mercoledì, 24 Luglio 2019 - 9:37
Home / Prove / Primo Contatto / Nuova Toyota Prius 2016 | Prova in anteprima

Nuova Toyota Prius 2016 | Prova in anteprima

Tempo di lettura: 5 minuti.

Toyota e Prius non sono semplicemente un marchio automotive e un modello di vettura, ma rappresentano il binomio simbolo della tecnologia ibrida. Se pensi all’ibrido non puoi non pensare a Toyota, che con i suoi 8,5 milioni di venduti nel mondo è leader assoluta di mercato, ma soprattuto non puoi non pensare a Prius che fin dal suo lancio nel 1997 è l’icona per eccellenza dei veicoli ibridi. Nel 2016 Toyota rinnova la sua vettura, introducendo sul mercato la quarta generazione. Noi l’abbiamo messa alla prova in anteprima nelle strade della città spagnola di Valencia.

Design rinnovato, ma inconfondibilmente Prius

Nuova Toyota Prius 2016

Gli esterni, sono caratterizzati dal contrasto tra curve sinuose e superfici spigolose della scocca, mentre il frontale riprende l’eredità delle generazioni precedenti nel rendere il logo Toyota il punto d’attenzione principale, posizionato molto in basso, persino più vicino al suolo rispetto a quello della GT86, per conferire una maggiore sensazione di dinamismo alla vettura. La forma dei nuovi fari ne consente l’alloggiamento all’interno di gruppi ottici più sottili. Di profilo la Prius, sfoggia una nuova linea più bassa e dinamica rispetto al modello precedente. Questo grazie al pianale GA-C Platform della nuova Prius, sviluppato sulla base della Toyota New Global Architecture (TNGA), che ha permesso di realizzare un abbassamento del baricentro dell’auto rispetto al modello precedente di 2cm. Le dimensioni restano pressochè invariate con una lunghezza di 4.54 metri, larghezza di 1.76 metri e altezza di 1.47 metri con un passo di 2.7 metri. Il pianale TNGA rappresenta la chiave di volta per Toyota, che consentirà al brand di aumentare notevolmente gli standard di sicurezza, un miglioramento di cui beneficeranno progressivamente tutti i futuri modelli.

Interni, razionali e armoniosi

Interni Nuova Toyota Prius 2016

Per quanto riguarda gli interni, l’abitacolo è caratterizzato da forme futuristiche e all’avanguardia, unite a elementi razionali. Il design interno nel suo complesso è molto pulito con pochi pulsati fisici presenti. La plancia è dominate da un display multi-funzione, con doppio schermo da 4,2”. La sezione di destra consente di visualizzare la velocità della vettura, il livello di carburante e altre informazioni basiche, mentre sulla parte di sinistra è possibile selezionare I contenuti preferiti dai comandi presenti sul volante. Inoltre, per la prima volta sulla Toyota Prius, è disponibile (allestimento Style) un Head-up display a colori che proietta le principali informazioni di guida come ad esempio la velocità, lo stato di carica della batteria, direttamente sul parabrezza.

Lo spazio di carico è stato incrementato grazie all’adozione di una batteria di dimensioni ridotte ed è stato così possibile estendere la capacità del bagaglioao a 457 litri con la dotazione del ruotino di scorta e a 502 litri con il kit di riparazione.

Alla guida, dinamica migliorata grazie al baricentro abbassato

Il sistema Full Hybrid della nuova Toyota Prius è composto da un motore termico, il 1.8 benzina a ciclo Atkinson da 98CV, un motore elettrico, in grado di sviluppare una potenza di 72CV per un totale di potenza combinata tra le due unità di 122CV, e una batteria ibrida al nichel-metallo idruro, che risulta oggi più compatta e con un’autonomia e tempi di ricarica nettamente migliorati. Il sistema ha un’efficienza termica del 40%, la più alta a livello mondiale. Il tutto permette alla Prius di raggiunte lo straordinario risultato di 3.0 l/100km omologato nel ciclo combinato con uno scatto sullo 0-100 km/h di 10,6 secondi e una velocità massima di 180 km/h.

A bordo l’ambiente infonde rilassatezza, grazie al comfort di guida e silenziosità del sistema ibrido. Inoltre l’ampia vetratura assicura un’eccellente visibilità anteriore e posteriore e contribuisce alla luminosità dell’abitacolo. A livello dinamico la vettura è migliorata rispetto alla precedente generazione, minore è anche il rollio e a livello complessivo l’auto si è rivelata piacevole da guidare, anche tra le strade tortuose dell’entroterra spagnolo in cui abbiamo svolto il nostro test, senza velleità sportive.

