domenica, 20 Settembre 2020 - 6:53
Home / Notizie / Lifestyle / Qoros e Windows Azure

Qoros e Windows Azure

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dopo essersi presentato al pubblico europeo in occasione del recente Salone di Ginevra, il marchio Qoros inizia a far parlare di sé con “QorosQloud”.

Si tratta di un servizio di infotainment sviluppato internamente al nuovo brand automobilistico che introdurrà molte funzioni mai viste prima in un veicolo di serie, aprendo nuove prospettive nelle modalità di interazione tra l’uomo e l’automobile. “QorosQloud” offrirà una gamma di funzioni di facile utilizzo nell’ambito dell’intrattenimento, della navigazione, della comunicazione e della verifica dello stato del veicolo in grado di connettersi alla piattaforma cloud Windows Azure. Microsoft Corp. sarà la prima organizzazione multinazionale a rendere disponibile al pubblico in Cina un servizio cloud, il cui accesso in questo caso avverrà attraverso uno schermo touchscreen da 8″ di serie su tutta la gamma Qoros. Gli stessi servizi QorosQloud saranno fruibili anche attraverso gli smartphone, i tablet, i PC o i Mac dell’utilizzatore, che potrà dunque connettersi senza problemi attraverso la cloud Windows Azure.
“Il modo con cui Qoros utilizza già Windows Azure è entusiasmante”, ha affermato Ralph Haupter, Presidente e AD di Microsoft Greater China Region. “QorosQloud dimostra l’affidabilità, la flessibilità e l’innegabile valore di Windows Azure nel risolvere le più diverse e complesse esigenze quotidiane degli utilizzatori. Siamo orgogliosi di fornire la migliore piattaforma cloud e il miglior supporto tecnico per consentire a Qoros di introdurre la propria soluzione di infotainment e telematica”. Stefano Villanti, Direttore Esecutivo Marketing, Vendite e Strategie Prodotto Qoros ha invece detto che “La cooperazione tra Qoros e Microsoft è la perfetta rappresentazione del nostro brand concept: una Qoros è molto di più di un semplice mezzo di trasporto. Non stiamo solo creando automobili eleganti che permettono la perfetta empatia tra conducente, vettura, tecnologie moderne e connettività, forniamo anche funzionalità che vanno oltre il semplice atto di guidare”.
L’interfaccia del sistema è stata progettata e sviluppata con il supporto di esperti di livello mondiale che si sono concentrati sulle modalità di gestione delle informazioni sul display, in modo da generare la minore distrazione possibile per il guidatore ottimizzando la facilità d’uso durante la marcia. Tutto si basa sullo scorrimento (swipe) e il tocco (tap) delle dita che sono gesti familiari per chi utilizza smartphone e tablet. Si può rispondere ad una telefonata, per esempio, facendo scorrere le dita verso il conducente, in qualsiasi punto dello schermo da otto pollici. L’obiettivo è quello di permettere al consumatore moderno di poter passare senza soluzione di continuità dall’uso di dispositivi mobili ai servizi di infotainment QorosQloud di bordo, giovandosi di modalità di funzionamento del tutto simili. Dal momento che QorosQloud è in grado di sincronizzarsi anche con i dispositivi mobili ed il calendario dell’utente, il sistema è capace di calcolare ed utilizzare i tempi di percorrenza necessari per raggiungere una destinazione. Tali informazioni sono quindi incluse negli avvisi relativi all’appuntamento in calendario su smartphone, tablet o computer di casa e ufficio.
Le premesse sono dunque buone, se poi tutto funzionerà come dovrebbe il marchio Qoros potrebbe debuttare nella seconda metà del 2013 con un buon asso nella manica. Non resta che aspettare.

Autore: Matteo Zunino

Potrebbe interessarti

Peugeot e-208

Peugeot 106 Premium e e-208 GT: le piccole del Leone in versione “lusso”

25 anni fa Peugeot presentò la 106 Premium, il modello più piccolo della gamma dell’epoca, …