martedì, 18 dicembre 2018 - 17:49
Home / Notizie / Esperienze / Posizione corretta di guida – #BackToSchool

Posizione corretta di guida – #BackToSchool

Tempo di lettura: 1 minuto.

Guidare un veicolo è una cosa seria. Non basta sedersi, accendere il motore e partire, ci sono alcune azioni che occorre imparare e assimilare finchè diventino degli automatismi ben fissi nella nostra mente. Gli istruttori di guida sicura ripetono che la corretta posizione di guida è il primo punto di partenza per guidare nel migliore dei modi.

La cintura – obbligatoria sempre anche nei sedili posteriori – non va solo messa, ma indossata: cioè posta in tensione dopo averla assicurata all’apposito fermo, in questo modo l’eventuale sua azione sarà più efficace.

Per trovare la postura corretta, occorre tenere le spalle perfettamente appoggiate allo schienale e distendere le braccia sino a toccare con i polsi la parte superiore del volante, senza staccarsi con la schiena dal sedile, che rimane il punto più sicuro dell’auto in caso di incidente. Una volta regolati longitudinalmente sedile e volante, bisogna controllare che gomiti e ginocchia siano sempre leggermente piegati per assorbire meglio la forza di un eventuale urto durante un incidente.

Le posizione corretta delle mani è alle 9:15 con i pollici ben inseriti tra le razze, quindi una posizione sempre “in presa”, che servirà soprattutto durante eventuali reazioni d’emergenza, per esempio durante la correzione di una sbandata o l’evitamento di un ostacolo improvviso. Parallelamente le gambe devono trovar appoggio su punti fissi: il poggiapiede sinistro è fatto per puntellare la gamba durante la marcia, mai rimanere con il piede sul pedale della frizione.

Nel caso di vetture guidate da più persone, è bene adattare sempre la posizione sedile-volante-cintura-specchietti alla corporatura del nuovo driver. Anche il poggiatesta è importante: in caso di tamponamento ci protegge dai colpi di frusta. Il punto più alto del poggiatesta deve trovarsi sopra la sommità del capo e la distanza nuca-poggiatesta non deve superare gli 8 centimetri.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Percorsi Italiani

Tra borghi e vigneti: il Veneto a bordo della Peugeot 508 | Percorsi Italiani

L’inverno è alle porte e, con l’arrivo dei primi fiocchi di neve, ci sono alcuni …