mercoledì, 12 dicembre 2018 - 8:28
Home / Archivio / Peugeot&go: Guidare una 208 senza acquistarla

Peugeot&go: Guidare una 208 senza acquistarla

Tempo di lettura: 1 minuto.

Peugeot&Go è un servizio proposto sulla nuova 208, un’auto perfetta per un target giovane, anche di neopatentati, ma anche per chi cerca una soluzione di mobilità tutto, ma davvero tutto, incluso.

Che cosa significa?

In pratica scegliere una Peugeot 208 tramite Peugeot&Go significa pagare un canone di utilizzo mensile contenuto e avere la sicurezza di non spendere più un euro per la manutenzione dell’auto per tutto il periodo, che va da un minimo di 12 mesi ad un massimo di 48 mesi. Infatti il canone mensile associato a Peugeot&Go comprende davvero tutto per l’utilizzo quotidiano dell’auto: assicurazione incendio, furto e kasko, assicurazione RCA, tassa di possesso, manutenzione ordinaria e straordinaria dell’auto con zero imprevisti connessi ad eventuali guasti, incidenti, aumenti dei costi della manodopera e dei ricambi, con in più la certezza di tariffe assicurative sempre invariate, non legate al numero dei sinistri.

E’ proprio questa la forza di Peugeot&Go: TUTTO, anche L’IMPREVISTO, è compreso nel canone mensile e alla scadenza del periodo di utilizzo concordato, si deve solo riconsegnare la 208 a Peugeot senza alcun riscatto e senza la preoccupazione di dover vendere un’auto usata …e si è subito pronti, magari, a rinnovare l’operazione per una nuova Peugeot.

Facciamo un esempio pratico: con un anticipo di 2.286 euro, sarà sufficiente un canone mensile di 298 euro per poter disporre da subito di una 208 Access 1.2 82 cavalli 3 porte, arricchita anche con clima e Wip Sound, per 48 mesi e un massimo di 40mila chilometri, compreso il contratto di manutenzione Dynamic (manutenzione ordinaria e straordinaria con estensione della garanzia, assistenza stradale 24h/7g).

Il pacchetto può essere ulteriormente arricchito con una serie di servizi aggiuntivi, tra cui pneumatici invernali o auto sostitutiva.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …