in

Un week end da sogno a Monza con il prologo del WEC [VIDEO]

prologo del WEC
Tempo di lettura: 3 minuti

All’Autodromo di Monza la settimana aperta con i test ufficiali della European Le Mans Series e prosegue in crescendo con il prologo del WEC (World Endurance Championship).

Prototipi e Gran Turismo, che debutteranno nella 6 Ore di Silverstone a metà aprile, si presentano e iniziano la loro sfida sul circuito monzese sabato e domenica. Ingresso gratuito a tribune e paddock (si paga solo il parcheggio auto e moto, rispettivamente 10 e 5 euro). Sabato si corre anche di notte fino alle 21. Domenica la sessione autografi con la presenza di tutti i piloti. Il presidente AC Milano Capelli: “Un evento tanto atteso, il viatico per il ritorno della 1000 Km che manca a Monza dal 2008”.

Dopo la fine dei test nella giornata di domenica tutto il materiale verrà spedito a Silverstone per il via della stagione che si concluderà il 18 novembre con la 6 ore del Barhain. Fra queste due gare si terranno la 6 Ore di Spa-Francorchamps (6 maggio), la 24 Ore di Le Mans (17 giugno), la 6 Ore del Nurburgring (16 luglio), la 6 Ore del Mexico (3 settembre), la 6 Ore di Austin (16 settembre), la 6 Ore di Fuji (15 ottobre) e la 6 Ore di Shanghai (5 novembre).

Questo Prologo è  un evento vero, atteso da molti anni”, ha sottolineato il presidente dell’Automobile Club Milano Ivan Capelli, “la nostra speranza è che susciti tanto entusiasmo da costituire il viatico per l’organizzazione di una gara nel corso del 2018, ritrovando così un’altra storica icona del nostro impianto: la 1000 Km”.

Con il prologo del WEC l’appetito vien mangiando

Il Prologo di Monza (scelta quest’anno dopo un biennio al Paul Ricard) sarà suddiviso in cinque sessioni per un totale di 14 ore di prove: sabato dalle 9.00 alle 12.00, dalle 14.00 alle 17.00 e in notturna dalle 19.00 alle 21.00; domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00. E’ prevista inoltre, dalle 13.15 alle 13.45 di domenica, una sessione autografi aperta a tutti i tifosi con la presenza dell’intero gruppo dei piloti.

Le vetture annunciate sono 27, raggruppate in due grandi classi: Prototipi, a loro volta suddivise in  LMP1 (5 vetture) e LMP2 (9 vetture), e Gran Turismo Endurance, nelle categorie Pro (8 vetture) e Am (5 vetture).

Molto attese nella classe regina le vetture prototipo ibride e nella giornata di venerdì, prima dell’avvio del prologo del WEC, Monza sarà il palcoscenico ideale per la presentazione delle nuove Porsche 919 Hybrid e Toyota TS050 Hybrid.

La prima arriva al prologo del WEC forte dei titoli mondiali, costruttori e piloti, oltre alla vittoria assoluta a Le Mans, conquistati negli ultimi due anni. Le principali rivali saranno le Toyota del team Gazoo Racing che vogliono riscattare la grande delusione patita alla scorsa edizione della 24 Ore di Le Mans, quando ad un giro dal traguardo la TS050 si ammutolì sul rettilineo di partenza regalando la vittoria alla Porsche.

Debutto ufficiale anche per Robert Kubica, il simpatico e fortissimo ma sfortunato ex pilota di F1 che quest’anno correrà per la Bykolles Racing Team con una vettura LMP2. Passando alla classe LMGTE spazio alle varie Ferrari 488 GTE, Porsche 911 RSR, Aston Martin Vantage, Ford GT: ecco le perle che si contenderanno i tempi migliori nelle categorie LMGTE. Fra i piloti vi saranno Matteo Cairoli, doppio impegno per lui quest’anno fra Wec ed Elms, e il figlio d’arte Mathias Lauda.

Una curiosità: otto piloti fra i presenti al prologo del WEC monzese erano stati protagonisti dell’ultima 1000 Km di Monza che si svolse nel 2008. Fra loro anche uno dei vincitori di quella gara, il portoghese Pedro Lamy che corre quest’anno nella LMGTE Am a bordo di una vettura della Aston Martin Racing.

Per la viabilità e gli altri dettagli dell’evento vi rimandiamo al sito ufficiale dell’Autodromo Nazionale Monza.

DS Virgin Racing

ePrix del Messico: DS Virgin Racing punta a fare bene

Fiat 500 Mirror

Nuova 500 Mirror: ancora più tecnologia e connettività