in

Opel in collaborazione con AGR per l’eccellenza nel comfort

Tempo di lettura: 2 minuti

Dall’autunno del 2013 e dall’inizio del 2014, nuova Opel Insignia e nuova Opel Meriva godono di una grandissima popolarità. Dalla presentazione, sono ben 115.000 gli ordini ricevuti per la nuova edizione dell’ammiraglia Opel. E la versione rinnovata della specialista di flessibilità Meriva ha già ricevuto più di 50.000 ordini in pochi mesi.

Questi due veicoli non si distinguono solo per le moderne motorizzazioni e  per i sistemi di infotainment, ma garantiscono anche viaggi estremamente comodi a guidatore e passeggero anteriore. L’organizzazione tedesca per la salute posturale AGR (Aktion Gesunder Rücken e.V.) ha certificato i sedili ergonomici premium Opel per la loro eccellente posizione di seduta e il massimo comfort per la schiena. Grazie alle numerose possibilità di regolazione, è possibile posizionare il sedile in maniera ottimale in modo da giungere a destinazione rilassati e senza dolori, anche dopo ore di viaggio. Ma prima che un sedile così avanzato e posturalmente corretto giunga alla produzione di serie sono necessarie molte fasi di sviluppo. C’è un motivo se l’ingegnerizzazione dei sedili costituisce circa il 10% dei costi di produzione di un’automobile.

 “I sedili sono dei veri e propri capolavori di ingegneria, sono realizzati con materiali leggeri e strutture di schiuma specifiche e contengono diversi motori che servono per il riscaldamento, le regolazioni e altre funzioni,” ha dichiarato Andrew Leuchtmann, Senior Manager GM Interiors, responsabile dell’ingegnerizzazione dei sedili. “Oggi i nostri sedili sono fatti per adattarsi a persone di qualsiasi taglia e dimensione – alti, bassi, grassi, magri – e questo è fondamentale per ridurre la stanchezza durante i viaggi brevi o lunghi.”

Il primo sedile ergonomico Opel è stato presentato su Signum nel 2003. Oggi, i modernissimi sedili Opel, molto apprezzati, sono il risultato di oltre una decina di anni di lavoro e stretta collaborazione con l’organizzazione indipendente tedesca AGR, i cui esperti si occupano della prevenzione dei problemi posturali, e sono disponibili a richiesta per molti modelli Opel come Insignia, Meriva, Zafira Tourer, Astra, Mokka e Cascada. I sedili sono sviluppati internamente tenendo in considerazione soprattutto l’aspetto della sicurezza, fondamentale per Opel. La dotazione specifica comprende airbag, sensori di seduta e tensionatori delle cinture di sicurezza. Tutte queste funzioni consentono a chi viaggia su veicoli Opel di raggiungere sempre la propria destinazione in sicurezza e comodamente.

Opel è il primo costruttore generalista a ricevere il marchio di qualità AGR per i propri sedili. Per ottenere questo risultato è necessario soddisfare quattro criteri fondamentali: sostegno lombare in quattro direzioni (avanti, indietro, in alto e in basso), inclinazione del cuscino, regolazione della lunghezza del cuscino e sostegno anatomico con imbottiture laterali contenitive.

Climatizzatore integrato nei sedili

Una delle funzioni più complesse a cui devono assolvere i sedili – a parte fornire sostegno – è tenere chi è seduto al caldo o al fresco, a seconda delle condizioni meteorologiche. “La climatizzazione del sedile è molto importante, ed è necessario garantire l’eliminazione dell’umidità. Canali integrati rendono i tessuti traspiranti ed eliminano l’umidità. Nei sedili ventilati sono inseriti piccoli ventilatori che riescono a mantenere i passeggeri freschi e all’asciutto,” conclude Leuchtmann. Questo sistema è disponibile su Insignia e Cascada.

Anche il riscaldamento è un fattore critico. “Noi riscaldiamo praticamente l’intera superficie del sedile,” nota Leuchtmann, una bella differenza rispetto ai sistemi che riscaldano solo alcune parti del sedile.

Dì la tua

Volvo e la sua prima volta al Salone Auto d’Epoca di Padova

Audi A3 Sportback e-tron: inizia la commercializzazione anche in Italia