sabato, 15 dicembre 2018 - 0:33
Home / Notizie / Motorsport / Rally di Sardegna: Neuville batte Ogier, per un soffio
Rally di Sardegna

Rally di Sardegna: Neuville batte Ogier, per un soffio

Tempo di lettura: 2 minuti. 0,6 secondi, un battito di ciglia o poco più. Questo l’incredibile distacco che ha consegnato a Hyundai Motorsport e al suo pilota di punta Thierry Neuville la vittoria del Rally di Sardegna 2018, risultato che proietta il pilota belga, dopo due vittorie consecutive, al vertice della classifica e con lui la sua squadra con base in Germania ma dal passaporto coreano.

Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul hanno così conquistato il primo posto grazie a una prestazione sopra le righe, che ha raggiunto il suo apice nella mattinata di domenica. L’equipaggio belga sulla Hyundai i20 Coupè WRC ha iniziato la giornata conclusiva con un ritardo di 3,9 secondi da Sébastien Ogier, ma le quattro vittorie nelle ultime quattro speciali, inclusa la Power Stage finale, hanno permesso al team di raggiungere e superare il rivale francese di M-Sport.

Neuville ha completato la sua più bella rimonta rosicchiando quei pochi secondi che gli hanno permesso, con appena 7 decimi di vantaggio, uno dei distacchi più contenuti nella storia della specialità (eguagliato dallo stesso Neuville quando battè Elfyn Evans al Rally d’Argentina 2017).

La gara lungo i 313 km dell’impegnativo percorso isolano rimarrà nella storia come una delle corse più avvincenti nella storia del Mondiale e rappresenta la decima vittoria di Hyundai Motorsport nel campionato WRC, la terza nella stagione 2018. Per la Hyundai i20 Coupè WRC è il secondo successo nelle ultime tre edizioni del Rally di Sardegna, dopo la vittoria di Neuville nel 2016, nonchè il quarto podio consecutivo sullo sterrato sardo, il quarantesimo per il team. 

Thierry Neuville, vincitore del Rally di Sardegna: “Non posso crederci! Sapevamo che dovevamo dare tutto quello che avevamo ed è stata una lotta davvero fantastica con Sébastien. Abbiamo continuato a spingere il più forte possibile senza fare nulla di stupido. Combattere contro Séb è una delle cose più difficili da fare, quindi questa è una vittoria preziosa. Insieme a Nicolas voglio mandare un enorme ringraziamento a tutto il team Hyundai Motorsport per averci regalato una grande macchina questo fine settimana. Senza di loro non avremmo potuto farcela. Partire per primi venerdì ci ha dato uno svantaggio, la pioggia ci ha aiutato un po’ ma noi non ci siamo mai arresi e ora possiamo condividere una delle migliori vittorie in carriera.”

Più sfortunato il weekend di Andreas Mikkelsen, in testa dalla seconda alla quinta speciale fino a un problema al cambio che ha compromesso le sue chance di risultato: il pilota norvegese si è poi riscattato conquistando il quarto tempo e due punti preziosi nella Power Stage finale.

Con questo risultato Hyundai Motorsport ha rafforzato la leadership in Classifica Costruttori salendo a quota 212 punti e portando a 28 lunghezze il vantaggio sul team M-Sport. Grazie ai cinque punti conquistati da Neuville nel successo della Power Stage, il pilota belga ha ottenuto il massimo di punti disponibili nel weekend consolidando il suo primato in Classifica Piloti, con un vantaggio di 27 punti su Ogier. La prossima tappa, il Rally di Finlandia, segnerà il ritorno dalla pausa estiva del mondiale WRC.

Rally di Sardegna

Appuntamento, quindi, dal 26 al 29 luglio, ultimo dei quattro appuntamenti consecutivi su terra dove questa Hyundai va veramente forte. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

nuova Ferrari

La nuova Ferrari di F1 si vedrà il prossimo 15 febbraio

Finita la stagione, l’attenzione inizia a spostarsi verso la prossima, quella che vedrà rinnovarsi la …