in

Orari F1 Abu Dhabi: Sky, NOW, TV8, qualifiche e gara

Tempo di lettura: 6 minuti

Sarà un Gran Premio F1 di Abu Dhabi pieno di ultime volte. Sul circuito di Yas Marina andrà in scena la quattordicesima edizione del Gran Premio di Abu Dhabi, in programma per il 20 novembre prossimo. Gli orari della F1 ad Abu Dhabi saranno fondamentali per vedere l’ultimo GP di una stagione lunghissima, che ha contato 22 gare e che l’anno prossimo, nel 2023, raggiungerà la cifra record di 24 Gran Premi.

Dall’addio alla Formula 1 del quattro volte Campione del Mondo Sebastian Vettel agli addii di Daniel Ricciardo e Nicholas Latifi, il Gran Premio F1 di Abu Dhabi sarà una gara da seguire per chiudere in bellezza il primo anno con i nuovi regolamenti tecnici. Scopriamo allora gli orari della F1 ad Abu Dhabi, da seguire in diretta su Sky e NOW oppure in differita e in chiaro su TV8. Ripercorriamo anche la storia e la conformazione dello Yas Marina Circuit di Abu Dhabi.

Storia e circuito del Gran Premio di Abu Dhabi di F1

Dopo l’emozionante Gran Premio del Brasile corso domenica scorsa ad Interlagos, che ha visto la prima vittoria in carriera di George Russell, la Formula 1 torna negli Emirati con l’ormai classica ultima tappa del Mondiale ad Abu Dhabi. La prima edizione del Gran Premio di Abu Dhabi è datata 2009, quando debuttò come ultima tappa del Mondiale e vide la vittoria del tedesco Sebastian Vettel su Red Bull.

Dopo la discussa seconda edizione, che ha visto la vittoria del Mondiale all’ultimo di Sebastian Vettel ai danni del ferrarista Alonso, rimasto bloccato per diversi giri dietro alla Renault di Vitalij Petrov, il GP di Abu Dhabi fu “scalzato” come ultima tappa del Mondiale a vantaggio del Brasile. Nel 2011, a trionfare fu Lewis Hamilton su McLaren-Mercedes, mentre nel 2012 vinse il rientrante Kimi Raikkonen su Lotus, di ritorno da due stagioni di assenza dal Circus.

Durante la stagione 2013, invece, tornò alla vittoria Sebastian Vettel su Red Bull, che qui si laureò Campione del Mondo per la quarta volta consecutiva. Nel 2014, il Gran Premio di Abu Dhabi torna come ultima tappa del Mondiale per contratto. Oltre agli orari della F1 ad Abu Dhabi, che vogliono una corsa notturna la domenica, il contratto milionario firmato con FIA e Liberty Media vuole Yas Marina l’ultimo GP dell’anno almeno fino al 2030.

Proprio nel 2014 cominciò il dominio assoluto di Mercedes, che per sei edizioni consecutive ha trionfato sulle strade di Marina Bay. Nel 2014 a vincere fu Lewis Hamilton, che con quella vittoria si aggiudicò il suo terzo Mondiale ai danni del compagno di squadra Nico Rosberg. Nel 2014 fu anche molto controversa la scelta della FOM, ancora diretta da Bernie Ecclestone, di assegnare doppi punti per questa gara. L’esperimento fu così cassato, e abbandonato per le stagioni successive.

Dopo una vittoria in scioltezza di Nico Rosberg nel 2015, nel 2016 a laurearsi Campione del Mondo è stato proprio il pilota tedesco, ai danni del compagno Hamilton vincitore della gara. Dal 2017 al 2019 continuò il dominio Mercedes, con due vittorie per Hamilton e una per Valtteri Bottas. Nel 2020 e 2021, invece, ha vinto entrambe le edizioni Max Verstappen, con l’ultima edizione ormai celebre per il finale al cardiopalma che ha reso il pilota olandese Campione del Mondo ai danni di Hamilton.

Il circuito di Yas Marina, teatro del Gran Premio dal 2009

Prima di parlare degli orari della F1 ad Abu Dhabi, è bene conoscere meglio il circuito di Yas Marina. Lo Yas Marina Circuit è un circuito permanente costruito sull’isola artificiale Yas Island, pensata fin dall’inizio per ospitare un circuito di Formula 1. Inserita all’interno del Marina Park con hotel di lusso, un porto per enormi Yacht e il parco divertimenti Ferrari World. Disegnato dal celebre ingegnere Hermann Tilke, nella sua prima versione il circuito contava 21 curve e una lunghezza di 5.554 metri.

