in

Senza patente da 36 anni, sorpreso a un posto di blocco: la multa è da record

Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo 36 lunghissimi anni di guida indisturbata, esente da posti di blocco e multe, un guidatore è stato scoperto alla guida senza patente. La “pacchia” è finita domenica mattina scorsa, 13 febbraio 2022, quando una pattuglia di polizia locale, durante un controllo di routine, si è ritrovata a multare un guidatore con una contravvenzione da record.

Una maxi multa da 6.000 euro dopo anni senza patente

Percorrendo la strada provinciale 525, in Lombardia, un 54enne residente a Calusco d’Adda, è stato fermato a bordo di una Mercedes nera nei dintorni di Dalmine. Il primo “stop” ad un posto di blocco in 36 anni di guida è costato caro all’automobilista, che si è visto consegnare una multa da 6.000 euro, poiché dal controllo degli agenti è emerso che l’auto non era di sua proprietà, non era assicurata e che lui stesso non aveva mai conseguito nessuna patente di guida.

Queste tre gravissime infrazioni hanno generato una sanzione da record, nello specifico così composta: 5.100 euro di multa per mancata patente e 867 euro per mancata assicurazione. Per quel che riguarda invece la proprietà dell’auto, il veicolo è risultato successivamente regolarmente intestato ad un residente di Mortara, in provincia di Pavia, ed è stato sequestrato.

Parla il comandante della Polizia locale di Dalmine

Sull’accaduto ha fatto chiarezza Aniello Amatruda, comandante della Polizia locale di Dalmine, il quale ha dichiarato: “Il conducente della Mercedes, che non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione ai nostri agenti al momento del fermo, non aveva né precedenti penali né precedenti segnalazioni riguardanti il mancato possesso dell’abilitazione di guida, il che fa pensare che non fosse mai stato controllato prima di domenica scorsa. Si parla di 36 anni di guida senza patente. La macchina non era sua, non è risultata rubata, ma di proprietà di un’altra persona”.

commenti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0
    android auto easypark

    Easypark ora funziona anche con Android Auto: più facile cercare parcheggio

    500 elettrica in ricarica

    Aumenti Enel X: caricare l’auto elettrica dal 7 marzo costerà di più