in

Rally di Montecarlo: Loeb subito al comando!

BestOfRallyLive
Tempo di lettura: 2 minuti

Ci si aspettava d’assistere nuovamente, questo week-end, ad un duello Loeb / Ogier. I due Seb non hanno impiegato troppo tempo a lanciarsi la sfida. Dopo due speciali notturne, Sébastien Loeb su DS3 WRC è al comando e precede Sébastien Ogier su VW polo per 13’’3

Dopo le mondanità e gli «effetti speciali» di Monaco, le cose serie sono cominciate a Puget Théniers con la Tyre Fitting Zone dove gli equipaggi avevano 10’ per sostituire da soli gli pneumatici, prima delle prime due speciali.

Erano circa le 20:00, quando Sébastien Ogier è entrato nella zona, situata presso il fiume. C’erano 0° C ed il parcheggio era una vera pista di pattinaggio. Il campione del mondo ha iniziato a montare quattro pneumatici Michelin chiodati, mentre Julien Ingrassia correggeva le sue note discutendo al telefono con i ricognitori. S’intuiva una certa tensione in seno all’equipaggio della Volkswagen.

Poi, anche Jari-Matti Latvala ed Andreas Mikkelsen hanno scelto quattro pneumatici chiodati, così come il britannico Kris Meeke (DS3 WRC). Era la scelta evidente per la PS1, ancora ghiacciata ed innevata lungo gli ultimi chilometri del percorso.

In compenso, il percorso della PS2 era un misto asciutto/umido. È per questa ragione che Mads Ostberg, Elfyn Evans ed Ott Tanak hanno invece optato per due pneumatici Michelin Pilot Sport super-soft nel bagagliaio. Certo della sua scelta, Sébastien Loeb ha preso cinque pneumatici chiodati.

Sébastien Ogier s’è avviato nella PS1 alle 20 :21. Il Campione del mondo in carica ha fatto registrare un tempo di 16’24’’4, ovvero il miglior tempo fino all’arrivo d’Ott Tanak (Ford) che, al suo ritorno al volante d’una vettura ufficiale, è stato 8’’9 più veloce di lui. I distacchi erano, quindi, già rilevanti.

Partito in 14a posizione, Sébastien Loeb ha poi messo tutti d’accordo staccando un tempo di 15’53’’5! Incredibile… Dopo un anno d’assenza dal WRC, Loeb ha «rifilato» un secondo al chilometro al suo più vicino inseguitore ed oltre 30’’ di distacco ad Ogier!

Un’ora dopo, le prime vetture sono andate all’assalto del Col du Corobin, una speciale che non era più stata percorsa in questo senso da 15 anni a questa parte. Qui è arrivata la risposta di Sébastien Ogier che ha realizzato il miglior tempo, in 13’57’’1, precedendo il suo compagno di squadra Latvala (+ 10’’7) e Loeb (+ 17’’6).

Al termine di questa prima tappa, Sébastien Loeb (DS3 WRC/Michelin) è al comando della classifica, davanti ad Ogier (+ 13’’3), Latvala (+ 36’’1) ed alle due Ford di Tanak (+ 38’’6) e d’Evans (47’’4). Kris Meeke (6°, Citroën) ed Andreas Mikkelsen (7°, VW) sono separati per 0’’1. Le altre WRC seguono ad oltre un minuto di distacco, dopo due sole speciali percorse. Dani Sordo (Hyundai) ha urtato nella PS1, Bryan Bouffier (Ford) è uscito di strada nella PS2.

 

Dì la tua

Autoappassionati

Nuova Skoda Fabia Wagon 2015: tutte le informazioni ufficiali

Intervista a Eugenio Franzetti: il marchio GT e il 2014 di Peugeot