in

Pagelle GP Azerbaijan: promossi e bocciati in quel di Baku

pagelle gp baku
Tempo di lettura: 2 minuti

Vince incredibilmente Sergio Perez il pazzo Gp di Baku, una vittoria meritata, perchè se avesse potuto proseguire dopo il pit di Verstappen probabilmente avrebbe vinto salutando la compagnia invece il pilota messicano fa il perfetto compagno di team e alla fine viene anche premiato con un successo incredibile. Voto 9,5.

Che gara di Sebastian Vettel, gestione gomme sopraffina, passo gara gestito con una intelligenza fuori dal comune. Un premio meritato per pilota ancora dal talento cristallino, primo podio con Aston Martin, senza dubbio il pilota di giornata. Voto 10

Podio e risultato strepitoso per Pierre Gasly, il ragazzo ha ricostruito in Alpha Tauri la sua carriera che sembrava distrutta dopo la parentesi in RedBull, invece il pilota francese è una costante positiva di questa stagione. Voto 8,5

Difficile dare un giudizio sul weekend di gara della Ferrari e di Leclerc: sabato il pilota monegasco fa una magia di quelle da alieno e il voto sarebbe un 10 stra-pieno, poi in gara siamo alle solite, perchè la rossa si scioglie e Charles è costretto a remare e la realtà è che senza Verstappen, Hamilton e Bottas non prendersi il podio è un vero peccato. La sintesi corretta credo sia un 7.

Molto bene anche Fernando Alonso che con il sesto posto finale si risolleva il morale dopo le difficoltà delle gare precedenti sfruttando benissimo l’ultima ripartenza, dimostrando che Fernando è sempre un fenomeno. Con questo risultato il pilota spagnolo supera il compagno di squadra in classifica irridata. Voto 7,5.

Bisogna essere onesti, in qualifica Max Verstappen deve fare un balzo in avanti per vincere il mondiale, perchè poi in gara come sempre è davvero molto efficace, anche se deve ringraziare Perez e il suo team che gli apparecchia il primo posto almeno finchè la sua gomma non cede e lo lascia a piedi. Si può consolare, Hamilton sbaglia e quindi resta leader del mondiale. Voto 8

Sembrava tutto apparecchiato per tornare a comandare la classifica irridata dopo il ritiro di Verstappen, invece strano ma vero, Lewis Hamilton commette un errore grave, proprio nel momento in cui sembrava che la fortuna gli sorridesse ancora una volta. Alla ripartenza fa la frittata e butta via punti pesantissimi per la lotta mondiale. Non è la prima volta che sbaglia in questa stagione, che senta anche lui la pressione? Voto 4.

Non un weekend felicissimo anche per Sainz che in qualifica complice la bandiera rossa non può sfruttare appieno il suo potenziale, poi un errore nelle prime fasi di gara lo costringe ad una gara di rincorsa e l’ottavo posto finale è una magra consolazione. Può e deve dare di più, voto 6.

Ancora un weekend opaco per Daniel Ricciardo, nono al traguardo, perchè in qualifca fa un disastro e in gara come al solito fa fatica. Ok trova qualche punticino, ma il compagno lo batte ancora, e in classifica irridata lo sorpassa pure Vettel. Voto 5.

Se penso al piattume, al più triste anonimato, penso alla gara di Bottas. Al netto di tutto non può gareggiare con una Mercedes con questi risultati e navigare al limite della zona punti. Chiude la sua gara dodicesimo. Malissimo, voto 3.

Piccola parentesi, perdonate l’insistenza, ma anche in questo Gran Premio dove abbiamo avuto una qualifica strepitosa, con quattro team diversi nelle prime quattro posizioni, con distacchi minimi e con il risultato incerto, voler decidere la griglia della domenica con la sprint-race del sabato pomeriggio (primo esperimento tra qualche settimana a Silverstone), resta, a mio personale avviso, un delitto.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    fiat elettrico 2030

    Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021: orizzonte elettrico per Fiat

    Incidente Verstappen: l’olandese se la prende con la gomma sgonfia [VIDEO]