Mai amato da tifosi e piloti, che lo ritengono troppo banale e piatto, nel 2021 è stato rivisto in diversi punti. La chicane prima del tornante dell’ex Curva 7, ad esempio, è stata eliminata. Anche le quattro curve a stretto raggio al fondo del secondo lungo rettilineo è stato eliminato, per far posto ad una curva più morbida e fluida. Anche altre curve hanno ricevuto un allargamento o un raggio più ampio. L’obiettivo? Migliorare la guidabilità e la possibilità di seguire la vettura davanti più da vicino, incrementare i sorpassi e, in definitiva, rendere più godibili le gare.

Con queste modifiche, il circuito è passato da 21 a 16 curve, e la lunghezza è diventata di 5.281 metri. Il record della pista è stato segnato l’anno scorso da Max Verstappen con un tempo di 1:26.103. Prima delle modifiche, invece, il giro più veloce era l’1:39.283 di Lewis Hamilton segnato in gara nel 2019. La grande particolarità di questo circuito, rispecchiata anche dagli orari della F1 Abu Dhabi, è che questa gara si corre in notturna. Da tradizione infatti il Gran Premio di Abu Dhabi inizia alle 17:00 ora locale, proprio al tramontar del sole. Grazie poi all’illuminazione curata dall’americana Musco garantisce la giusta dose di luce ai piloti.

Orari F1 Abu Dhabi: confermati dopo l’ultima edizione “thriller”

Gli orari del GP F1 Abu Dhabi saranno gli stessi dell’anno scorso, confermati dopo il finale assurdo e indimenticabile della scorsa stagione. Proprio all’ultima gara sul Circuito di Yas Marina sono arrivati a pari punti, 369,5, i due contendenti al titolo, Max Verstappen su Red Bull e Lewis Hamilton su Mercedes. Ad avere tutto da perdere era però Lewis Hamilton, in quanto in caso di doppio ritiro il Mondiale sarebbe andato a Verstappen, in virtù delle maggiori vittorie durante la stagione (8 contro 9).

Dopo una partenza estremamente aggressiva da parte dei due contendenti, Hamilton è scappato via con un passo gara decisamente migliore, segnando un gap davvero generoso tra sé e il giovane rivale. Nonostante una difesa strenua al 20esimo giro da parte del compagno di squadra di Verstappen Sergio Perez, che ha fatto recuperare a Max oltre 10 secondi in pochi giri, Hamilton è nuovamente scappato via, sembrando ormai sicuro della vittoria e dell’ottavo titolo.

Al giro 53, però, Nicholas Latifi sbatte durante in Curva 14, costringendo il direttore di gara Michael Masi a far uscire la Safety Car. Verstappen, secondo, scelse di mettere le gomme morbide, mentre Hamilton rimane sulle vecchie gomme Hard. Ha fatto enormemente discutere, invece, ciò che è successo al 57esimo e penultimo giro. Michael Masi, infatti, decise di far sdoppiare solo i cinque piloti tra Hamilton e Verstappen. Subito dopo la direzione gara ha dichiarato che la Safety Car sarebbe rientrata in quel giro, contravvenendo alla tradizionale attesa di un giro per permettere ai doppiati di recuperare il gruppo.

Questa scelta, parsa arbitraria e spettacolarizzante, è stata aspramente criticata dal Team Principal della Mercedes, Toto Wolff, ma questo non ha cambiato le cose. Con Hamilton su gomme più vecchie di decine di giri e Verstappen su Soft nuove, l’olandese ha passato Hamilton nell’ultimo giro, aggiudicandosi così il suo primo Campionato del Mondo Piloti. Gli orari di F1 ad Abu Dhabi saranno identici rispetto all’anno scorso, ma l’avvicinamento è ben diverso. Sia il Mondiale Piloti che quello Costruttori sono già assegnati. Non per questo questa gara non sarà da seguire.

