venerdì, 20 luglio 2018 - 10:55
Home / Notizie / Novità / Nuovo Skoda Kodiaq: il primo suv sette posti della casa Ceca

Nuovo Skoda Kodiaq: il primo suv sette posti della casa Ceca

Tempo di lettura: 5 minuti.

Con 4,70 m di lunghezza, fino a 7 sedili e il bagagliaio più grande del segmento, Skoda Kodiaq è il primo grande SUV del Marchio della Freccia Alata. L’ultimo nato in Casa ceca verrà presentato nei primi mesi del 2017, forte di tutti i tradizionali valori del Marchio: design inconfondibile e straordinaria offerta di spazio, soluzioni pratiche e intelligenti, tecnologie innovative, tradizionalmente riservate ai veicoli dei segmenti superiori.

Kodiaq segna l’inizio della vasta offensiva SUV della Skoda.

È lungo 4.697 mm, largo 1.882 mm e alto 1.676 mm (inclusi mancorrenti al tetto) con ben 2.791 mm di passo. Si basa sul pianale modulare trasversale del Gruppo Volkswagen, in cui la rigorosa leggerezza costruttiva risulta straordinariamente importante. A livello di carrozzeria, un composito di lamiere indurite forma la resistentissima spina dorsale. Con la motorizzazione TSI di accesso e trazione anteriore, il grande SUV ha un peso a vuoto (senza conducente) di soli 1.452 kg, mentre con motore 1.4 TSI e trazione 4×4, il peso raggiunge i 1.540 kg. Anche la rigidità torsionale, la precisione delle finiture, il comfort antivibrazioni e la sicurezza in caso di incidente vantano standard di eccellenza.

Grazie all’elevata aerodinamicità del profilo, questo grande SUV sorprende con un coefficiente Cx di soli 0,33.

Spaziosità tipicamente ŠKODA

Con appena quattro centimetri in più di lunghezza dell’Octavia al suo attivo, Kodiaq presenta una generosità degli spazi superiore alla media per il segmento dei SUV. Il modo in cui simili dimensioni esterne si traducano in straordinaria spaziosità e versatilità interna dimostra ancora una volta l’eccezionale competenza e know-how degli ingegneri del Marchio. Anche l’abitacolo del SUV trasmette un senso di protezione e di robustezza. Il caratteristico design della carrozzeria viene ripreso anche a livello di interni: le linee doppie si ritrovano infatti anche sulla plancia con superficie di comando tridimensionale. Robusti elementi verticali come le quattro grandi bocchette sono caratteristici per gli interni. Il grande display divide la plancia in due parti, una riservata al conducente e una al passeggero. Tipicamente ŠKODA sono poi l’elevata qualità delle lavorazioni e l’intuitività dei comandi. I grandi strumenti di forma circolare sono precisi ed essenziali. Sono disponibili diverse versioni di volante, perfino con corona riscaldabile.

Il Climatronic a tre zone, disponibile a richiesta, dotato di un proprio pannello di controllo per il vano posteriore è un ulteriore highlight spesso riservato ai veicoli di categoria superiore. Il freno di stazionamento elettromeccanico si attiva tramite un tasto. Per i sedili anteriori sono disponibili numerose funzioni comfort. Possono essere a scelta riscaldati, ventilati e regolati elettricamente anche con funzione Memory. Anche il divano posteriore del Kodiaq risulta estremamente versatile: può essere abbattuto in rapporto 60:40, spostato di serie in senso longitudinale di 18 cm oltre a disporre di funzione di inclinazione dello schienale regolabile individualmente. A richiesta sono disponibili due ulteriori sedili per la terza fila: è il primo veicolo Skoda a sette posti.

skoda kodiaq 004

Con una capacità da 720 a 2.065 l (con divano posteriore abbattuto), offre il più ampio bagagliaio della categoria. Quando è presente a bordo il sedile del passeggero anteriore con schienale abbattibile (disponibile a richiesta), il SUV può ospitare oggetti fino a 2,90 m di lunghezza. A richiesta è disponibile un portellone a comando elettrico che può essere aperto e chiuso sia mediante un comando a pedale (sempre a richiesta) oltre che tramite un apposito tasto.

Forte della combinazione di motore TDI/cambio DSG/trazione 4×4, è in grado di trainare fino a 2,5 t di peso. A tal fine è disponibile un gancio traino retrattile elettricamente. Allestimento Che la ŠKODA offra sempre molto più di un’auto tradizionale, lo dimostrano anche le tipiche soluzioni Simply Clever riservate allo ŠKODA KODIAQ, pratiche e comode compagne della vita di ogni giorno. Tra questi vi è per esempio il sistema di protezione per il bordo delle portiere: grazie a molle preserrate, all’apertura delle portiere, fuoriesce automaticamente evitando che il bordo metallico venga a contatto con le pareti del garage o i veicoli vicini. Alla chiusura, il listello si richiude automaticamente. Questa soluzione Simply Clever previene così efficacemente graffi e ammaccature alla carrozzeria.

