domenica, 21 ottobre 2018 - 14:24
Home / Notizie / Attualità / Pierre Leclercq è il nuovo Direttore Stile Citroen
Pierre Leclercq

Pierre Leclercq è il nuovo Direttore Stile Citroen

Tempo di lettura: 1 minuto.

Cambio al vertice in Casa Citroen. Pierre Leclercq diventa il nuovo Direttore Stile della Casa francese e prenderà il posto di Alexandre Malval a partire dal 1° novembre 2018.

Malval occupava il posto più ambito dei design francesi e dalla sua penna è scaturito il design che vediamo oggi sulle Citroen, con il classico family feeling inaugurato da C4 Cactus ed esteso anche agli ultimi modelli. Leclerq, 46 anni, nato in Belgio, ha studiato all’Art Center College of Design di Pasadena, in California, e ha conseguito una laurea in design dei mezzi di trasporto nel 1998.

Tra le sue esperienze al vertice dell’automotive si contano un periodo lavorativo presso lo studio Ghia di Ford in Italia, mentre nel 2000 entra a far parte del gruppo BMW in California e a Monaco. Qui passa dal design degli esterni, lavorando su diversi progetti per i marchi BMW, Rolls Royce e Mini, fino ad ottenere nel 2011 la responsabilità del design di BMW M, la linea ad alte prestazioni di BMW.

Nel 2013 è nominato direttore del design del costruttore cinese Great Wall Motors; nel 2017 assume la direzione dello stile di Kia Motors, in Corea del Sud. Pierre Leclercq sarà il Direttore Stile Citroen, e farà riferimento a Jean-Pierre Ploué, Direttore Stile di Groupe PSA. Malval abbandonerà invece il gruppo francese.

Nelle parole di Linda Jackson, CEO Citroen, un ringraziamento a Malval e il benvenuto a Leclercq: “Ringrazio Alexandre Malval per il suo contributo al rinnovamento dello Stile Citroën e per la sua professionalità. Gli auguro tutto il meglio per la prosecuzione della sua carriera. Con la nomina di Pierre Leclercq alla direzione dello Stile Citroën, sono sicura che continueremo a proporre modelli dal design sempre più forte , capaci di integrare il comfort, elemento tanto caro alla Marca”.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

No Smog Mobility

Cala il sipario su No Smog Mobility: le conclusioni della due giorni a Palermo

Se Palermo è agli ultimi posti per spazi verdi, nel capoluogo siciliano si parla di …

something