Nuova Toyota Prius 2016

Il cambio è il classico E-CVT di Toyota a variazione continua ed è possibile scegliere tra tre modalità differenti, Normal, ECO e Power. La modalità Normal offre un apprezzabile bilanciamento tra l’economia dei consumi e una buona risposta dell’acceleratore. Scegliendo ECO si ottimizza l’uso della trasmissione e si attivano tutti i sistemi del veicolo che consentono il risparmio di carburante attraverso una opportuna gestione della valvola a farfalla e ottimizzano il funzionamento del sistema di climatizzazione. La modalità Power enfatizza invece l’accelerazione. Inoltre il guidatore può selezionare la modalità EV per viaggiare esclusivamente in elettrico per brevi tragitti, come all’ingresso in un parcheggio o in un garage.

A livello tecnico, l’adozione della nuova piattaforma TNGA, di cui vi abbiamo parlato in precedenza, ha consentito l’utilizzo di un nuovo sistema di sospensioni posteriori a doppio braccio oscillante, e l’incremento del 60% della rigidità strutturale della vettura. Grazie a questo, abbiamo apprezzato durante il nostro test una migliore stabilità e maneggevolezza rispetto alla precedente generazione.

Infine la nuova Prius dispone di un nuovo differenziale che assicura allo stesso tempo un miglioramento della performance e la riduzione del peso grazie a un packaging più compatto.

Nuova Toyota Prius 2016

Hi Tech per la sicurezza e non solo

Con l’introduzione del Toyota Safety Sense, la nuova Toyota Prius si arricchisce di una nuova gamma di tecnologie studiate per prevenire e ridurre le collisioni. Il pacchetto gode oggi dell’inserimento di un Adaptive Cruise Control dotato di radar con Full Speed Range Following Function e con una funzione di riconoscimento pedoni che estende le potenzialità del  sistema Pre-Collision. Oltre a ridurre il rischio di incidenti, queste tecnologie aiutano a rendere più sicuro il viaggio e a ridurre l’affaticamento del guidatore.

Tra le funzioni Hi-Tech trova spazio anche il sistema Simple Intelligent Parking Assist (S-IPA), che sfrutta i segnali rilevati dai diversi sensori per identificare i parcheggi liberi e gli oggetti intorno alla vettura. Gli affinamenti apportati a questa tecnologia consentono alla vettura di inserirsi in parcheggi più piccoli del 22% rispetto a quelli consentiti dalla versione precedente.

Chicca interessante è il caricabatterie wireless per smartphone posizionato sotto lo stack centrale. Grazie alla tecnologia Qi, l’unità consente di ricaricare il proprio Smartphone senza connettere il cavo.

Nuova Toyota Prius 2016

Prezzi e allestimenti

La nuova Toyota Prius è ordinabile dal 22 febbraio ed arriverà nelle concessionarie italiane il prossimo 7 marzo, con open weekend il 19 e 20 marzo prossimi. 

La gamma della nuova Toyota Prius è molto semplice, unica motorizzazione con due allestimenti: Active e Style. Il primo, parte da 29.250 euro e comprende di serie cerchi in lega da 15”, Fari Bi-LED, clima automatico bi-zona, sensore crepuscolare, specchietti ripiegabili elettricamente, fendinebbia, Toyota Touch 2 con telecamera e DAB+, Smart Entry (lato guida) & Start System, Smartphone wireless charger e Toyota Safety Sense Plus. L’allestimento Style invece è proposto a 30.950 euro e in aggiunta alla versione Active propone di serie: cerchi in Lega da 17”, Full Smart Entry & Start System, Head Up Display, interni soft touch, sedili anteriori riscaldabili, sistema di controllo angoli ciechi (BSM), sistema di avviso ostacoli posteriori (RCTA), specchietto retrovisore interno elettrocromatico e volante in pelle.

Per il periodo di lancio la Nuova Prius sarà proposta nella versione Active da 27.750 euro con un vantaggio cliente di 3.200€ rispetto al prezzo di listino; la versione Style da 29.450€ con un vantaggio di 4.000€.

Tra gli optional troviamo: la vernice Super White (400 euro), la vernice metallizzata (600 euro), i sedili in pelle (1.250 euro), il Tech Pack (1.500 euro) che comprende il navigatore Go+, il sistema audio JBL e i sensori pioggia, infine il Simple intelligent park assist (850 euro) che include il sistema intelligente id parcheggio, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori e il ICS intelligent clearance sonar.

Infine anche la Nuova Prius è disponibile con l’esclusiva formula PAY PER DRIVE, la rivoluzionaria soluzione d’acquisto Toyota che prevede piccole rate e la libertà di restituire la vettura in qualsiasi momento senza pagare la maxi rata finale. Entrambe le versioni saranno quindi offerte con una rata mensile di 300€, comprensiva di 4 anni di manutenzione, garanzia e furto e incendio.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Subaru Levorg 2019

Subaru Levorg 2019 | Prova su strada in anteprima

Nel 2015 Subaru presentava la nuova generazione di Levorg. A quattro anni di distanza, la …