martedì, 7 Luglio 2020 - 17:29
Home / Notizie / Motorsport / Rally del Messico: Kris Meeke in testa con la Citroen C3 WRC
Rally del Messico

Rally del Messico: Kris Meeke in testa con la Citroen C3 WRC

Tempo di lettura: 2 minuti. Dopo le critiche, e qualche incomprensibile, se non almeno prematuro, mea culpa Kris Meeke porta la nuova Citroen C3 WRC ad una netta vittoria iniziale in quello che si è già rivelato un Rally del Messico particolarmente difficile. Al termine della prima giornata di confronto “vero”, Kris Meeke e la nuova Citroen C3 WRC sono in testa al Rally Mexico Guanajuato 2017. Meeke corregge subito il tiro: “Diciamo che, poiché abbiamo corso solo metà o poco più del programma originale della prima tappa, al termine di una giornata a metà siamo completamente contenti. Giornata e Macchina perfetti, Rally Mexico comunque delicato, difficile, duro.” Dopo lo shakedown di Mercoledì che vedeva le due Citroen C3 WRC chiudere rispettivamente al terzo tempo con Meeke e all’ottavo con Lefebvre, il problema è sorto quando il carrozzone di camion che trasportavano le macchine è rimasto bloccato sull’autostrada poco fuori dalla capitale Città del Messico a causa di un incidente occorso poco prima. Da quel momento la situazione è precipitata. Ricompattati troppo tardi i ranghi con le vetture a Leon, gli organizzatori sono stati costretti a cancellare il primo giro di prove speciali e, di fatto, a far ripartire il Rally al pomeriggio per il restante, secondo giro. Rally del Messico Il 14° Rally del Messico è dunque ripartito con la “mitica” El Chocolate, 55 chilometri di reali insidie e di improvvisa, enorme incertezza, soltanto alle 16:14 di venerdì. Il primo test “reale” si rivelava impietoso, e la maggior parte delle vetture, ma non le C3 WRC, soffriva incertezze di funzionamento e problemi di surriscaldamento, al motore o ai differenziali centrali. Vistosamente in ritardo Latvala, Hanninen e Tanak, Ogier faceva registrare intertempi e finale crono molto buoni nonostante un piccolo problema. La El Chocolate sembrava poter decimare il già non troppo nutrito plotone di partenti, e il tempo di Ogier unito ai ritardi fatali di Latvala, Tanak e Hanninen consegnava il Rally a una fisionomia già ben delineata. Ma bugiarda. Poco dopo, infatti, scendeva in pista la C3 WRC di Kris Meeke, e il Rally del Messico cambiava decisamente volto per il team Citroen Racing. L’irlandese volava, vinceva la Speciale e si insediava al comando della gara. Dopo una buona difesa del primato sulle successive Las Minas e l’iconica Guanajuato, un quarto e un piccolo errore, Meeke e Paul Nagl vincevano ancora sulla prima speciale dell’Autodromo di Leon, uno dei due “strappi”-show per il grande pubblico della Città-Quartier Generale del Rally, e concludevano la Tappa al comando con un consistente vantaggio su Ogier e Neuville. L’ottima, prima giornata messicana del Team Citroen Racing era completata dal sesto posto assoluto di Stephane Lefebvre e Gabin Moreau. Nella giornata di oggi ancora 9 prove speciali per avvicinare la Citroen C3 WRC+ alla prima vittoria della stagione, per confermare le grandi potenzialità dell’arma del Double Chevron.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

camilleri leclerc

Camilleri elogia Leclerc e critica la Ferrari: “serve una reazione”

Il consueto lunedì di analisi dopo il Gran Premio d’Austria si è arricchito della dichiarazione …