in

Salone di Parigi 2014: serie limitate Sandero Extra e Duster Air

Tempo di lettura: 3 minuti

Con la Serie Limitata Sandero Extra, la berlina compatta Dacia si propone con più stile e più equipaggiamenti.

All’esterno, l’attenzione ai particolari

Basata sulla versione Lauréate, la Serie Limitata Sandero Extra propone la nuova vernice metallizzata “Grigio Cometa” tra le tinte disponibili.
Sandero Extra è equipaggiata con i nuovi cerchi in lega da 15″ Dark Metal, retrovisori esterni e montanti centrali Nero Nacrè, che conferiscono eleganza e uno stile distintivo all’auto. In Italia la Serie Limitata sarà arricchita da un badge specifico “Extra” che richiama gli elementi della carrozzeria in nero lucido.

All’interno, una finitura accurata

La Serie Limitata Sandero Extra propone interni curati con particolari in Nero Nacré che richiamano i dettagli esterni, come le modanature interne, le maniglie di chiusura delle portiere e l’inserto del volante.

La Serie Limitata Sandero Extra grazie alla sua tecnologia Smart Buy si adatta perfettamente alla città, offrendo di serie il Sistema di navigazione touchscreen 7″ MEDIA NAV, il climatizzatore manuale ed, in opzione, altri equipaggiamenti di tecnologia utile tra cui il Cruise Control.

Motorizzazioni di Sandero Extra: efficienti e piacevoli alla guida

La Serie Limitata Sandero Extra è disponibile in cinque motorizzazioni (di cui quattro adottate nella gamma italiana): due benzina, una GPL e due diesel.
La motorizzazione TCe 90 combina piacere di guida, controllo dei consumi (5 l / 100 km4) e riduzione delle emissioni di CO2 a 116 g/km .
Sandero Extra è disponibile con la motorizzazione benzina 1.2 16V 75, con un consumo di 5.8 l/100 km4 e con emissioni di CO2 pari a 135 g/km4. Questa motorizzazione propone una versione combinata benzina/GPL, per costi ridotti ed emissioni di CO2 a 120 g/km4 in modalità GPL.

Sandero Extra è anche disponibile nella motorizzazione 1.5 dCi da 75 cv o 95 cv (in Italia sarà commercializzata solo la motorizzazione dCi 75 cv). Questo motore offre consumi tra i più bassi del suo segmento 3,8 l/100 km4 e un impatto ridotto sull’ambiente con emissioni pari a 99 g/km4.

Serie limitata Duster Air

Dopo il rinnovamento di Duster a settembre 2013, e il lancio della Serie Limitata Duster Adventure presentata al Salone di Ginevra 2013, Dacia Duster propone la Serie Limitata Duster Air nelle versioni 4×2 e 4×4.
Ispirata al mondo dell’aviazione, Duster Air ricorda le missioni estreme dei piloti, mentre la Serie Limitata Duster Adventure ha evidenziato l’aspetto avventuriero del veicolo, evocando le sue capacità off-road.

Duster Air si presenta con un look differente che gli conferisce ancora più tono, soprattutto grazie alle scocche dei retrovisori esterni di colore Giallo Imperiale. Cenni al mondo dell’aviazione sono evidenti negli stripping posizionati sul cofano, sulle fiancate e sulla carrozzeria posteriore.

Sviluppato sulla base del top di gamma (nella maggior parte dei Paesi), Duster Air è disponibile in quattro tinte: Grigio Platino, Nero Nacré, Grigio Cometa e Bianco Ghiaccio.

All’interno, l’ambiente della cabina di guida

Gli interni presentano sellerie specifiche Nero Soft abbellite da parti interne Nero Titanio: le finiture del cruscotto, le maniglie e gli inserti nel volante.

Riprendendo gli stripping esterni, l’immagine dell’altimetro è presente sulla parte superiore degli schienali (che portano il nome Duster) e sull’inserto al volante. Tappetini di protezione profilati in giallo completano il design degli interni, conferendo un look contemporaneo e discreto.
Con gli equipaggiamenti interni della versione top di gamma (nella maggior parte dei Paesi), Duster presenta il Sistema di navigazione multimediale touchscreen MEDIA NAV, il Cruise Control, il Radar parking posteriore, il Clima manuale e l’Hill Start Assist.

Motorizzazioni Duster Air: versatili e performanti

La Serie Limitata Duster Air è disponibile in due motorizzazioni benzina e due diesel.
Duster Air è presentato nella motorizzazione TCe 125 (solo in versione 4×2). Performante ed economico, questo motore ha un basso costo di utilizzo: con consumi di soli 6,3 l/100 km7. La motorizzazione TCe 125 è disponibile in versione 4×2, con un cambio manuale a 6 rapporti. Le emissioni di CO2 sono pari a 145 g/km .
La motorizzazione benzina 1.6 16V 105 cv è disponibile sul 4×2 e sul 4×4 (in base ai Paesi). In ciclo misto, i consumi della motorizzazione 1.6 16V 105 sono di 7,1 l/100 km7 nel 4×2 e di 8 l/100 km nel 4×4. Le emissioni di CO2 sono di 165 g/km7 per il 4×2 e 185 g/km per il 4×4. Il modello 4×4 è associato ad un cambio manuale a 6 rapporti.

Offerta diesel concentrata sul motore 1.5 dCi 90 cv o 110 cv

Il piacere di guida è dimostrato da un’ottima ripresa e da una migliore accelerazione grazie anche all’associazione al cambio manuale a 6 rapporti. La motorizzazione 1.5 dCi 90 è disponibile nella versione 4×2, consumi di 4,7 l/100 km7 in ciclo misto e con emissioni di CO2 di 123 g/km7.
La motorizzazione 1.5 dCi 110 presenta emissioni in ciclo misto pari a 127 g/km7 di CO2 nella versione 4×2 e di 135 g/km7 nella versione 4×4. I consumi in ciclo misto sono di 4,8 l/100 km7 per il 4×2 e 5,2 l/100 km per il 4×4.

 

Guidatore della domenica

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Autoappassionati

L’Opel Safety Vehicle compie 40 anni

Salone di Parigi 2014: Volkswagen Golf Alltrack