in

Nuovo Team Principal Ferrari, parla il grande ex Domenicali

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo le dimissioni di Binotto dal ruolo di Team Principal Ferrari, la posizione più importante della Scuderia di Maranello è ancora vacante. Proprio per questo il toto-nomi per il post Binotto come nuovo Team Principal Ferrari è quanto mai acceso. Tra i più discussi c’è senza dubbio l’attuale TP della Alfa Romeo Sauber, il francese Frederic Vasseur. C’è però chi, nella posizione di Binotto, c’è già stato, e dice la sua sul nuovo Team Principal Ferrari: Stefano Domenicali.

L’attuale Amministratore Delegato di Liberty Media, proprietaria della Formula 1, è stato raggiunto dai microfoni dei colleghi spagnoli di Marca, e ha commentato le dimissioni di Mattia Binotto da TP della Scuderia del Cavallino. Dall’alto della sua posizione di “capo” della F1, Domenicali non si è esposto apertamente, com’è comprensibile. Non ha però rinunciato a dare la sua opinione su un argomento che lo coinvolge personalmente ed emotivamente per il suo legame con Ferrari e con lo stesso Binotto.

Nuovo Team Principal Ferrari, Domenicali: “Auguro alla Ferrari di trovare la persona giusta”

Durante l’evento Eventos, Quo Vadis? di Pamplona, Domenicali, invitato da Carmelo Ezpeleta (Amministratore Delegato della Dorna e CEO della MotoGP), ha parlato di Formula 1 e del futuro della massima serie. Ha ad esempio dichiarato che il limite naturale del numero di gare in Formula 1 è 24 (“Sia considerando la logistica e lo sforzo delle squadre”), del futuro della F1 nel 2023 (“Abbiamo diversi progetti per migliorare l’offerta televisiva e l’esperienza dei fan in circuito”) e di molto altro. Era però inevitabile un passaggio sul passato più celebre del manager imolese, la Ferrari. Domenicali è infatti stato Direttore Sportivo Ferrari dal 2002 al 2007. Diventò poi Team Principal della Scuderia nel 2008 al posto del mentore Jean Todt, rimanendo in carica fino al 2014. All’epoca, da nuovo Team Principal Ferrari, Domenicali ha vinto l’ultimo titolo mondiale della Rossa, il Mondiale Costruttori del 2008.

In più, Domenicali ha più di un legame con Mattia Binotto. Domenicali, infatti, è diventato nel 1995 capo del personale della Gestione Sportiva, proprio quando Binotto è stato assunto da Ferrari come ingegnere motorista. Binotto e Domenicali hanno condiviso tantissimi anni insieme, e sono legati da una profonda amicizia. Non per ultimo, poi, anche Domenicali ha lasciato la Ferrari rassegnando le dimissioni come Binotto. Non stupisce quindi che, nonostante la sua posizione super partes, ha voluto comunque dare la sua opinione sulla questione del nuovo Team Principal Ferrari.

“Per la posizione che rivesto, non posso dire molto. Voglio solo augurare a Mattia Binotto la maggiore fortuna per il suo futuro. Auguro tanta fortuna anche alla Ferrari. Serve trovare la persona che possa continuare con il cammino che ha messo in piedi quest’anno, riaffermandosi concludendo al secondo posto nel Mondiale. In questo momento, per la Formula 1 è importante”, dichiara Domenicali, “che la Ferrari abbia una stagione veramente buona e importante, e di avere una squadra competitiva. Ovviamente è quello che noi di Liberty Media desideriamo.”.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Morto Davide Rebellin: è stato travolto da un camion

    Prezzo benzina e Diesel: dal 1 dicembre 2022 nuovi aumenti