in

Salone di Monaco 2021: le novità da non perdere e di cui sentirete parlare

Mercedes EQE teaser
Tempo di lettura: 4 minuti

Sembra passata un’epoca dall’ultima volta, nella fattispecie il Salone di Ginevra 2019, e invece in epoca di pandemia, si spera in dirittura finale, torna d’attualità il tema dei “saloni”, in questo caso il Salone di Monaco 2021. Vediamo chi sarà presente, quali saranno le novità da non perdere e perché rappresenta a modo suo il tentativo delle Case auto di tornare a un’effettiva normalità. 

Salutata forse per sempre Francoforte, che si alternava a Parigi negli anni dispari, i locali della Fiera di Monaco, la IAA Mobility, ospitano il Salone di Monaco 2021 che vuole essere una vetrina abituale delle novità di prodotto ma anche un salone diffuso sulla falsariga di quanto in Italia è avvenuto con il Parco Valentino torinese di Andrea Levy prima e con il MiMo nello scorso mese di giugno. 

Sarà quindi un Salone che uscirà dai locali della fiera per intrattenere pubblico, turisti e gente comune per le vie della città bavarese, ma non è questo che ci interessa. Chi ci sarà? Innanzitutto tutti i Marchi di Stellantis non ci saranno, e potreste pensare, quindi? Alfa Romeo Tonale sarà presentato a Ginevra e, per quanto riguarda i Marchi ex PSA, le varie Peugeot 308, DS 4 E-Tense e Opel Astra non saranno sotto i riflettori del Salone di Monaco 2021. 

Spazio quindi ai tedeschi, loro non potevano mancare, ma ci saranno anche i francesi del Gruppo Renault e le Case coreane. Vediamo le novità Marchio per Marchio: 

Audi 

La Casa di Ingolstadt svela la concept Grandsphere, un’anticipazione della futura ammiraglia elettrica (rivale della Mercedes EQS) con la guida autonoma di 3° e 4° livello, ma ci sarà anche la A6 e-tron, lei sì in arrivo con la nuova piattaforma PPE condivisa con Porsche nel Gruppo Volkswagen. Per gli appassionati più interessante il debutto statico della nuova RS3, sia hatchback sia Sedan. Sarà in Italia verso la fine dell’anno con prezzi a partire da 60.900 euro. 

Mercedes-Benz

La Casa di Stoccarda gioca quasi in casa e porta diverse novità. La EQS è già realtà ma la prossima sulla lista sarà la EQE, che si svela proprio a Monaco. Potrebbe vedersi anche la prima AMG totalmente elettrica (derivata dall’EQS) così come la Classe S ibrida plug-in; stessa tecnologia, con ricarica via cavo, per la GT Coupé 4 che raggiunge gli 800 CV con l’aiuto dell’elettrico. Spazio anche per la nuova SL così come per la Classe C di nuova generazione nella versione All-Terrain. Ci sarà spazio anche per la Classe G a batterie. Sempre più intensa e ricca di novità la transizione energetica del Marchio premium tedesco, ecco perchè potremmo aspettarci anche l’esibizione della concept EQXX che svela i futuri sviluppi sul fronte delle batterie con percorrenze, si dice, ormai vicine se non superiori ai 1.000 km, come un classico e troppo spesso dimenticato motore a gasolio di ultimissima generazione. 

smart

smart vuole trovare il giusto spazio a fianco di mamma Mercedes con il SUV compatto Urbanaut Concept realizzato con la collaborazione dei cinesi di Geely. Potremmo definirlo una sostanziale rivale della Dacia Spring, cioè un’elettrica pensata quasi esclusivamente per la città con dimensioni contenute ma i prezzi saranno più alti. 

BMW

La Casa di Monaco di Baviera gioca, neanche a dirlo, in casa sua. Sono attese sia la berlina elettrica i4 e il SUV iX, manifesto a ruote più o meno alte della nuova mobilità a batterie promossa di pari passo dalla triade dei Marchi premium teutonici. Spazio anche per il restyling del SUV iX3. Assenti le concept car, ma potrebbero esserci sorprese dell’ultimo minuto. 

Mini

Mini presenta la sua Vision Urbanaut. Si tratta di una concept car avveniristica che, nelle forme di un monovolume elettrico, vuole rappresentare una frontiera percorribile della guida autonoma. Siamo distanti dalle “solite” Mini ma niente novità sul fronte Cooper, Cooper SE , Countryman o Clubman. I vari restyling sono già stati presentati tra il 2019 e 2020 quindi spazio all’immaginazione con questa concept car dalle forme morbide. 

Dacia

Oltre alla Jogger, novità molto attesa il cui primo teaser è stato svelato oggi (ecco le primissime informazioni), probabilmente rivedremo il Bigster (sempre in versione concept) e la Spring, con quest’ultima ormai già ordinabile nelle concessionarie e capace, negli intenti, di rappresentare una vera svolta per la vendita di auto elettriche. 

Renault

Al Salone di Monaco 2021 il piano Renaulution voluto dal neo-presidente Luca de Meo dovrebbe dare i primi frutti con i primi unveiling statici delle novità di prodotto. Si parte con la nuova Megane E-Tech, che da una parte evolve le sue forme di berlina classica a qualcosa di più simile a un crossover e dall’altra nasce su una nuova piattaforma grazie alla quale arriverà anche in versione full electric. 

Si vedrà dal vivo anche la Renault 5 elettrica. L’elektromod che tanto ha fatto parlare a inizio 2021 è la versione moderna, ed elettrica, della storica sportivetta francese. Dovrebbe avvicinarsi molto alla versione definitiva che verrà immessa sul mercato. 

Volkswagen

Tornando ai tedeschi, non poteva mancare al Salone di Monaco 2021 Volkswagen. Spazio per la ID.5 GTX, versione più prestazionale del SUV elettrico, ma anche per la Polo GTI che rimane rigorosamente endotermica e farà felice tanti appassionati. 

Porsche

Ci sarà la nuova Cayenne Turbo GT, rivale per eccellenza del SUV Urus, gli aggiornamenti di Macan e Taycan ma anche una concept car che dovrebbe negli intenti anticipare forme e contenuti di quelle che saranno le prossime Cayman e Boxster elettriche. Difficile vedere la nuova 911 GT3 RS, più probabile il debutto a Ginevra all’inizio del prossimo anno. 

Cupra

Cupra UrbanRebel

Niente novità per Seat bensì per Cupra, ormai al centro degli investimenti del colosso tedesco. Ci sarà la UrbanRebel Concept, una citycar che promette di rivoluzionare l’elettrico in città (non prima del 2025) ma anche la Born, lei sì la prima elettrica derivata dalla piattaforma MEB (la stessa di ID.3). 

Kia/Hyundai

Assenti le Case giapponesi, spazio per quelle coreane. Kia porta la nuova Sportage e la nuova EV6. Hyundai non ha ancora ufficialmente svelato le sue presenze ma anche in questo caso si parlerà di elettrico e nuove forme di mobilità. Potrebbe però esserci la Kona N la cui presentazione per il mercato italiano è attesa a settimane. 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    citroen 2cv 007

    Citroen 2CV 007: si celebra l’anniversario e intanto le quotazioni salgono

    Fiat 500X ibrida: quando debutterà e cosa sappiamo