venerdì, 18 Settembre 2020 - 19:03
Home / Notizie / Motorsport / Rally di Svezia 2013: vince Sébastien Ogier su Volkswagen Polo R

Rally di Svezia 2013: vince Sébastien Ogier su Volkswagen Polo R

Tempo di lettura: 2 minuti.

Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno offerto la prima vittoria mondiale alla nuova Volkswagen Polo R WRC al Rally di Svezia 2013. Classificandosi secondo, Sébastien Loeb (Citroën DS3 WRC) ha garantito un’inedita doppietta francese sulle nevi svedesi. Mads Ostberg (Ford Fiesta RS WRC) s’è classificato terzo, completando il podio.

Dopo la loro doppietta al Rally di Montecarlo, i due « Seb » hanno proseguito sul loro slancio staccandone un’altra in Svezia, ma questa volta in ordine invertito.

Al volante della Polo R WRC calzata coi nuovi pneumatici Michelin X-Ice North 2, Sébastien Ogier ha vinto la speciale Qalifying Stage giovedì mattina, il che gli ha consentito di scegliere la migliore posizione di partenza per la prima giornata di gara (17a) nel corso della quale il francese ha vinto cinque speciali su sei disputate nelle foreste della regione del Värmland.

wrc-2013-sweden-ogier-2

Al suo terzo Rally di Svezia, Sébastien Ogier non ha soltanto preceduto tutti i piloti nordici sul loro terreno preferito, ma è anche riuscito a resistere fino al termine agli assalti del nove volte Campione del mondo, Sébastien Loeb, che era più che mai deciso a vincere finalmente questo rally « sul campo ». Al volante della sua Citroën DS3 WRC/Michelin, Sébastien Loeb le ha tentate tutte fino alla penultima speciale, prima di rassegnarsi.

« È incredibile. Che sorpresa. È troppo bello ! » ha urlato Sébastien Ogier all’arrivo, dopo aver intascato i tre punti supplementari della Power Stage. « Tutta la squadra ha lavorato talmente nel 2012… Voglio urlare ‘grazie’ a tutti. Non avrei mai pensato di poter ottenere questo risultato qui, in Svezia ! Ho dovuto guidare veramente veloce per vincere davanti a Loeb.Wonderbar ! ».

Un altro duello appassionante fino agli ultimi metri è stato quello che ha opposto, per il terzo posto finale, Mads Ostberg al vincitore uscente della gara, Jari-Matti Latvala. Mads Ostberg (Ford Fiesta RS WRC) ha sopravanzato il finlandese a metà della seconda giornata resistendogli poi l’indomani nelle speciali norvegesi.

wrc-sweden-loeb

Sul podio, si ritrovano quindi tre costruttori diversi, partner della Michelin. Due volte vincitore in Svezia, Mikko Hirvonen (Citroën, 17°) ha perso mezz’ora nella PS2. Il suo compagno di squadra, Dani Sordo (Citroën) è invece uscito di strada nella PS20.

Dopo il ritiro di Pontus Tidemand (motore) ed il ribaltamento d’Evgeny Novikov (9°) nel finale di gara, Thierry Neuville ha “ereditato” il 5° posto finale precedendo al traguardo il suo compagno di squadra alla scuderia Qatar-M Sport WRT Juho Hanninen, 6°. Il ceco Martin Prokop è 7° ed Henning Solberg 8°.

Il saudita Yazeed Al-Rahji (Ford Fiesta RRC) completa il Top10 vincendo la categoria WRC-2 alla sua seconda partecipazione al Rally di Svezia, davanti al norvegese Anders Grondal (Subaru). « Avevo imparato molto qui l’anno scorso, ma è stato difficile lottare contro specialisti come Anders. Comunque, alla resa dei conti, la neve è come… sabbia bianca ! ».

Classifica finale (primi dieci)
1. Sebastien Ogier – Volkswagen Polo R WRC – 3.11’41″9
2. Sebastien Loeb – Citroen DS3 WRC – +41″8
3. Mads Ostberg – Ford Fiesta RS WRC – +1’24″5
4. Jari-Matti Latvala – Volkswagen Polo R WRC – +1’30″6
5. Thierry Neuville – Ford Fiesta RS WRC – +5’06″4
6. Juho Hanninen – Ford Fiesta RS WRC – +5’43″1
7. Martin Prokop – Ford Fiesta RS WRC – +11’25″4
8. Henning Solberg – Ford Fiesta RS WRC – +11’42″7
9. Evgeny Novikov – Ford Fiesta RS WRC – +13’04″7
10. Yazeed Al-Rajhi – Ford Fiesta RRC – +16’27″0

Highlights – Rally Sweden 2013
[iframe width=”560″ height=”315″ src=”http://www.youtube.com/embed/JCt7W54NAYg” frameborder=”0″ allowfullscreen ]

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …