sabato, 20 ottobre 2018 - 6:30
Home / Notizie / Motorsport / Rally di Portogallo: Neuville domina ed è lui il nuovo leader del mondiale WRC 2018
Neuville

Rally di Portogallo: Neuville domina ed è lui il nuovo leader del mondiale WRC 2018

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dopo aver vinto in Svezia, arriva il secondo successo stagionale al Rally di Portogallo per la Hyundai i20 Coupè WRC Plus di Thierry Neuville, un successo che lo proietta direttamente in testa alla classifica mondiale, dove il distacco da Re Ogier inizia a farsi sentire, complice il ritiro del Campione del Mondo.

Una gara solida e di grande sostanza per il pilota belga che non ha mai dato segno di cedimento lungo tutte le prove speciali del Rally di Portogallo, sesto appuntamento del Mondiale WRC 2018. Tempi notevoli per quello che è ormai, a tutti gli effetti, il pilota n.1 di Hyundai Motorsport e quello su cui puntare per la conquista del mondiale.

Dietro di lui non i soliti noti. I compagni di squadra di Neuville non si sono praticamente mai visti (Sordo è arrivato quinto) mentre, come abbiamo detto, Ogier è incappato in un errore evitabile che l’ha costretto al ritiro. Tanti i ritiri eccellenti, oltre a quello più clamoroso, con l’altrettanto spaventoso incidente che ha coinvolto ancora una volta Kris Meeke e la sua Citroen C3 WRC Plus, completamente distrutta e spaventosamente segnata dal roll bar piegato dall’ìmpatto con gli alberi. Nessun guaio per Meeke e il suo navigatore Paul Nagle ma solo un grande brivido lungo la schiena di entrambi e un veloce check nell’ospedale di zona.

I punti di vantaggio su Ogier sono diventati 19, ora sta al pilota belga non perdersi lungo la strada che lo sta portando dritto verso il bottino massimo, un mondiale che premierebbe la bontà del progetto Hyundai che ha compiuto una bella parabola ascendente dal suo debutto nel 2014.

Sul podio con Neuville il secondo pilota di M-Sport Ford Elfyn Evans e Teemu Suninen, per la prima volta sul podio di rally WRC.  Dietro il trio di testa Esapekka Lappi si conferma in buono stato di forma e salva la baracca Toyota: il vincitore del Rally d’Argentina Ott Tanak ha colpito una pietra e rotto di conseguenza il radiatore, Latvala ha invece sbattuto contro un cumulo di rocce e si è praticamente auto eliminato dalle posizioni che contano.

Per Citroen, complice il ritiro di Meeke, ha portato punti il rientrante Mads Ostberg, sesto alla fine, davanti a Craig Breen settimo.

Prossimo appuntamento da non perdere: si corre in Italia con il Rally di Sardegna (07/10 giugno).

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Bosch

Bosch annuncia la partnership con il Campionato ABB FIA Formula E

Mentre a Valencia prendono luogo i test in vista della quinta stagione del campionato, con tempismo …

something