in

Patente elettrica: in cosa consiste l’idea lanciata da Citroen

Tempo di lettura: < 1 minuto

Un gioco formativo, semplice, anche volendo divertente, ma che alla fine tanto gioco non è. Si tratta della patente elettrica, l’ultima idea nata in casa Citroen. Il brand francese facente parte di Stellantis ha realizzato questo intrattenimento formativo nel quale viene messa alla prova da una parte la propria cultura sull’elettrificazione, dall’altra la possibilità di godere di un buono sconto sull’acquisto di veicoli elettrificati del Double Chevron.

Citroen ha inventato la patente elettrica

La patente elettrica è disponibile sul sito ufficiale di Citroen. Si tratta di una bella iniziativa dedicata ai clienti che condividono la visione di una mobilità elettrica sostenibile. Il gioco è ispirato alla vera patente di guida, è composto da una sessione teorica ed una pratica. Si comincia con un quiz nel quale si forniscono le nozioni base sull’elettrificazione con brio per poi illustrare i vantaggi che derivano da una scelta volta alla salvaguardia dell’ambiente. Sono sei le domande alle quali bisogna rispondere per testare la propria conoscenza sui veicoli a zero emissioni, una volta fatto questo si identifica il profilo corrispondente.

Con la patente elettrica via libera agli sconti

Si giunge così alla parte pratica, che consiste nella prenotazione di un test drive in concessionaria per ricevere la Patente Elettrica Citroen, oltre a beneficiare di una promozione: 400 euro di sconto sull’acquisto dei veicoli seguenti:

  • e-C4;
  • e-C4 X
  • C5 Aircross Plug-In Hybrid;
  • C5 X Plug-In Hybrid;
  • e-Berlingo;
  • e-SpaceTourer.

Citroen ha quindi creato quel “gioco istruttivo” che tutti i genitori e gli insegnanti del mondo e di ogni epoca hanno sempre profetizzato, solo che stavolta è rivolto ad un pubblico adulto.

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Al SEMA Show di Las Vegas spunta una F40 rosa, la prima al mondo

    Auto a noleggio furti

    Furti auto: bastano 9 secondi, questo video lo dimostra