in

Pagelle GP Montecarlo 2021: promossi e bocciati della gara nel Principato

pagelle monaco 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

La copertina di giornata non può che andare a Charles Leclerc. Al sabato in qualifica è semplicemente eccezionale nel centrare una pole position che su questo circuito vale mezza vittoria, poi l’errore nel suo ultimo tentativo probabilmente gli compromette la gara, visto che la domenica la sua Ferrari non riesce neanche a schierarsi in griglia. L’errore di partenza è senza dubbio suo, ma la gestione del team sulle verifiche effettuate lascia più di qualche perplessità, visto che l’auto è stata ricostruita come nuova. Voto a Charles 8,5, alla Ferrari 4.

Diventa leader del mondiale per la prima volta in carriera Max Verstappen. Il sabato molto probabilmente si vede scippare la pole position dalla bandiera rossa causata dall’incidente di Leclerc, ma il buon Max approfitta del ritiro del pilota monegasco e non sbaglia nulla in gara, col risultato di regalarsi la leadership di campionato, e forse per la prima volta dopo anni abbiamo un serio contendente per Hamilton. Voto 9,5.

Il primo podio nel campionato 2021 per la Ferrari arriva clamorosamente dal buon Carlos Sainz, che capitalizza un weekend che lo ha visto assolutamente al livello del compagno di squadra, un secondo posto che è ossigeno pure per il team e anche per lui. Voto 9

Continua a stupire Lando Norris, fresco di rinnovo contrattuale con McLaren che col podio di Monaco si porta addirittura al terzo posto in classifica mondiale con ben 56 punti, un bottino di tutto rispetto per il pilota inglese vera rivelazione di questo inizio di 2021. Voto 8 e permettetemi un voto 10 alla splendida livrea della McLaren per Monaco.

Siamo alle solite con Sergio Perez, perchè quando si tratta di gestire al meglio le gomme lui si esalta, recupera da una qualifica sotto le aspettative e porta a casa punti per se e per il team, ora leader della classifica costruttori. Lo hanno preso per questo, voto 7,5

Finalmente un acuto per la Aston Martin e per Sebastian Vettel, anche lui bravissimo con la strategia e con la gestione gomme nel primo stint di gara. Il pilota tedesco balza davanti al compagno di squadra nella classifica irridata e chissà che non sia un nuovo inizio. Voto 7.

Stavolta ha toppato su tutta la linea Lewis Hamilton. La sua Mercedes semplicemente non va, e mentre Bottas conquista la prima fila, il campione del mondo viene rilegato in settima posizione. In gara poi sia lui che il team sbagliano strategia e questo errore gli costa la leadership del campionato. Voto 4,5.

Stavolta davvero sfortunato Bottas che con molta probabilità avrebbe chiuso al secondo posto la sua gara, invece un problema al pit-stop lo costringe al ritiro e il finlandese stavolta non ha colpe, per cui l’insufficienza se la becca il suo team. Voto 3.

I complimenti vanno fatti anche ad Antonio Giovinazzi che si porta a casa il primo punto targato Alfa Romeo, Antonio è strepitoso in qualifica, e poi in gara fa davvero il massimo. Un risultato meritatissimo dopo le tante sfortune. Voto 8

Fa male dover affibiare le insufficienze a due veri campioni come Ricciardo e Alonso ma i loro risultati sono davvero troppo sotto le aspettative. Daniel a questo punto del campionato non può avere meno della metà dei punti di Norris e non riuscire a fare un punto nel Gran Premio dove il compagno di squadra va a podio. Alonso invece sta prendendo paga da Ocon e al momento l’apporto del pilota spagnolo è davvero insufficiente (solo 5 punti irridati) visto che Alpine ora è al settimo posto nella classifica costruttori. Il voto è 4 per entrambi.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Mini Cooper S 2021

    Mini Cooper S 2021: primo contatto, esterni, interni, motori, prezzi

    sciopero benzinai

    Codacons denuncia nuovamente i rincari dei carburanti: a maggio è record