lunedì, 22 ottobre 2018 - 20:36
Home / Notizie / Anteprime / Rimac Concept Two al Salone di Ginevra 2018
Rimac Concept Two
Rimac Concept Two

Rimac Concept Two al Salone di Ginevra 2018

Tempo di lettura: 2 minuti.

Ve la ricordate la Rimac Concept One, la hypercar elettrica capace di stracciare la concorrenza durante una puntata di “The Grand Tour”, il popolare show di Amazon Prime? Bene, a Ginevra è arrivata la sua erede, la Rimac Concept Two (C two) e ha subito catalizzato l’attenzione oltre ad alzare l’asticella tra le sempre più frequenti vetture ad alte prestazioni mosse da motori elettrici.

Subito per mettere le cose in chiaro, la Rimac Concept Two ha 1.914 CV, sì avete letto bene, più che sufficienti a tenere testa alla sua concorrente americana per definizione, quella Tesla Roadster di seconda generazione sulla quale Elon Musk ha scommesso parte del suo futuro.

Il debutto su strada non avverrà prima del 2020 ma i numeri appaiono veramente impressionanti. I quasi 2.000 CV le permetteranno di superare agilmente i 400 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 1,97 secondi. Chiudete gli occhi, riapriteli e la Rimac sarà già lontano da voi.

Non che la Concept One fosse da meno, chiedere a Richard Hammond protagonista di un catastrofico incidente durante la registrazione della puntata. Proprio a tal proposito, la Casa croata ha scherzato definendo la Rimac Concept Two “a prova di Hammond”, tanto da porre sulla coda un bell’estintore con tanto di indicazione “da usare in caso di gare in salita”.

Rimac Concept Two
Rimac Concept Two: è lunga 4,75 metri

L’impatto mediatico dell’incidente che è quasi costato la vita al simpatico conduttore inglese è stato, volenti e nolenti, la chiave del successo di questa piccola azienda che vuole scalare le vette del mondo automotive del futuro. Il giusto terreno per preparare il mondo all’arrivo della nuova generazione.

Tornando a quel che sarà, i 1.914 CV saranno accompagnati da circa 650 chilometri di autonomia, a quale andatura non è dato sapere. Dati stupefacenti se si pensa allo sviluppo negli ultimi anni su questo versante tecnologico, dati che spostano sempre più in alto l’asticella con il classico effetto a pioggia su tutto il resto del mondo automotive.

La Rimac Concept Two è lunga 4,75 metri, larga 1,98 e possiede un corpo vettura molto aerodinamico (cx 0,28). Non meno importante, prestazioni a parte, è la sicurezza raggiunta. Dal quartier generale di Rimac fanno sapere che, grazie a 8 telecamere, 6 radar, 1 o 2 lidar e 12 sensori a ultrasuoni, la Concept Two sarà in grado di raggiungere un livello di guida autonoma di livello 4.

Gli ordini in previsione 2020 sono già aperti, mentre il prezzo è molto probabile che supererà il milione di dollari della Concept One.

« 1 di 2 »

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari ibrida

Ferrari ibrida , sei tu?

Inutile girarci attorno, in Ferrari l’elettrificazione procede spedita. Non è infatti un mistero che già …

something