Orari F1 Abu Dhabi: qualifiche su Sky e NOW in diretta e TV8 in differita

Quest’anno infatti gli orari della F1 Abu Dhabi saranno fondamentali per vedere l’ultima qualifica della carriera di Sebastian Vettel. Venerdì 18 e sabato 19 novembre 2022 si terranno infatti le prove libere e le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi. Come da tradizione, le prove libere saranno visibili unicamente sulla Pay-TV di Sky (o sull’app di streaming di proprietà di Sky, NOW). Spazio invece alle qualifiche (in differita) su TV8, il canale in chiaro della Pay TV di Rupert Murdoch.

Durante le Prove Libere ci sarà spazio per diversi giovani piloti per fare esperienza in un weekend di gara ufficiale. Pietro Fittipaldi, Logan Sargeant, Jack Doohan e Robert Shwartzman guideranno rispettivamente per Haas, Alpine, Williams e Ferrari nelle FP1. Felipe Drugovich, fresco Campione F2, e Pato O’Ward, invece, guideranno rispettivamente per Aston Martin e per McLaren. Le qualifiche, invece, verranno proposte in differita anche sul canale in chiaro TV8. Ecco gli orari F1 Abu Dhabi di qualifiche e prove libere (orario italiano GMT+1 – orario Abu Dhabi GMT+4):

Venerdì 18 novembre

  • 11:00-12:00 – Prove Libere 1 (Sky, canale 207/NOW)
  • 14:00-15:00 – Prove Libere 2 (Sky/NOW)

Sabato 19 novembre

  • 11:30-12:30 – Prove Libere 3 (Sky/NOW)
  • 15:00-16:00 – Qualifiche (Sky/NOW)
  • 18:30-19:30 – Differita Qualifiche (TV8)

Orari F1 Abu Dhabi gara: dove vederla su Sky e NOW in diretta e TV8 in differita

Arriviamo quindi al più importante degli orari F1 di Abu Dhabi, la gara. Come da tradizione sarà una corsa in notturna, e sarà anche l’ultima gara per diversi piloti in griglia. Daniel Ricciardo, infatti, lascerà la McLaren alla fine della stagione lasciando il Circus della Formula 1, così come il collega Nicholas Latifi, che abbandonerà dopo Yas Marina il suo sedile in Williams. Ultima gara in Haas (e, per il momento, della sua carriera in F1) anche per Mick Schumacher. Nella mattinata di giovedì la Haas ha infatti ufficializzato l’ingaggio al suo posto del connazionale Nico Hulkenberg, lasciando il giovane tedesco in panchina per il 2023. Si sta facendo largo per il figlio del leggendario Michael Schumacher la possibilità di diventare il terzo pilota Mercedes. Per il 2023, salvo colpi di scena, non ci sarà però spazio per lui.

Fernando Alonso, invece, completerà la sua ultima gara in Alpine per approdare l’anno prossimo in Aston Martin. Il suo posto verrà riempito da Pierre Gasly, che lascerà Alpha Tauri. Sarà infine l’ultima gara della carriera di Sebastian Vettel. Il 35enne di Heppenheim ha annunciato il ritiro dalla F1 proprio alla fine del Gran Premio di Abu Dhabi, al suo 299esimo Gran Premio. Dopo quattro Campionati del Mondo, 53 vittorie, 57 pole position e 38 giri veloci, Seb lascerà la F1 per ritirarsi a vita privata.

In pista, infine, c’è ancora aperta la sfida per il secondo posto in classifica Piloti, conteso da Charles Leclerc (Ferrari) e Sergio Perez (Red Bull), nonché il secondo posto in quella Costruttori, che vede rivali Ferrari e Mercedes. Ecco quindi il riepilogo su dove vedere la gara in TV e gli orari F1 Abu Dhabi:

Domenica 20 novembre

  • 14:00 – Gara (Sky/NOW)
  • 18:00 – Differita Gara (TV8)

In sostanza, per vedere la F1 ad Abu Dhabi in diretta bisogna sottoscrivere un abbonamento a Sky, oppure iscriversi alla piattaforma streaming NOW e selezionare il Pacchetto Sport. Se invece si vuole vedere la Formula 1 su TV8 in chiaro bisogna accontentarsi di vedere qualifiche e gara in differita, con un ritardo medio di circa 3 ore e mezza (4 per la gara).

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    citroen 2022 storia modelli

    Citroen: storia, modelli 2022, prezzi, opinioni, usate

    Ferrari 360 Modena a biocarburante: si può fare, lo YouTuber spiega come [VIDEO]