domenica, 21 Luglio 2019 - 8:22
Home / Notizie / Tecnica / Il quattro cilindri più potente al mondo è firmato AMG: arriverà sulla nuova A 45
A 45 AMG

Il quattro cilindri più potente al mondo è firmato AMG: arriverà sulla nuova A 45

Tempo di lettura: 2 minuti.

Non è ancora arrivata ma fa già notizia. Quanto può spingersi oltre un motore quattro cilindri? Se chiedete ad AMG, vi risponderanno molto, oltre quello che potete immaginare. Attorno al numero quattro gira infatti la potenza che quei geni di Affalterbach sono riusciti a tirare fuori da un quattro cilindri 2.0, il motore che andrà a finire sotto al cofano della nuova A 45 AMG: fino a 421 CV!

Nome in codice M 139, il quattro cilindri AMG è stato progettato, come si suol dire, partendo da un foglio bianco. Con questo modello il marchio tedesco ad alte prestazioni migliora il suo precedente record, appartenente al propulsore M 133, con 40 CV in più. Aumentata anche la coppia, da 457 a 500 Nm. Dotato di una potenza specifica di 211 CV, è facile capire come quattro cilindri rendano praticamente meglio di 8, tanto che AMG lo paragona a molti propulsori da lei stessa prodotta che finiscono sotto i cofani delle varie GT nelle sue versioni più prestazionali.

AMG per il suo quattro cilindri ha già pronte due versioni, una da 387 CV e la già citata da 421 CV (per la del tutto inedita A 45 S). Difficile immaginare un tale livello di tecnica fino a una decina di anni fa ma con la moda del downsizing gli ingegneri si sono spinti oltre e oggi chi non ci avrebbe scommesso un centesimo dovrebbe pensarci due volte.

A 45 AMG

AMG ci tiene poi a sottolineare il claim one man, one engine, tradotto significa che ogni motore viene costruito a mano nella fabbrica di Affalterbach. Nulla c’è in comune con la AMG A 35 già in commercio, che presto proveremo. Si tratta di una concezione diversa a partire dal basamento in alluminio, ottimizzato per una rotazione di 180° per meglio distribuire gli altri organi accessori, tra i quali il sistema di aspirazione e il sistema di sovralimentazione, quest’ultima dotata di turbina singola a 1,9 bar per la A 45 e 2,1 bar per la A 45 S.

Dati che si traducono nella differenza di cavalli di cui sopra e in 20 Nm di coppia in più. Altre modifiche sono state adoperate sulla parete dei cilindri, con la tecnologia Nanoslide per un migliore scorrimento dei pistoni e nel sistema di iniezione, mai utilizzato prima d’ora da AMG su un “semplice” quattro cilindri.

nuova A45 AMG
Una Mercedes-AMG A45 in fase di test, e di drifting

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

DS 7 Crossback E-Tense

Record di emissioni per la nuova DS 7 Crossback E-Tense 4×4

Raggiunta dalla nuova DS 3 Crossback in versione E-Tense, completamente elettrica, e in commercio da …