mercoledì, 26 luglio 2017 - 16:35
Home / Notizie / Curiosità / Sebastien Loeb nuovo proprietario della Peugeot 208T16 Pikes Peak [VIDEO]
Peugeot 208T16 Pikes Peak

Sebastien Loeb nuovo proprietario della Peugeot 208T16 Pikes Peak [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minuti

In coincidenza con la “Pikes Peak International Hill Climb” disputata ieri tra le montagne del Colorado le luci dei riflettori si sono spostate sulla mitica Peugeot 208T16 Pikes Peak, da ieri diventata di proprietà di colui che battere ogni record nella celebre gara di salita, Sebastien Loeb.

Nell’edizione 2013 Loeb percorse i 20 km in 8’13”878 minuti superando una differenza di altitudine da 2865 m a 4301 m), una prestazione ancora oggi ineguagliata. Frutto del know-how degli ingegneri di Peugeot Sport, la 208T16 Pikes Peak può contare su una meccanica di tutto rispetto: motore V6 benzina biturbo da 875 cavalli a 7800 g/min e un peso di 875 per un entusiasmante rapporto peso/potenza di 1:1, ciò che ogni ingegnere dell’autoveicolo sogna di progettare almeno una volta nella vita.

L’eredità tecnica e meccanica della Peugeot 208T16 Pikes Peak passa ora alla Sebastien Loeb Racing, che intende riportarla in pista, a oltre tre anni di distanza dalla sua ultima uscita.  Per l’occasione la sportivissima francese è stata rimessa in moto mercoledì 21 giugno e tornerà a mostrarsi in pubblico in occasione della corsa in salita di Turckheim-Trois Epis, in programma il prossimo 9 e 10 settembre.

Sébastien Loeb, pilota del Team Peugeot Total – 9 volte campione del mondo Rally: “Sognavo di poter possedere un giorno questa vettura; sono contento e fiero che Peugeot abbia accettato di cedermela. Avevo voglia di fare un tuffo indietro nel tempo: è un’auto complicata da guidare ma ho ritrovato subito quelle sensazioni uniche, tipiche della 208 T16 Pikes Peak. Non è cambiata molto negli ultimi 4 anni. Gli ingegneri di Peugeot Sport hanno fatto un lavoro minuzioso per rimetterla in pista e i tecnici della Sébastien Loeb Racing hanno capito bene le sue specificità. L’obiettivo di questa sessione di test era verificare che tutto funzionasse bene. Avevo un gran desiderio di tornare a guidarla un giorno e di farlo in Francia, in Alsazia; conta molto per me, per il mio team e, credo, anche per gli appassionati dello sport automobilistico.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari 312B

Rilasciato il trailer di Ferrari 312B [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minutiAppuntamento da non perdere per i ferraristi, quelli che amano la storia del Cavallino Rampante. …