in

Pagelle F1 GP Turchia 2021: Bottas sopra le righe, occasione sprecata per Ferrari?

pagelle gp turchia 2021
Tempo di lettura: 3 minuti

Torna al successo Valtteri Bottas al termine di un Gran Premio di Turchia sicuramente complicato per i piloti viste le condizioni della pista da gomme intermedie, gestisce benissimo la partenza e poi in gara fa valere la forza della sua Mercedes e porta a casa una vittoria meritatissima. Voto 9

Raccoglie il massimo possibile Max Verstappen, che rosicchia punti ad Hamilton in un circuito dove la sua RedBull bianca per l’occasione non ha il passo per vincere, e si vede. Il secondo posto finale non era scontato e ora i punti di vantaggio di Lewis sono 6, non pochi visto che sarà un mondiale deciso per un niente. Voto 7

Bravo anche Perez, finalmente una gara solida per il pilota messicano che trova il suo terzo podio con la RedBull, sale in classifica e prova ad insidiare Lando Norris per il quarto posto nella classifica piloti, che è il minimo richiesto visto la superiorità del mezzo di cui dispone. Voto 7,5

Splendido Charles Leclerc, il nuovo motore Ferrari montato in Russia sembra funzionare e in qualifica, anche grazie alla scia di Sainz, il terzo posto dopo la penalizzazione di Hamilton fa sognare. In gara sembra potergli riuscire l’azzardo di chiudere la pratica senza soste, poi qualche leggera sbavatura nelle fasi di frenata nel duello con Perez gli compromette l’idea e purtroppo per lui il podio. Voto 8,5

Parte undicesimo Lewis Hamilton vista la penalizzazione, e chiude quinto un weekend in chiaroscuro. Il sabato al solito fa la pole position, poi in gara evita disastri che su questo circuito e in queste condizioni al limite sarebbero letali e alla fine il quinto posto seppur con qualche polemica col suo muretto box è un risultato dignitoso ma nella sfida con Verstappen esce sconfitto dalla matematica. Voto 6,5

Altra prova da incorniciare per Pierre Gasly: il sesto posto finale con l’Alpha Tauri è un risultato di assoluto rilievo per un pilota che si sta togliendo enormi soddisfazioni in questa sua seconda giovinezza nel team satellite RedBull. Perdonandogli la toccatina ad Alonso, con 5 secondi di penalità che non lo intimoriscono, forse meriterebbe una nuova chance in team più blasonati. Voto 7,5

Complimenti anche a Carlos Sainz, che con la sua Ferrari rimonta dal fondo della griglia e si porta a casa un ottavo posto assolutamente da incorniciare. Il pilota spagnolo è una garanzia per quanto riguarda i piazzamenti e per la lotta al terzo posto in classifica costruttori. Inoltre Carlos ad ora in classifica piloti seppur di mezzo punto è ancora davanti a Leclerc. Voto 8

Pagelle F1 GP Turchia 2021: McLaren a due volti, Vettel tester d’eccezione

Delusione per le McLaren con Norris settimo (voto 6) e Ricciardo tredicesimo (voto 4). La sensazione è che quando il circuito non si addice bene alla monoposto inglese, si fatichi a trovare il bandolo della matassa e la Ferrari ringrazia, visto che in classifica costruttori è ora a -7,5 punti. Lotta apertissima per il 3° posto nel costruttori.

Male anche Tsunoda quattordicesimo al traguardo, che paragonato al risultato del compagno di squadra è davvero poco comprensibile. Il ragazzo ha degli ottimi alti (vedasi la bella lotta con Hamilton) e degli inspiegabili bassi dettati da errori tipici di un rookie. Intendiamoci è giovanissimo e si farà, ma deve avere le spalle larghe, per oggi voto 5.

Altra gara sotto le aspettative per Vettel, che ad un certo punto prova l’azzardo di montare le gomme slick su un circuito ancora troppo scivoloso, col risultato di ritrovarsi una Aston Martin semplicemente inguidabile. Una scelta sconsiderata, condivisa da pilota e team, che avrebbe potuto rivelarsi molto pericolosa per lui e per gli altri piloti. Voto 4

Gara ai limiti dell’incomprensibile quella di Fernando Alonso che dopo le qualifiche aveva tutte altre mire per la gara in Turchia, poi il contatto pronti via con Gasly lo costringono in fondo al gruppo e da lì in poi la sua gara muore lì; il sedicesimo posto è troppo poco per lui soprattutto quando il compagno di squadra va a punti portando le gomme letteralmente sulle tele senza mai fermarsi. Voto 4

Cosa ci fa ancora Mazepin in Formula Uno? Francamente al di la del mero fatto che porti soldi al team, non si capisce l’utilità di un pilota pericoloso, e che ha palesato di non avere i requisiti minimi per restare in questa categoria. Eppure a volte i soldi fanno la felicità. Voto 3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Jean-Philippe Imparato Alfa Romeo 111 anni

    Le Alfa Romeo, dal 2023, saranno prodotte solo su ordinazione

    Beta RSC24

    Beta: C24S si evolve nella RSC24, ecco cosa cambia per l’iconica cassettiera