domenica, 19 agosto 2018 - 1:45
Home / Notizie / Motorsport / Rally Italia Talent 2016: il racconto della quarta tappa

Rally Italia Talent 2016: il racconto della quarta tappa

Tempo di lettura: 2 minuti.

Sotto un cielo coperto dalle nuvole e su una pista perfettamente asciutta è andata in scena la quarta tappa del Rally Italia Talent in cui il marchio Abarth partecipa in qualità di Partner.

Centinaia di iscritti (oltre 500 nella tappa di Asti) e un pubblico di oltre 2000 persone ha assistito alle prove in pista con le sette Abarth 595 Competizione da 180 CVprotagoniste del format che scopre i futuri campioni dell’automobilismo sportivo.

Caratterizzate da una livrea con i colori Abarth, Aci Sport e Rally Italia Talent, le vetture dello Scorpione sono equipaggiate con il motore 1.4 T-Jet potenziato a 180 CV e dotato della nuova turbina Garrett che riduce al massimo il turbo-lag e con un nuovo rapporto di compressione che garantisce la massima efficienza. Inoltre, grazie anche allo scarico ad alte prestazioni dual mode Record Monza, il motore raggiunge la potenza specifica di 132 cavalli/litro che assicura prestazioni esaltanti: accelera da 0 a 100 km/h in soli 6,7″ e raggiunge la velocità massima di 225 km/h. La collaborazione tra Abarth e il “Rally Italia Talent” è in perfetta sintonia con la tradizione dello Scorpione che ha nel suo DNA lo sport e la competizione. Di questo ne abbiamo parlato con Fabrizio Giachello (Marketing Manager Abarth) in un’intervista pubblicata qui: LINK

L’idea vincente del legame tra il marchio dello Scorpione e lo sport, nasce nel 1949 da una visione del fondatore Karl Abarth e che è oggi rivive con un entusiasmo rinnovato.  Appassionato di corse sin dalla gioventù, a partire dagli anni Cinquanta Abarth affiancò la produzione di parti speciali e l’elaborazione prestazionale alle attività sportive. La sua grande intuizione fu quella di offrire alla gente la possibilità di vivere quotidianamente la passione per l’auto e le corse, rendendo straordinari prodotti che nascevano normali e facendo diventare le persone comuni, piloti ogni giorno. Grazie ad Abarth l’auto sportiva divenne un sogno realizzabile, non più per una ristretta élite, ma da chiunque lo desiderasse. A tutti gli effetti Karl Abarth è considerato l’inventore del concetto di elaborazione in campo automobilistico.

Ora, per gli aspiranti piloti, non resta che prepararsi al quinto appuntamento, in programma nei giorni 6 e 7 febbraio, presso il Circuito Internazionale d’Abruzzo (CH) e iscriversi al sito ufficiale del “Rally Italia Talent“, per vivere questa esperienza da vicino e aspirare, per l’equipaggio che risulterà vincitore assoluto, alla partecipazione come “ufficiali” al Rally d’Italia – prova del Campionato Mondiale – e a una prova del Campionato Italiano Rally per i 2° e 3° classificati

Calendario del “Rally Italia Talent 2016”

05/06/07 – febbraio: Circuito Internazionale d’Abruzzo (CH)
12/13/14 – febbraio: La Conca Circuit (LE)
19/20/21 – febbraio: Cremona Circuit (CR)
26/27/28 – febbraio: Pista Azzurra Jesolo (VE)

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

piloti Alfa Romeo

I grandi piloti Alfa Romeo: nomi entrati nella leggenda

Tempo di lettura: 3 minuti. Dietro grandi macchine ci sono sempre…grandi piloti. Sembra ovvio ma non lo è, specie quando …

something