in

Porsche Cayenne Turbo S al Salone di Detroit 2015

Tempo di lettura: 2 minuti

Al North American International Auto Show 2015 di Detroit, Porsche ha presentato oltre alla 911 Targa 4 GTS (vedi articolo) anche la nuova Cayenne Turbo S, il modello top di gamma della serie dei SUV sportivi.

La vettura è dotata di un motore biturbo V8 da 4,8 litri, rielaborato, in grado di sviluppare 570 CV e una coppia di 800 Nm. In combinazione col telaio dotato di tutti i sistemi di regolazione e concepito in funzione della massima dinamica di guida, la Cayenne Turbo S è ora un’autentica supersportiva. Compie il giro sulla Nordschleife del Nürburgring in 7:59,74 minuti, stabilendo un nuovo record per un SUV e dimostrando che, anche in questo segmento, ogni Porsche è una sportiva di razza.

La risposta più spontanea del propulsore biturbo è soprattutto merito dei turbocompressori integrali, ora alloggiati direttamente nei collettori di scarico. Un nuovo concetto che migliora anche la combustione. Il propulsore ad elevate prestazioni offre potenza e coppia più elevate rispetto al modello precedente, rispettivamente di 20 CV e di 50 Nm. La Cayenne Turbo S accelera da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi, 0,4 secondi più velocemente dei modelli precedenti, e raggiunge una velocità massima di 284 km/h.

Porsche Cayenne Turbo S 2015

Anche grazie al telaio, la Cayenne Turbo S sancisce la sua posizione al vertice delle vetture sportive. L’impianto frenante in carboceramica Porsche Composite Ceramic Brake (PCCB), di serie, dispone di dischi freno anteriori con diametro di 420 mm e, per la prima volta, di pinze dei freni a 10 pistoncini, e di dischi freno posteriori con diametro di 370 mm e pinze dei freni a 4 pistoncini. Il sistema di stabilizzazione attiva del rollio Porsche Dynamic Chassis Control (PDCC) riduce l’inclinazione laterale in curva già in fase iniziale. Il Porsche Torque Vectoring Plus (PTV Plus) aumenta la dinamica di guida e la stabilità tramite azioni frenanti mirate sulla ruota posteriore destra o sinistra, ottimizzando nettamente la precisione in curva e in fase di sterzata. La trazione integrale attiva hang-on del Porsche Traction Management (PTM) assicura un asse posteriore costantemente in trazione e una ripartizione variabile della forza motrice all’asse anteriore. Alcuni dei vantaggi derivanti dall’interazione fra tutti i sistemi: dinamica di guida e trazione straordinarie nonché agilità elevata a qualsiasi velocità.


L’equipaggiamento di serie della Cayenne Turbo S risponde perfettamente agli elevati standard del modello. Include, fra gli altri, cerchi da 21 pollici nel pronunciato design 911 Turbo con profili verniciati in colore nero, fari principali a LED incluso Porsche Dynamic Light System Plus (PDLS Plus), interni completamente in pelle con stemma Porsche impresso su tutti i poggiatesta e modanature in carbonio nell’abitacolo. Per la prima volta nella Cayenne Turbo S sono disponibili gli interni in combinazione bicolor nero-crema. I bordi delle prese d’aria verniciati in colore nero lucido nel frontale, e le parti inferiori degli specchi retrovisori esterni nella stessa tonalità, lo spoiler sul tetto e le modanature dei passaruota nel colore della vettura conferiscono accenti di particolare effetto. Come optional è disponibile un impianto di scarico sportivo in combinazione con un Sound Symposer regolabile, che trasferisce in modo ottimale nell’abitacolo il piacevole sound del motore V8.

La Porsche Cayenne Turbo S, ordinabile da ora, arriverà in aprile ad un prezzo di 172.752 Euro inclusa IVA e dotazione specifica.

Neopatentato

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Dì la tua

Infiniti Q60 Concept: presentata al NAIAS 2015

Per Jean-Eric Vergne è iniziato il lavoro in Ferrari