venerdì, 18 Settembre 2020 - 13:25
Home / Notizie / Novità / Peugeot 308 GTi: il nuovo Leone by Peugeot Sport

Peugeot 308 GTi: il nuovo Leone by Peugeot Sport

Tempo di lettura: 4 minuti.

 

Da quando la Casa del Leone ha presentato la 308, nelle nostre menti si era già preconfigurata la sua versione sportiva. Peugeot ci ha letto (molto facilmente) nel pensiero e ha accettato la sfida di offrire a una clientela appassionata il modello più radicale della gamma.

Come spesso accade Peugeot si è affidata agli ingegneri della sezione Sport che hanno accumulato una vasta esperienza sui circuiti e i percorsi di tutto il mondo.

Il risultato è la 308 GTi by Peugeot Sport: motore 1.6 THP S&S da 270 o 250 CV, differenziale a slittamento limitato Torsen®, regolazioni del telaio, PEUGEOT i-Cockpit, senza dimenticare l’efficienza con emissioni di CO2 contenute in appena 139 g/km, pari a 6,0 l/100km.

Design

La PEUGEOT 308 GTi si distingue per uno stile semplice ma estremamente efficace. L’assetto è stato ribassato di 11 millimetri ed i cerchi sono da 19’’. Sulla versione GTi 270, le ruote abbinano pneumatici Michelin Super SPORT e cerchi di tipo Reverse, dallo stile aereo, che permettono di ammirare i dischi anteriori da 380mm di diametro, abbinati a una robusta pinza a quattro pistoncini di colore rosso che reca la firma Peugeot Sport.

Nella parte superiore del muso, i proiettori Full LED delimitano una calandra esclusiva: la trama nera è percorsa da un disegno a scacchi orizzontali con finitura nero lucido. Il motivo a scacchi caratterizza anche la griglia dell’ampia presa d’aria inferiore. Quest’ultima, che alimenta il dispositivo di raffreddamento dell’aria di sovralimentazione, è circondata da indicatori di direzione a LED a visualizzazione dinamica e da una cornice rossa, o cromata nel caso della vernice rosso Ultimate. Due deflettori completano il fascione e contribuiscono alla percezione di una vettura incollata all’asfalto e alle prestazioni aerodinamiche, con un SCx di soli 0,66.

Seguendo i codolini delle parti inferiori della carrozzeria, lo sguardo percorre le fiancate per arrivare al posteriore possente. La coda è visivamente poggiata al suolo dall’estrattore laccato nero, che integra due generosi terminali di scarico sporgenti. Ben riconoscibile, il logo GTi è posto sui parafanghi anteriori e sul portellone.

Questa carrozzeria è disponibile in sei tinte: il nuovo ed esplosivo rosso Ultimate, il blu Magnetic, il nero Perla, il grigio Artense, il bianco Madreperla e il grigio Hurricane. Infine, nella sua versione da 270 CV, la 308 GTi propone l’esclusivo Coupe Franche, una livrea che abbina il rosso Ultimate al nero Perla.

Peugeot 308 GTi 08

In perfetta coerenza, l’allestimento dell’abitacolo è decisamente sportivo, caratterizzato soprattutto da un ambiente scuro fino al padiglione. Impunture rosse a vista vivacizzano la plancia, i sedili, le controporte, la cuffia della leva del cambio e i tappetini supplementari alto di gamma. Infine, le soglie delle porte, che recano la firma “Peugeot Sport” e “GTi”, sono in alluminio, al pari della pedaliera, del poggiapiedi e del pomello della leva del cambio.

Nella versione GTi 270, il sedile sportivo in pelle e Alcantara offre un eccellente contenimento laterale per formare un tutt’uno con la vettura e sentire la traiettoria in tutte le circostanze. Il volante ridotto, di 351 x 329 mm, offre una presa naturale e permette di impostare la traiettoria con precisione millimetrica.

Perfettamente integrato nella plancia imbottita, il grande touchscreen con il tema Redline, dà il tocco finale al PEUGEOT i-Cockpit.

Infine, il Driver SPORT Pack offre al conducente il piacere di potenziare l’ambiente sportivo a bordo. Premendo il tasto SPORT sulla consolle centrale è possibile cambiare il colore della strumentazione da bianco a rosso, visualizzare informazioni supplementari sullo schermo centrale a matrice (potenza, coppia, pressione di sovralimentazione, accelerazione laterale e longitudinale), aumentare la sonorità del motore e cambiare la sensibilità del pedale dell’acceleratore.

Motore e prestazioni

Dato che la Peugeot 308 era un’ottima base per sviluppare una sportiva, il lavoro è consistito nell’ottimizzarla per ottenere un dinamismo irreprensibile.

L’avantreno pseudo-McPherson segue la traiettoria con precisione mentre il retrotreno a traversa deformabile lo asseconda alla perfezione. Queste componenti, tra l’altro, contribuiscono alla leggerezza della vettura perché la barra antirollio è semi-cava e i triangoli anteriori sono in alluminio.

L’inserimento in curva è sempre sicuro, lo sfruttamento degli pneumatici ottimale grazie al lavoro effettuato sulla geometria dell’avantreno. La campanatura della ruota è ora di -1,67° contro -0,6° sulla 308. La rigidità dell’articolazione posteriore del triangolo è stata aumentata da 110 a 1800 daN/mm.

Sulla versione GTi 270, un differenziale a slittamento limitato Torsen è integrato al cambio per migliorare la dinamica della vettura in curva. Grazie al trasferimento di coppia sulla ruota con maggiore aderenza, permette di ridare gas in anticipo, in uscita di curva.

Peugeot 308 GTi 11

Infine, i software dei dispositivi di assistenza elettronica sono stati adattati al temperamento sportivo della vettura. La regolazione del servosterzo elettrico è specifica per poter funzionare insieme al differenziale a slittamento limitato Torsen. Questo implica anche una nuova regolazione del Traction Control per un azionamento ottimizzato. La caratterizzazione più sportiva dell’ESP lascia maggiore libertà, soprattutto una maggiore deriva nell’angolo di imbardata. Tra l‘altro, c’è una modalità che permette di disinserire completamente l’ESP.

Per sfruttare il potenziale del telaio, la Peugeot 308 GTi by Peugeot Sport adotta il motore 1.6 THP 270 S&S. Con 169 CV/l, il 4 cilindri in linea ha la potenza specifica più alta del suo segmento. Questa motorizzazione, che è dotata del sistema Stop&Start e beneficia di tutto il know-how degli ingegneri, limita le emissioni di CO2 a soli 139 g/km, ossia 6,0 l/100km, record per la categoria.

Funziona con carburanti con un numero di ottani RON 95 o RON 98, sviluppa una potenza di 200 kW e una coppia di 330 Nm. Oltre che per i valori assoluti, questo motore impressiona alla guida per i suoi piacevoli allunghi, consentiti dalla pressione d’iniezione portata a 200 bar. L’accelerazione da 0 a 100 km/h si raggiunge in appena 6,0 s e i 1000 m partenza da fermo in soli 25,3 s.

 

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

DS 9 E-Tense

DS 9 E-Tense: come personalizzare al massimo un modello “Tailor Made”

DS 9 E-Tense nasce per portare all’ennesima potenza il concetto di esclusività, parte dei requisiti …