

La nuova edizione della MINI John Cooper Works (consumo di carburante nel ciclo combinato: 6,7 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 155 g/km) combina l’intensa passione per le gare automobilistiche con le qualità ottimizzate dell’ultima generazione MINI. Il suo motore quattro cilindri da 2.000 cc, sviluppato completamente ex novo e dotato di tecnologia MINI TwinPower Turbo, eroga la potenza massima di 170 kW/231 CV e si posiziona così come il propulsore più potente finora mai montato in un modello di serie del brand.

Una serie di soluzioni tecnologiche adottate per lo chassis, la scocca e il cockpit, sviluppate con il know-how delle corse e tarate in base all’elevata potenza del motore, provvedono a trasformare la straordinaria briosità del motore in divertimento di guida controllabile con la massima precisione. Il pacchetto di performance estrema comprende l’assetto sportivo con impianto frenante Brembo, esclusivi cerchi in lega John Cooper Works, il kit di aerodinamica John Cooper Works e prese d’aria particolarmente grandi, nonché gli interni in un allestimento speciale nello stile di una vettura sportiva.

mini 600x

La nuova MINI John Cooper Works accelera da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi. Ordinando il cambio Steptronic a sei rapporti, offerto in alternativa al cambio manuale a sei marce, lo sprint viene assolto in solo 6,1 secondi. Inoltre, in combinazione con il cambio automatico il consumo di carburante nel ciclo di prova UE della nuova MINI John Cooper Works cala a 5,7 litri per 100 chilometri (emissioni di CO2: 133 g/km).

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Motori PureTech

Motori PureTech di Groupe PSA: la ricerca della prestazione non si ferma mai

Tempo di lettura: 3 minuti. Forti di ben tre titoli di “Engine of the Year” (2015-16-17 categoria: cilindrata 1.0-1.4) i …

something