lunedì, 23 aprile 2018 - 23:34
Home / Notizie / Anteprime / Prime informazioni sul nuovo SUV compatto Skoda Karoq
Skoda Karoq

Prime informazioni sul nuovo SUV compatto Skoda Karoq

Tempo di lettura: 3 minuti. Skoda Karoq, l’erede designato di Skoda Yeti, è un SUV compatto frutto di un lavoro di sviluppo completamente nuovo, chiaro emblema del  nuovo corso del linguaggio formale dei SUV Skoda iniziato con Kodiaq. Il nuovo Skoda Karoq misura 4.382 mm in lunghezza, 1.841 mm in larghezza e 1.605 mm in altezza. Il bagagliaio offre, secondo i dati forniti dalla Casa boema, 521 litri che diventano 1.630 con i sedili abbattuti. In abbinamento al sedile posteriore con sistema VarioFlex, disponibile a richiesta, il volume di carico può variare in modo flessibile da 479 a 588 l. I sedili possono anche essere smontati completamente: in questo caso il SUV compatto si trasforma in un piccolo van, capace di offrire un volume di carico massimo di 1.810 litri. Anche la connettività rimane al passo degli ultimi modelli, con funzioni e interfacce high-end sempre abbinati a display touch capacitivi. I sistemi top di gamma Columbus e Amundsen dispongono di hotspot WLAN. Per il sistema Columbus viene offerto a richiesta un modulo LTE che stabilisce una connessione a Internet secondo lo standard di telefonia mobile attualmente più veloce. Grazie ad esso i passeggeri possono navigare in rete e inviare e-mail con i loro telefoni cellulari e tablet. Su Skoda Karoq il collegamento in rete intelligente tra auto e smartphone raggiunge un livello nuovo. La piattaforma SmartLink+ con gli standard Apple CarPlay, Android Auto e MirrorLinkTM e SmartGate è disponibile a richiesta per il sistema di infotainment base Swing. Per i sistemi di infotainment superiori, invece, SmartLink+ è parte integrante della dotazione di serie. Il Phonebox con ricarica per induzione collega lo smartphone all’antenna sul tetto, ricaricandolo nello stesso tempo senza bisogno di cavi. Tutti gli ultimi sistemi di assistenza alla guida su Skoda Karoq Skoda Karoq Rinnovati sull’ultimo arrivato tra i SUV Skoda i sistemi di assistenza alla guida. Nuovi sul fronte confort sono per esempio sistemi quali assistenza al parcheggio, Lane Assistant e per l’assistenza nella guida in colonna. Provvedono a migliorare la sicurezza, tra gli altri, Blind Spot Detect, Front Assistant con funzione predittiva di protezione dei pedoni ed Emergency Assistant. Per la prima volta su un modello Skoda è presente un quadro strumenti digitale programmabile. Su Skoda Karoq, quindi, gli indicatori sulla plancia possono essere configurati in funzione delle proprie preferenze individuali.

Skoda Karoq: motori e assetto

In versione di lancio sono previste complessivamente cinque motorizzazioni, due motori benzina e tre diesel. Le novità sono rappresentate dai due motori benzina e da due dei motori diesel. Le cilindrate sono rispettivamente di 1.0, 1.5, 1.6 e 2.0 l, mentre la gamma di potenza spazia da 115 CV a 190 CV. Tutti i gruppi propulsori sono sovralimentati a iniezione diretta e dispongono dei sistemi Start/Stop e di recupero dell’energia in frenata e conformi alla normativa Euro 6. Ad eccezione del diesel e benzina più potente, tutti i gruppi propulsori possono essere abbinati a scelta a un cambio manuale a 6 rapporti o a un cambio DSG a 7 rapporti. La versione 2.0 TDI 190 CV vanta di serie trazione 4×4 e cambio DSG a 7 rapporti. Il nuovo 1.5 TSI offre una particolarità: il sistema di gestione attiva dei cilindri (COD) ereditato dalla cugina Audi. Tutte le motorizzazioni a trazione integrale presentano di serie la selezione della modalità di guida, che offre le modalità Normal, Sport, Eco, Individual e Snow. La modalità off-road per i modelli a trazione integrale migliora ulteriormente le caratteristiche di marcia durante la guida fuoristrada. L’arrivo del nuovo Karoq rientra nella strategia “Skoda 2025” che prevede l’ampliamento dell’attuale gamma, soprattutto nel comparto SUV. Il nuovo SUV compatto verrà svelato con tanto di immagini ufficiali a maggio. Il lancio è previsto per il secondo semestre del 2017.

Una piccola curiosità sul nuovo Skoda Karoq

Skoda Karoq Come già nel caso di Skoda Kodiaq, anche il nome di Karoq trae ispirazione dalla lingua parlata dagli abitanti dell’isola Kodiak. Karoq è un nome composto dalle parole “KAA‘RAQ” (auto) e “RUQ” (freccia). E proprio una freccia alata è l’elemento centrale del logo della ŠKODA e ne esprime visivamente tutto il dinamismo.    

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Nuova Ford Focus RS

Nuova Ford Focus RS 2020: potrebbe essere così

Tempo di lettura: 1 minuto. Una settimana fa si sono alzati i veli sulla nuova generazione di Ford Focus, la …

something