in

Peugeot e-Expert 2021 | Prova in anteprima, interni, motori e prezzo

Peugeot e-Expert 2021
Tempo di lettura: 6 minuti

Nuovo Peugeot e-Expert 2021 è la risposta della Casa del Leone a un mondo che si sta evolvendo, volente e nolente, anche grazie alla pandemia. Stiamo parlando del segmento dei veicoli commerciali e più in particolare della consegna all’ultimo miglio, quella che dal magazzino arriva fino al domicilio del cliente, molto spesso in centro città, dove c’è anche un potere d’acquisto maggiore. 

e-Expert è la nuova versione elettrica del famoso veicolo commerciale francese e condivide con Opel Vivaro-e e Citroen e-Jumpy sia il sistema propulsivo (motore 100 kW) sia la doppia offerta di batterie, cui corrispondono autonomie diverse e adatti al compito per cui nascono questi veicoli.

Distanze non elevate, possibilità di accesso alle varie zone a traffico limitato, come la famosa Area C a Milano gratuita (costerebbe 3 euro al giorno per i veicoli commerciali, senza contare il parcheggio blu che costerebbe 2 euro all’ora mentre è gratuito per le elettriche) per il transito dei veicoli green e tanta versatilità. Con la diffusione sempre più ampia dell’e-commerce è quindi importante guardare avanti e Peugeot ha già pronta una strategia all’attacco specie per quanto riguarda il noleggo a lungo termine Free2Move Lease, sulla quale torneremo nel paragrafo dedicato. 

Prima vediamo come va il nuovo Peugeot e-Expert in questo primo contatto. 

Esterni Peugeot e-Expert 2021: il segno del Leone sulla calandra

Presentato nell’estate 2020, Peugeot e-Expert 2021 si differenzia dai cugini di primo grado Citroen e-Jumpy e Opel Vivaro-e per la presenza di una diversa firma luminosa ma soprattutto del logo Peugeot cromato al centro della mascherina, chiusa, che caratterizza il frontale. Sotto il faro anteriore sinistro, lo sportello di ricarica. 

Anche il veicolo commerciale leggero, elettrico, di Peugeot viene proposto in tre lunghezze

  • e-Expert Compact da 4,61 metri, 
  • e-Expert Standard da 4,96 metri
  • e-Expert Long da 5,31 metri

L’altezza massima è sempre contenuta in 1,9 metri, così da agevolare l’accesso ai parcheggi sotterranei.  Infine la dimensione del vano di carico, in lunghezza, è rispettivamente di 2,16 metri, 2,52 metri e 2,86 metri, con una larghezza interna massima di 1,62 metri che diventano 1,25 ai passaruota. L’altezza del vano è di 1,39 metri mentre l’altezza della soglia di carico varia tra 54,5 centimetri, 54,4 centimetri e 60 centimetri. Cambia, infine, il volume di carico

Peugeot e-Expert
  • e-Expert Compact Pro: 4,6 m3 
  • e-Expert Standard Pro: 5,3 m3
  • e-Expert Long Pro: 6,1 m3
  • e-Expert Compact Premium: 5,1 m3
  • e-Expert Standard Premium: 5,8 m3
  • e-Expert Long Premium: 6,6 m3

Interni Peugeot e-Expert 2021: comandi chiari e semplici

L’abitacolo di Peugeot e-Expert non è affatto dissimile da quello di Expert in versione Diesel. Qui si aggiunge una diversa conformazione della parte centrale, bassa, della plancia, dove compare il selettore delle modalità di marcia (con la novità, da analizzare in seguito) della modalità B per il massimo recupero energetico. Al suo fianco, un altro selettore per variare le modalità di guida (Eco, Normal, Sport). 

Il quadro strumenti, invece, cambia conformazione e pur rimanendo analogico diventa più colorato grazie all’indicatore della potenza (in verde il Charge, dove la lancetta si muoverà quando lascerete il pedale dell’acceleratore), l’indicatore della velocità e in alto, della capacità residura della batteria (a destra) e dell’impatto della climatizzazione sui consumi (a sinistra).  Al centro, il piccolo schermo da 3,5” dove scorrere le schermate e monitorare, ad esempio, i consumi. A lato, in posizione centrale, il touchscreen da 7″ con Apple CarPlay e Android Auto di serie.

Motore Peugeot Expert elettrico: due offerte

Peugeot e-Expert prova su strada

Il motore elettrico da 100 kW è ormai un must dei veicoli elettrici, compresi quelli commerciali di Gruppo PSA, ora Stellantis. Si tratta del sincrono a magneti permamenti da 136 CV ed è lo stesso che si trova, ad esempio su Peugeot e-208, e-2008 o su altri modelli del gruppo francese. La novità è però la presenza di un pacco batterie da 75 kW (rispetto al 50 kW proposto di base) che aumenta l’autonomia complessiva del furgonato francese. 

50 kWh: fino a 230 km in ciclo WLTP (disponibile nelle versioni Compact, Standard e Long)

75 kWh: fino a 330 km in ciclo WLTP (disponibile nelle versioni Standard e Long) 

Per la ricarica, i tempi variano in base all’alimentazione ma anche al tipo di cavo utilizzato. Da una colonnina di ricarica rapida (fast charge) da 100 kW, Peugeot e-Expert si ricarica rispettivamente in 30 minuti (batteria 50 kW) e 45 minuti (75 kW) dal 5% al 100%. I tempi possono richiedere poi anche fino a 47 ore utilizzando una normale presa domestica, mentre con una wall box 11 kW Trifase 5 ore e 7 ore e mezza sono sufficienti per una ricarica completa. 

Alla guida di Peugeot e-Expert 2021: primo contatto in centro a Milano, l’ultimo miglio elettrico funziona?

