in

Ricarica auto elettriche: dalla Svezia la novità che potrebbe cambiare tutto

Tempo di lettura: < 1 minuto

Rimbalza sulla rete una notizia che potrebbe favorire, definitivamente, anche se servirà tempo, il mondo delle auto elettriche. In Svezia, infatti, alcuni ricercatori stanno mettendo a punto un tracciato di prova che potrebbe risolvere il problema della ricarica auto elettriche. Come? Vediamolo insieme.

Il progetto al vaglio dei ricercatori svedesi si chiama Smart Roat Gotland e, per ora, prevede la realizzazione di un tratto di 1,6 km sotto il quale scorrerà un enorme pannello di ricarica a induzione, fenomeno fisico che permette alle batterie di ricaricarsi, o quanto meno di non perdere la loro efficienza, senza alcun contatto con il terreno.

Avete presente la piastra di ricarica wireless per lo smartphone che pian piano sta comparendo negli abitacoli delle auto premium? Il principio è lo stesso, e questo sembrerebbe essere il segreto, oltre alla diffusione delle tanto attese colonnine (che stanno comunque diffondendosi) per una vera affermazione delle auto elettriche, ancora “frenate” dalla carenza di infrastrutture.

Alle auto sarà richiesto, ma questo sembra il minore dei mali, un hardware apposito per attivare l’induzione. Si sa che la Svezia e le nazioni scandinave sono sempre un passo avanti quando si parla di ecologia e nuove forme di mobilità. Qualcuno, però, deve sempre muovere il primo passo.

In Italia siamo ancora tanto affezionati a buche e dissesti idrogeologici, problemi che di certo la Scandinavia non conosce, ma non è detto che questa soluzione possa arrivare sulle nostre strade, o quanto meno sui tratti principali delle autostrade in futuro più o meno lontano. I costi? Meglio non pensarci, per ora…

Ricarica auto elettriche: la Svezia ha trovato una soluzione pratica?

Dì la tua

6 Ore di Spa

6 Ore di Spa: sotto la neve la Ferrari sale due volte sul podio

Tesla Model 3

Vendite Tesla Model 3: Elon Musk può iniziare a sorridere