giovedì, 2 Aprile 2020 - 23:05
Home / Notizie / Motorsport / Peugeot 2008 DKR: direzione China Grand Rally

Peugeot 2008 DKR: direzione China Grand Rally

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dal termine della Dakar 2015, il Team Peugeot Total non ha mai smesso di lavorare sodo. La tabella di marcia è oramai completa, con le numerose modifiche tecniche, le sessioni di prova e la partecipazione al China Grand Rally (29 agosto – 12 settembre 2015).

Il calendario del 2015 è molto fitto, con gli occhi puntati alla prova regina dei rally raid, la Dakar 2016, di cui è appena stato svelato a grandi linee il percorso. Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport: “È quello che speravamo. Si comincerà con la sabbia del Perù, una partenza che non ci dispiace! Poi si salirà in quota, e infine affronteremo le speciali dalle caratteristiche WRC in cui le 2 ruote motrici sono spesso svantaggiate. Un percorso più equilibrato rispetto al 2015. In ogni caso non abbiamo aspettato di avere queste informazioni per iniziare a lavorare su tutti i fronti”.

Motore, sospensioni, telaio: tutto è stato studiato e potenziato. I test sul motore sono partiti a febbraio nei dintorni di Parigi. Qualche settimana più tardi, i tre piloti Carlos Sainz, Stéphane Peterhansel e Cyril Despres si sono spostati a Saragozza, in Spagna, e hanno percorso parecchi chilometri al volante della Peugeot 2008 DKR. “In vista della Dakar 2016 abbiamo programmato una sessione al mese”, prosegue Bruno Famin. “Crediamo nella validità del progetto e nel potenziale dell’auto, ma il timing resta sempre molto serrato. Il nostro programma di prove e modifiche è ambizioso. Tutti si aspettano molto da noi ma anche noi confidiamo nei miglioramenti alla vettura, per essere competitivi e vincere. Abbiamo già migliorato la performance del motore ma anche il peso. Lavoreremo sulle sospensioni, per aumentare la velocità nel superare gli ostacoli. Per quanto riguarda il telaio, vogliamo migliorare la stabilità della Peugeot 2008 DKR, aumentando l’ampiezza delle carreggiate di una ventina di centimetri, e di conseguenza anche il passo. Per questa modifica sostanziale si dovrà aspettare la Dakar 2016”.

Carlos Sainz: “La preparazione per il 2016 è iniziata in fretta ma il lavoro di modifica sulla vettura lo richiedeva. Abbiamo già guidato in Spagna dove ho potuto apprezzare le migliorie al motore. E ora continuiamo il lavoro di sviluppo approfondito in Marocco. Ma aspetto con ansia le notevoli modifiche al telaio, per migliorare il feeling con l’auto. Alla partenza della prossima edizione dobbiamo presentarci nelle migliori condizioni, tanto più che, secondo me, il percorso presentato dall’ASO promette bene in termini di difficoltà”.

A fine agosto e per 15 giorni, due PEUGEOT 2008 DKR si batteranno nel China Grand Rally. Questa terza edizione, di circa 7000 chilometri, sarà presentata in dettaglio a giugno.

Il Team Peugeot Total schiera due equipaggi 100% francesi, con Stéphane PeterhanseL e Jean-Paul Cottret sulla stessa auto. I due si trovano attualmente a Shanghai per confermare la loro presenza al China Grand Rally. L’altra Peugeot 2008 DKR sarà guidata da Cyril Despres, con David Castera come copilota. Cyril continua a fare esperienza sulle quattro ruote, con una serie di partecipazioni al volante di varie auto. L’abbiamo visto in rally su una 208R2 e in circuito su una 208 Racing Cup, e a breve lo ritroveremo su una RCZ Racing Cup, con qua e là qualche sessione sulla Peugeot 2008 DKR.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Virtual Vietnam GP

I fratelli Leclerc, Tonzilla e Bonito al Virtual Vietnam GP

Un vero poker d’assi quello che la Ferrari è pronta a schierare per il Virtual …