lunedì, 22 ottobre 2018 - 12:41
Home / Notizie / Curiosità / Porsche 919 Hybrid Evo: mai nessuno era andato così forte al Nurburgring-Nordschleife [VIDEO]
919 Hybrid Evo

Porsche 919 Hybrid Evo: mai nessuno era andato così forte al Nurburgring-Nordschleife [VIDEO]

Tempo di lettura: 1 minuto.

In tanti ci avevano provato, una su tutti proprio la Porsche che nel lontano 1983 cerco si sfondare il muro dei sei minuti sul vecchio Nordscheleife, quello lungo ovviamente, girando con il compianto Stefan Bellof (scomparso due anni più tardi a SPA-Francorchamps) e la Porsche 956 in 6:11.13 minuti. 35 anni più tardi ci ha pensato sempre la stessa Porsche, girando, è tutto vero, in 5:19.55 con la potentissima 919 Hybrid Evo!

Il record dell’inferno verde viene così  letteralmente frantumato grazie sì alle abilità di Timo Bernhard, due volte vincitore a Le Mans, ma soprattutto della vettura prototipo che della 919 Hybrid regina del WEC negli ultimi anni mantiene solo il nome.

La vincitrice della 24 Ore di Le Mans nel 2015, 2016 e 2017, è solo una lontana parente della 919 Hybrid Evo; voi direte, troppo facile? Se è vero che a SPA la vettura ha girato più veloce della pole di Lewis Hamilton su W08 nel 2017, Porsche ha riconosciuto di aver messo pesantemente mano (e cavalli) al prototipo, non dovendo più rispondere a un regolamento specifico.

Un progetto per celebrare le vittorie, a che costo? La gloria

Il costo dell’intero progetto 919 Evo non è dato a sapersi, sappiamo però che rispetto alla “normale” 919 Hybrid viene prodotta una deportanza del 53% maggiore, il peso è ridotto di qualche decina di chilogrammi che, combinati al motore termico da 730 CV e a quello elettrico da 440…beh avete capito no? Si sfiorano i 1.000 CV facili facili.

Nulla a che vedere con il Boxer sei cilindri da 620 CV della 956 di Stefan Bellof ma ugualmente un record che è già nella storia. Così facendo Porsche, potendo spendere cifre astronomiche, si è garantita per sempre (fino al prossimo record, per meglio dire) un posto tra le stelle del motorsport. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

XUV500

Mahindra XUV500: 2° raduno per appassionati del marchio indiano

Si è svolta la seconda edizione del raduno riservato ai possessori di Mahindra XUV500, modello …

something