Per questo primo contatto di circa 30 chilometri conditi da un’andata e un ritorno verso il centro di Milano con nuovo e-Expert, Peugeot Italia ha pensato bene di simulare una condizione di utilizzo reale, cioè la classica consegna all’ultimo miglio. Partenza dai sobborghi milanesi direzione centro città, eludendo, del tutto legalmente, le varie Area C così come le limitazioni al traffico. RIspetto all’autonomia dichiarata WLTP (330 km) per il pacco batterie da 75 kW protagonista di questo primo contatto, e che si può ipotizzare andrà per la maggiore, e-Expert all’accensione segnava 280 km con le batterie al 95%. 

Al pari del cugino di primo grado Citroen e-Jumpy (non cambia praticamente nulla a livello di guidabilità), il feeling alla guida è piuttosto buono. Lo scatto è presente grazie ai 136 CV del motore elettrico, specie sullo 0-50 km/h, così come è buono il comportamento dello sterzo nelle classiche curve a 90° dell’ambiente urbano e l’assorbimento del pavè cittadino. Con e-Expert si ha sempre la percezione degli ingombri, anche se una telecamera posteriore o, per meglio dire, a 360°, proposta su alcuni veicoli Peugeot, non avrebbe guastato per muoversi ancora più agevolmente. 

Bisogna completamente affidarsi ai generosi specchietti per monitorare cosa accade dietro di voi, stando per altro attenti ai ciclisti. Osservazione personale a parte, andata e ritorno scorrono via senza intoppi e sfruttando la modalità B del cambio si apprezza pertanto il recupero energetico utile a non disperdere energia bensì a massimizzare le fasi di decelerazione e frenata così da rigenerare le batterie. Risultato? Siamo tornati al punto di partenza con un’autonomia residua di 240 km: 280 – 240, se la matematica non è un opinione, fa 40 km, ben più di quelli effettivamente percorsi. Va però precisato che non abbiamo risparmiato nuovo e-Expert da un utilizzo dispendioso, così da valutarne le caratteristiche. Molto dipende da fattori come, appunto, lo stile di guida, ma anche la temperatura può influenzare l’autonomia. Difficile confrontare le autonomie garantite da e-Expert contro quelle, a titolo di paragone, di una versione Diesel da 100 CV.

Il tutto può ancora variare andando a selezionare le tre modalità di guida già citate: con Eco viene sfruttata una potenza di 60 kW rispetto ai 100 kW disponibili, a tutto vantaggio della percorrenza, mentre con Normal la potenza è di 80 kW e di 100 kW, il massimo, con Sport. In casi di necessità, sapete che modalità usare. Peugeot ci tiene poi a precisare che l’80% dei conducenti di veicoli commerciali percorre in media meno di 200 km al giorno, motivo in più per scegliere l’elettrico. 

Vanno infatti considerati, come potrete capire a breve, i costi di gestione, i vantaggi fiscali e, nel caso in cui venga scelto il noleggio, le tariffe del tutto comparabili a una versione Diesel grazie all’offerta di Free2Move. Certo è che si va verso un future dove un veicolo endotermico verrà sempre più penalizzato dalle amministrazioni, veicoli commerciali inclusi. Ecco perchè riteniamo valida l’offerta di Peugeot e del suo e-Expert, sicuramente pronto a cogliere al volo l’evolversi della società e dei consumi. 

Listino prezzi Peugeot e-Expert 2021

ricarica Peugeot e-Expert 2021

Nuovo Peugeot e-Expert 2021 si divide tra l’allestimento Pro e il Premium, con prezzi a partire da 32.155 euro (iva esclusa) per la versione Pro Compact, la prima delle tre misure disponibili. e-Expert Premium parte da 33.555 euro e arriva 34.955 per il Premium Long, sempre prezzi iva esclusa. 

Già e-Expert Pro offre di serie finestrini elettrici, due airbag, chiusura centralizzata con chiusura automatica in movimento, limitatore e regolatore di velocità, presa 12V sulla plancia, volante con servosterzo regolabile in altezza e profondità, quadro strumenti con pittogrammi bianchi, computer di bordo, interni TEP/Tessuto Mica nero/grigio, cerchi in lamiera da 16” con coprimozzo, porte posteriori apertura 50/50 180° e radio DAB con 6 altoparlanti. Per caricare e-Expert, di serie il cavo da 7 kW monofase e il 22 kW trifase. 

e-Expert Premium aggiunge il climatizzatore manuale, i retrovisori elettrici riscaldabili, pack insonorizzazione, pack visibilità, sensori di parcheggio posteriori, copricerchi San Francisco, interni tessuto Curitiba nero-grigio tre tonalità e sedile doppio passeggero con funzione Moduwork. 

Interessante, infine, l’offerta sul noleggio a lungo termine di Free2Move: qui e-Expert è già in promozione a 299 euro/mese (i.e.) per la versione Premium standard con durata 36 mesi/60.000 km e maxi anticipo (i.e.) di 3.991 euro. Inclusi nel prezzo servizi come l’assistenza telefonica, la copertura assicurativa completa, la manutenzione, il veicolo sostitutivo e l’app Free2Move Connect Fleet. 

I vantaggi economici, però, non si fermano qui. Visto l’accesso consentito alle ZTL così come ai parcheggi, c’è da aggiungere l’importante esenzione del bollo per 5 anni (che diventa perenne in regioni come la Lombardia e il Piemonte), la polizza assicurativa più leggera, ed un sensibile risparmio sulle spese di manutenzione, pari a circa il 40%.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Ionos

    Uralkali Haas F1 Team accoglie IONOS tra i suoi sponsor ufficiali

    Mercedes-AMG SL

    Nuova Mercedes-Benz SL: a breve il debutto della roadster di Stoccarda