lunedì, 23 ottobre 2017 - 11:42
Home / Notizie / Motorsport / Porsche in Formula E dal 2019
Porsche in Formula E

Porsche in Formula E dal 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

A partire dal 2019, si prevede l’ingresso di un team ufficiale Porsche in Formula E, che, contemporaneamente, concluderà la sua partecipazione nella classe LMP1 del FIA World Endurance Championship (WEC) alla fine della stagione 2017.

Porsche mantiene l’attenzione sulle gare GT internazionali e rafforzerà la sua strategia Motorsport schierando la 911 RSR nella classe GT del FIA World Endurance Championship, il cui appuntamento principale è la 24 Ore di Le Mans, ma anche nell’American IMSA WeatherTech SportsCar Championship e in altre gare di durata.

Questo riallineamento di strategia è una conseguenza della direzione intrapresa dall’azienda con la Strategia 2025, che vedrà Porsche impegnata nello sviluppo di una combinazione di pure vetture GT e vetture sportive esclusivamente elettriche, come la prima vettura stradale alimentata a batteria: la Mission E.

“Entrare in Formula E e ottenere il successo in questa categoria sono le logiche conseguenze della nostra Mission E. Il crescente livello di libertà negli sviluppi tecnologici interni all’azienda rende la Formula E un campionato allettante”, afferma Michael Steiner, Membro del Consiglio di Amministrazione e responsabile Ricerca e Sviluppo di Porsche AG. “Porsche sta lavorando con concetti di propulsione alternativi e innovativi. Per noi, la Formula E rappresenta l’ambiente competitivo più avanzato nel quale portare avanti lo sviluppo di vetture ad elevate prestazioni in settori quali la compatibilità ambientale, l’efficienza e la sostenibilità”. Porsche ha già compiuto quest’anno i primi passi nello sviluppo della propria vettura di Formula E.

Nel mentre si prepara l’ingresso di Porsche in Formula E, la Casa tedesca sta rafforzando il proprio impegno nella classe GT. “La varietà dei costruttori e il livello di qualità delle gare del WEC e dell’IMSA ci hanno indotto a rafforzare il nostro impegno e a concentrare le nostre energie nell’impiego della 911 RSR”, continua Steiner. “Vogliamo essere i numeri uno. E per riuscirci, dobbiamo investire di conseguenza”.

Dopo quattro anni di grande successo, tre vittorie consecutive alla 24 Ore di Le Mans e i titoli del Campionato del Mondo Piloti e Costruttori del 2015 e 2016, Porsche si lascerà alle spalle la classe LMP1. Tuttavia, quest’anno il team di Weissach vuole difendere nuovamente i due titoli mondiali.

Porsche manterrà completamente intatto il team LMP1 vincente, compresi i piloti ufficiali. Oltre alle iniziative in altre serie di gare e all’intensa preparazione per la Formula E, Porsche sta esaminando altri campi di applicazione e di sviluppo.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Gran Premio degli Stati Uniti – Gara: ci vuole di più

Tempo di lettura: 2 minutiÈ durato lo spazio di sei giri l’illusione di poter vedere una Ferrari vincente con …