Nuovo all’interno della gamma il Trailer Assist: quando ŠKODA KODIAQ traina un rimorchio, in fase di retromarcia lenta, il sistema presiede al controllo dello sterzo. Il nuovo Parking Distance Control con funzione frenante fornisce supporto durante le manovre di parcheggio. L’impianto frenante viene attivato automaticamente non appena viene rilevato un ostacolo nella zona retrostante il veicolo. Il sistema è un’estensione funzionale dei sensori di parcheggio posteriori. Altra novità per il Marchio della Freccia Alata è il sistema Area View: grazie all’obiettivo grandangolare delle telecamere ambiente, presenti sia nella parte anteriore che posteriore del veicolo oltre alle calotte degli specchietti retrovisori, sul monitor di bordo vengono presentate viste multilaterali dello spazio circostante il veicolo. Tra queste anche una vista dall’alto virtuale e immagini a 180° della zona anteriore e posteriore.

Motori, trasmissioni e trazioni

skoda kodiaq 003

Cinque gruppi propulsori, due motori TDI e tre TSI compongono la gamma di motorizzazioni all’avvio delle vendite dello ŠKODA KODIAQ. Le cilindrate sono rispettivamente di 1.4 e 2.0 l, mentre la gamma di potenza va da 125 CV a 190 CV. Sia i Diesel sia i benzina sono motori sovralimentati a iniezione diretta, tutti conformi alla normativa Euro 6. In tutte le versioni sistema start/stop, sistema di recupero dell’energia in frenata e un potente sistema di gestione termica contribuiscono alla riduzione dei consumi senza compromessi in termini di potenza erogata.

Il 2.0 TDI è disponibile in due versioni. La prima, 150 CV di potenza per 340 Nm di coppia. La seconda, quella top di gamma, 190 CV di potenza per 400 Nm di coppia. A livello di consumi nel ciclo combinato, la versione di accesso TDI si accontenta di 5 l Diesel ogni 100 km (pari a emissioni di CO2 di 131 g/km). Il Diesel più potente consente al grande SUV di passare da 0 a 100 km/h in 8,6 secondi con una velocità massima di 210 km/h.

La gamma di motori benzina si compone di due 1.4 TSI e un 2.0 TSI. Nella versione base, il quattro cilindri compatto vanta 125 CV (92 kW) di potenza e 200 Nm di coppia. In questo caso i consumi NEDC si attestano su 6 l/100 km, a fronte di 140 g/km di CO2. Nella versione più potente, l’1.4 eroga 150 CV di potenza e 250 Nm di coppia; in caso di carico e regime bassi, il sistema di gestione attiva dei cilindri (ACT) disattiva il secondo e il terzo cilindro. Il motore benzina top di gamma, il 2.0 TSI, è garanzia di superiore efficienza ed economia dei consumi, forte di un nuovo processo di combustione. Qui la potenza è pari a 180 CV, mentre la coppia è di 320 Nm.

Trasmissione ŠKODA KODIAQ si avvale di diverse tecnologie di trasmissione. In funzione della motorizzazione, sono disponibili un cambio manuale a sei rapporti o un cambio DSG a sei o sette rapporti. Il nuovo cambio a doppia frizione a 7 rapporti è una novità assoluta per la ŠKODA. Si tratta di una versione appositamente realizzata per motorizzazioni più potenti, fino a 500 Nm di coppia. Il cambio DSG ha una struttura estremamente compatta e si distingue per superiore fluidità e comfort di innesto. Il cambio DSG a 7 rapporti può essere azionato in modalità automatica D e S oppure con la leva selettrice o paddle al volante. Se nella selezione della modalità di guida opzionale Driving Mode Select è selezionata la modalità Eco, si attiva una funzione di disaccoppiamento del motore. Non appena il conducente solleva il piede dall’acceleratore a una velocità superiore a 20 km/h, il motore viene disaccoppiato dalla trazione: l’auto a quel punto avanza per inerzia.

Le due motorizzazioni top di gamma, il TDI 190 CV e il TSI 180 CV sono equipaggiate con cambio DSG a 7 rapporti e trazione integrale: una combinazione inedita per la ŠKODA. 1.4 TSI 150 CV (110 kW) e trazione integrale vengono proposti in abbinamento al cambio manuale a 6 rapporti o al cambio DSG a 6 rapporti, mentre in caso di trazione anteriore viene privilegiato il cambio DSG a 6 rapporti. Il Diesel base con trazione 4×4 viene offerto con cambio manuale a 6 rapporti o cambio DSG a 7 rapporti, la versione con trazione anteriore esclusivamente con il cambio DSG a 7 rapporti. Il TSI in versione di accesso è disponibile con cambio manuale a 6 rapporti e trazione anteriore.

A richiesta, la Skoda fornisce il suo grande SUV con selezione della modalità di guida Drive Mode Select. Questa consente al conducente di modificare il funzionamento di gestione di motore e DSG, servosterzo, climatizzatore e altri sistemi in modalità Normal, Eco, Sport e Individual. Le versioni 4×4 prevedono anche una modalità Snow, concepita per la marcia su strada e priva di limitazione di velocità.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Renault Megane RS Trophy 2018

Renault Megane RS Trophy: più cattiva la versione per gli amanti della pista

Tempo di lettura: 2 minuti. Come se la “normale” Megane RS non fosse già abbastanza appetitosa, Renault porta al debutto …

something