lunedì, 10 dicembre 2018 - 20:53
Home / Notizie / Novità / Peugeot 3008 e 3008 HYbrid4: restyling per Francoforte 2013

Peugeot 3008 e 3008 HYbrid4: restyling per Francoforte 2013

Tempo di lettura: 2 minuti.

Con più di 506 000 vetture vendute nel mondo, il 50% in più degli obiettivi, la Peugeot 3008 è un successo dovuto al suo carattere forte. Crossover compatta, che si rivolge a clienti non legati ai codici, è andata oltre i segmenti per sintetizzare il meglio di SUV, berlina e monovolume.

La sua modernità risiede nella capacità di associare l’ “allure” dello stile Peugeot alla forza della crossover, di abbinare piacere di guida e funzionalità. Vettura “multitalento”, si apprezza durante gli utilizzi. Il suo cockpit e gli equipaggiamenti tecnologici stimolano il conducente che approfitta appieno delle qualità dinamiche ai massimi livelli del suo segmento.
Crossover innovativa, 3008 ha proposto in prima mondiale, l’associazione tra il motore Diesel e un motore elettrico. Sin dal lancio, la tecnologia HYbrid4 ha conquistato i clienti, rappresentando più del 10% delle vendite complessive di 3008. In Europa, il 6% degli acquirenti di veicoli ibridi sceglie 3008 HYbrid4. 

peugeot 3008 facelift 2014

Mantenendo tutti i loro punti forti, le nuove 3008 e 3008 HYbrid4 si rivestono con eleganza di uno stile contemporaneo, sottolineato dai nuovi gruppi ottici. Nel frontale e nel posteriore, le loro firme luminose li identificano con precisione.
Nuovi equipaggiamenti tecnologici rafforzano il loro dinamismo e la fluidità di utilizzo. Nell’Head-up Display, un gioco di colori contraddistingue le diverse funzioni per una lettura immediata. La telecamera per la retromarcia facilita le manovre dando informazioni sulla zona posteriore immediatamente circostante.

Vasta scelta di motorizzazioni
La gamma Diesel comincia con emissioni di soli 110 g CO2/km ossia 4,2 l/100km e propone 3 tipi di cambi, tutti a 6 rapporti: manuale, automatico o robotizzato senza sbalzi nei passaggi di marcia. Nelle versioni benzina, la scelta è altrettanto vasta, con emissioni che partono da 155 g di CO2/km ossia 6,7 l/100km e con 3 tipi di cambi: manuale a 5 o 6 marce, automatico a 6 marce.

Gamma Diesel :
– 1.6 e-HDi FAP 115 CV, cambio robotizzato ETG6: a partire da 4,2 l/100km ossia 110 g CO2/km
– 1.6 HDi FAP 115 CV, cambio manuale a 6 marce: a partire da 4,8 l/100km ossia 125 g CO2/km
– 2.0 HDi FAP 150 CV, cambio manuale a 6 marce: 5,3 l/100km ossia 139 g CO2/km
– 2.0 HDi FAP 163 CV, cambio automatico a 6 marce: 6,1 l/100km ossia 159 g CO2/km

Gamma benzina:
– 1.6 VTi 120 CV, cambio manuale a 5 marce: 6,7 l/100km ossia 155 g CO2/km
– 1.6 THP 155 CV, cambio manuale a 6 marce: 6,9 l/100km ossia 159 g CO2/km
– 1.6 THP 155 CV, cambio automatico a 6 marce: 7,6 l/100km ossia 175 g CO2/km
– 1.6 THP 163 CV, cambio automatico a 6 marce: 8,4 l/100km ossia 193 g CO2/km

Ibrido Diesel :
– 2.0 HDi FAP 163 Cv + motore elettrico da 37 CV, cambio robotizzato ETG6 (Efficient Tronic Gearbox) : a partire da 3,4 l/100km ossia 88 g CO2/km

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

720S Spider

McLaren presenta la nuova 720S Spider: la rivale della Ferrari 488 Pista Spider è tra noi

Già la McLaren 720S ha, in tutto e per tutto, sorpreso gli appassionati con le …