giovedì, 13 dicembre 2018 - 7:41
Home / Notizie / Novità / La nuova Opel Astra a metano punta al record di consumi
Astra a metano

La nuova Opel Astra a metano punta al record di consumi

Tempo di lettura: 2 minuti.

La nuova Opel Astra a metano, chiamata ecoM dalla Casa tedesca, è già ordinabile ed è l’ultima versione a breve sul mercato della “Car of the Year 2016”, opportunatamente modificata per chi vuole badare al risparmio senza però trascurare le prestazioni.

La versione a gas naturale compresso della segmento C tedesca (qui la nostra prova su strada) verrà presentata ufficialmente al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte di quest’anno (dal 14 al 24 settembre) e arriverà nelle concessionarie italiane con l’inizio del mese di ottobre.

Basato sul propulsore a benzina montato su Astra e Mokka X, il motore turbo 1.4 litri di Astra ecoM a metano da 110 CV è ottimizzata per l’uso di gas naturale, biogas o altresì una miscela di queste due sostanze (consumi dichiarati secondo il ciclo NEDC: ciclo urbano 5,7-5,6 kg/100 km, ciclo extraurbano 3,4-3,3 kg/100 km, ciclo misto 4,3-4,1 kg/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo misto pari a 116-113 g/km).

Se i 117,5 litri nominali di gas, contenuti in due bombole Tipo 4 realizzate in composito a base di fibra di carbonio, equivalenti a un massimo di 19 kg, comprensivo del residuo minimo di commutazione da metano a benzina, dovessero essere insufficienti, un serbatoio di benzina di riserva da 13,7 litri consentirà ad Astra ecoM di continuare a viaggiare fino al momento di fare rifornimento. Il motore genera una coppia massima di 200 Nm tra 2.000 e 3.600 giri ed è abbinato di serie a un cambio manuale a sei velocità.

La Opel Astra a metano offre un equipaggiamento del tutto simile a quello della versione benzina/diesel: sono presenti infatti i fari anteriori attivi IntelliLux LED a matrice, Opel OnStar, il servizio di connettività e assistenza personale, i sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione così come i sistemi di infotainment compatibili con Apple CarPlay e Android Auto garantiscono una connettività all’avanguardia.

Infine, grazie al sistema di navigazione 900 IntelliLink, la ricerca delle stazioni di servizio dotate dell’apposito sistema di alimentazione a metano non è un più un problema, basterà infatti impostarle come punti di interesse (POI) per poterle vederle visualizzate sulla mappa.

Opel Astra 1.4 ecoM a metano costerà 23.300 euro in versione 5 porte e 24.300 euro nella spaziosa versione Sports Tourer.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Nuovo Skoda Kodiaq RS: prezzo e dotazioni per il mercato italiano

Dopo l’anteprima italiana all’ultima edizione di Vanity Fair Stories, nel cuore di Milano, il nuovo …