venerdì, 14 Agosto 2020 - 16:53
Home / Notizie / Motorsport / Qualifiche GP Stiria 2020: la pioggia (non) mescola le carte. Hamilton in pole
Qualifiche GP Stiria 2020

Qualifiche GP Stiria 2020: la pioggia (non) mescola le carte. Hamilton in pole

Tempo di lettura: 2 minuti.

Sono le 15:46 e, dopo aver atteso più di 45 minuti a causa delle condizioni metereologiche, le qualifiche del GP Stiria 2020, secondo appuntamento del mondiale di F1, possono finalmente partire, sempre con un occhio alle nuvole sopra il circuito.

Qualifiche GP Stiria 2020: la pioggia offre una tregua e si parte col Q1

Scongiurata la possibilità di spostare le qualifiche direttamente la domenica mattina (o, nel caso di ulteriori perturbarzioni, correre con la classifica di FP2 del venerdì) le monoposto scendono in pista, tutte con gomme full wet, posizionandosi in coda in pit lane.

Vettel il primo a partire allo scattare dei semafori

Tanta l’acqua depositatasi sull’asfalto, ogni minuto trascorso in pista può rivelarsi decisivo e ogni tempo cronometrato potrebbe regalare gioie all’autore del giro. 1:24.235 il primo tempo utile fatto registrare da Vettel, circa venti secondi sopra i tempi registrati ieri nelle prime due sessioni.

Bottas, reduce dalla vittoria di domenica scorsa, è il primo a spingersi sotto il 1:20, con 1:19.734, segno che i piloti stanno prendendo confidenza con l’asfalto estremamente viscido. 1:19.664 per Hamilton poi migliorato in 1:18.188. Giovinazzi rischia per evitare l’esclusione e finisce fuori in curva 9, toccando leggermente le barriere e danneggiando la paratia dell’alettone posteriore. Il pilota pugliese si ferma a bordo pista e c’è bandiera rossa, Q1 conclusa in anticipo; esclusi Grosjean, Giovinazzi, Latifi, Perez, un po’ a sorpresa dopo i tempi del venerdì, e Raikkonen: entrambe le Alfa Romeo Racing Orlen escluse.

Parte il Q2 ed è subito Bottas a farsi notare, ma è Verstappen a porsi davanti a tutti a 10 minuti dal termine con un ottimo 1:18.155, poi migliorato in 1:17.938, ma il miglior tempo a fine Q2 è di Hamilton (1:17.825). Utile considerare che alcuni team abbiano deciso di affrontare la qualifica con un assetto più scarico, in previsione gara asciutta, come sembra aver fatto la Ferrari. Vettel è 10° a pochi istanti dal termine, Leclerc è 11° e l’intensificarsi della pioggia non sembra favorirlo per passare la tagliola del Q2. E infatti, clamorosamente, il monegasco è escluso! Con lui esclusi Russell (a soli 8 millesimi dalla Ferrari, un risultato da festeggiare per la Williams), Stroll, Kvyat, Magnussen.

Qualifiche GP Stiria 2020: sotto una pioggia battente si decide la pole

Aumenta la pioggia ma Verstappen non se ne cura: miglior tempo per lui in condizioni davvero al limite, sempre su gomme full wet. Dopo il primo tentativo lanciato solo Hamilton sembra in grado di minacciare l’olandese e rubargli la pole position, e lo fa con 1:21.272, così come uno scatenato Norris con ancora l’adrenalina in corpo dopo il primo podio in carriera che si posiziona terzo davanti un altrettanto roboante Gasly. Vettel è invece distante, + 2,048 secondi da Bottas, che “ruba” il record al compagno di squadra.

Bottas può sognare per poco: Hamilton è di nuovo davanti a 4 minuti dal termine e la lotta è tra lui e Verstappen che sta tentando di tutto per mettersi davanti ma un mezzo testacoda prima del finale non gli consente la magia, bravo per averci provato, partirà comunque secondo! 1,2 secondi tra Hamilton e Verstappen…l’inglese è ufficialmente il “rain master” di questa F1.

Qualifiche GP Stiria 2020: la top ten

  1. Hamilton
  2. Verstappen
  3. Sainz
  4. Bottas
  5. Ocon
  6. Norris
  7. Albon
  8. Gasly
  9. Ricciardo
  10. Vettel

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

prove libere f1 silverstone

Prove libere F1 Silverstone: Hamilton non desiste, Vettel si ferma

Ancora una sessione interamente dominata dalla Mercedes che, con le due W11 nere, fa davvero …